Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Bologna

A Bologna lo storico ristorante Pappagallo apre nuovo bar per aperitivi d’autore

Inaugurato il 5 dicembre 2023 accanto alla bottega attiva da fine 2022, propone “colazioni bolognesi” a base di pinza e raviole nonché aperitivi di livello. Ma anche tortellini e tagliatelle a pranzo

Trasformare una battuta d’arresto nello stimolo per reinventarsi, senza tradire la propria storia. Si può riassumere così l’ultimo anno de Il Pappagallo, storico ristorante al centro di Bologna costretto a lasciare gli spazi di Piazza Mercanzia a settembre 2022, ma svelto a reagire. Alla bottega di gastronomia e pasta fresca e lo spin-off del ristorante al Golf Club di Monte San Pietro, avviati un anno fa, Elisabetta Valenti e Michele Pettinicchio hanno aggiunto un nuovo bar, inaugurato il 5 dicembre 2023 in Via Marconi 22. Ecco di cosa si tratta.

Michele Pettinicchio ed Elisabetta Valenti, proprietari del ristorante, bottega e bar Al Pappagallo

La storia del ristorante Il Pappagallo

Era il 1919 quando i fratelli Zurla inaugurarono alla base della Torre Alberici (una delle più antiche della città) un ristorante destinato a fare un pezzo di storia gastronomica. Piatti classici in un ambiente elegante, che ha visto passare più di una star: da Sophia Loren alla principessa Margherita d’Inghilterra, fino ad Alfred Hitchcock e Sharon Stone. Valenti e Pettinicchio sono succeduti alla proprietà nel 2017, raccogliendo il testimone per altri cinque anni. Nel 2022 un inciampo: lo stabile è acquisito dal mega imnprenditore Alberto Vacchi, patron dell’Ima (nonché cugino Gianluca Vacchi), che lancia una profonda ristrutturazione. “Di fatto incompatibile con l’attività di ristorazione”, spiegava a BolognaToday Pettinicchio, che in quel momento ha dovuto tracciare percorsi alternativi.

Tagliatelle al ragù da asporto di Bottega Al Pappagallo

La bottega di gastronomia e pasta fresca Al Pappagallo

Dallo scorso dicembre è infatti attiva la Bottega Al Pappagallo — della quale consigliamo i tortellini fatti in casa —, dall’altro capo del centro, ma di fatto pensata per “riproporre il cuore del ristorante. Abbiamo voluto attuare l’idea di una bottega con cucina, accogliente come quella di casa”. Dunque paste ripiene, sughi, lasagne e tagliatelle, disponibili per l’asporto, acquistabili al peso per prepararle a casa, oppure da consumare seduti a uno dei tavolini. Mentre, come detto, il ristorante ha trovato una nuova sede ne Al Pappagallo sul Green, all’interno del bel golf club sui colli, i coperti della bottega sono via via diventati pochi per accogliere i bolognesi che hanno seguito e sostenuto il nuovo corso. Per ampliare lo spazio, nonché diversificare ancora l’offerta, è arrivato così ai primi di dicembre anche il bar.

Primi per l'asporto o il pranzo alla Bottega Al Pappagallo

Il nuovo bar della Bottega Al Pappagallo

“C’è un Bar nella Bottega”, l’hanno chiamato i gestori, dopo aver colto l’opportunità di rilevare quello che era già un bar al civico adiacente la gastronomia. Più spazio (altri 20 posti) per gustare i prodotti della bottega, ma anche una proposta che parte dal mattino fino a sera, con chiusura non prima delle 20.

Raviole bolognesi per la colazione del Bar Al Pappagallo

Si comincia con la colazione, “abbiamo il repertorio di caffetteria e lievitati classici, ma anche qualcosa in più”, spiega Pettinicchio a CiboToday, “ovvero la colazione come si faceva qui una volta; o quella che si potrebbe trovare ancora a casa della nonna la domenica mattina”. Si aggiungono quindi raviole con confettura e la classica pinza bolognese, nonché opzioni salate, come i panini con salame e burro oppure con l’immancabile mortadella.

Finger food per l'aperitivo del Bar Al Pappagallo

Ma si intende valorizzare anche l’aperitivo, “che rendiamo un po’ più elevato rispetto l’offerta media. Lo definirei un aperitivo ‘maturo’, con una scelta di bottiglie di livello e assaggi dalla nostra cucina”. Interessante anche la carta dei cocktail, sviluppata insieme al bartender di lungo corso Celestino Salmi, al centro anche di serate a tema, “che si ripeteranno spesso. Il calendario è partito già a pieno ritmo”.

C'è un Bar nella Bottega
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento