Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Firenze

Il trentenne argentino che ha aperto la prima e unica empanaderia di Firenze

Si chiama Caminito il locale che ripropone nel cuore del centro storico un colorato pezzo di Buenos Aires

Fiumi di Fernet, il profumo del pane appena sfornato (che poi non è pane…), la dolce melodia di un tango a scandire ogni morso e ogni bevuta. Sembra Buenos Aires, ma è Santa Croce a Firenze. È proprio così che lungo il Caminito di via Ghibellina, ci siamo ritrovati nella prima e finora unica empanaderia della città. Quasi una provocazione, visto l’amore e l’orgoglio dei fiorentini nei confronti della ciccia, ma al contempo un locale accogliente e colorato che nei suoi primi tre anni di vita è riuscito a ritagliarsi un discreto successo tanto coi locals quanto coi turisti.

Caminito. Da Buenos Aires a Firenze, andata-ritorno

Empanadas di Caminito

Caminito è prima di tutto il 31enne Mario Alejandro Torres, che ha deciso di portare nel cuore di Firenze un pezzo della sua Buenos Aires. “Sono qua ormai da 20-21 anni, ho sempre lavorato in attività legate al mondo della ristorazione e un giorno, sentendo la mancanza di casa, mi sono detto: ‘Perché non aprire un ristorante argentino che ricordi uno dei luoghi più emblematici della mia città?’ El Caminito altro non è infatti che il nome della celebre viuzza del quartiere de La Boca, un vero e proprio museo a cielo aperto grazie alle sue casette di mille colori costruite anni fa dai pescatori del barrio”.

Caminito a Firenze. Un’altra storia nata durante il Covid

L'esterno del locale, Caminito

Caminito è nato più o meno tre anni fa, subito dopo la prima ondata di Covid. Visto il periodo siamo partiti solamente con consegne a domicilio e take-away, inaugurando ufficialmente i nostri spazi il 1º giugno 2020. Col passare del tempo abbiamo cambiato due fondi, ma siamo sempre rimasti a distanza di pochi metri dalla prima apertura. Oggi è bello pensare che grazie a Caminito via Ghibellina a Firenze si sia tinta, almeno un po’, di Albiceleste” racconta Mario Alejandro Torres con le mani in pasta e la sala sempre sotto controllo. È lui, del resto, a curare in prima persona la proposta del Caminito, dalla preparazione dei piatti fino al servizio al tavolo.

Empanadas di ogni tipo, insieme ai piatti della mamma

Se non si fosse ancora capito, le maglie di Messi e Maradona attaccate alle pareti fanno ulteriormente immaginare quale tipo di cucina stiamo per provare: “Caminito propone i piatti più classici della gastronomia argentina in versione street food e non solo”. Si parte dalle Empanadas, una sorta di panzerotti dal costo di 3,5€ ciascuno, ripieni di carne di manzo/pollo, verdure e spezie di vario tipo, ma si propongono anche portate principali come il Pastel de papas, traducibile in italiano come pasticcio di patate. “Si tratta di una specie di lasagna fatta col purè al posto della pasta e ripiena di carne, mia mamma la faceva sempre. È lei che mi ha insegnato tutto”.

Dolcetti che si possono mangiare da Caminito a Firenze

Come dimenticare poi il Matahambre, un saporito e abbondante piatto tradizionale che “uccide” letteralmente la fame con un taglio di carne di mucca normalmente poco utilizzato, in quanto piuttosto duro, che viene arrotolato come fosse un roll di sushi per poi essere bollito 5-6 ore tanto da diventare molto più morbido. Infine, ecco le Milanesas: “non le cotolette alla milanese che di solito mangiate qui in Italia, ma delle croccanti cotolette fritte a base di pollodi cui abbiamo parlato qui. Per quanto riguarda i piatti principali, i prezzi vanno dai 10 ai 12€.

Fernet, che passione

Mario Alejandro prepara con le sue mani persino i dolci, che spaziano fra Churros, pastella fritta spolverata di zucchero e all’occorrenza ripiena, e Alfajores, biscotti di farina e maizena farciti con crema al Dulce de leche. In abbinamento c’è il Fernandito, iconico e rinfrescante cocktail argentino fatto con Fernet (per distacco la bevanda più amata nel Paese del Pibe de Oro) e Coca-Cola, così come vini Malbec e birre Quilmes. Per un’esperienza argentina davvero a 360°, ci sono anche gli eventi a tema che animano settimanalmente Caminito con balli e musiche della tradizione.

Caminito Empanadas Argentinas

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il trentenne argentino che ha aperto la prima e unica empanaderia di Firenze

CiboToday è in caricamento