Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Genova

A Genova performance conviviali aperte a tutti per parlare dei piatti storici liguri

Dalla spesa ‘diffusa’ tra agricoltori e piccoli produttori liguri al rito della preparazione e della cena conviviale. Nel laboratorio Mani e Terra, la food designer Giulia Soldati invita a ripensare l’azione di cucinare e mangiare insieme. Succede dal 9 all’11 maggio

Di cosa sia il food design, e di come non interessi affatto solo pochi esperti, ma chiunque ogni giorno abbia a che vedere con il cibo, abbiamo già parlato. Perché di fatto, scegliere un ingrediente da trasformare in cibo, mettere in fila i pensieri per comporre una ricetta e decidere come e perché servirla, sono già azioni che compongono un progetto gastronomico. Per ragionare sul tema, a partire da una ricetta ligure emblematica come il prebuggiùn, a Genova è in programma dal 9 all’11 maggio 2024 un laboratorio in più appuntamenti, a cura della food designer Giulia Soldati. Si chiama Mani e Terra, ed ecco come si svolgerà.

Giulia Soldati al lavoro in una preparazione, ph. Abril Macias

Il programma di eventi ‘Learning from the present’ a Genova

Il laboratorio con cena collettiva finale, aperto a chiunque abbia voglia di iscriversi, fa parte della più ampia rassegna Learning from the Present, un programma pubblico di eventi sulle culture del Mediterraneo che trasforma la città in un laboratorio diffuso. Con un calendario da marzo a luglio 2024, è la prima tappa di BLU Project, un progetto, appunto, che culminerà nella realizzazione di un nuovo centro culturale nel capoluogo ligure. Un’occasione per rivitalizzare diversi luoghi sottoutilizzati a Genova in zona Nervi, che coinvolge il pubblico insieme a professionisti, pensatori e attivisti specializzati in vari campi: dal design alla filosofia, dall’ambiente all’artigianato.

La food designer Giulia Soldati al lavoro, ph. Steve Ginepri

Chi è Giulia Soldati, professione food designer

I tre giorni di “Mani e Terra” a maggio mettono in pratica il pensiero di Giulia Soldati. Italiana, classe 1990, oggi fa base ad Amsterdam vivendo e lavorando con il progetto del cibo. Soldati si è laureata alla Design Academy di Eindhoven con un master in Social Design, poi ha applicato le sue competenze in ambito gastronomico, usando il design come strumento per esplorare culture culinarie e approfondire le dinamiche sociali legate alla preparazione e al consumo del cibo (interessante, su questo tema, anche la nostra intervista a un’antropologa del cibo).

Mani al lavoro in un evento di Giulia Soldati, ph. Sara ldn

Come si traducono le sue ricerche? Organizzando momenti di convivialità, nei quali i partecipanti ridefiniscono il modo in cui si relazionano con il cibo, interagiscono tra di loro e con ciò che arriva in tavola, e intervengono nelle fasi della preparazione. I suoi laboratori coinvolgono tutti i sensi e spesso prevedono ceramiche e utensili progettati ad hoc, in modo da mettere in discussione il ‘solito’ modo di mangiare e pensare alla tavola.

La raccolta delle erbe e la cena a base di prebuggiùn di Mani e Terra

Nel laboratorio “Mani e Terra” a Genova, Soldati prende in considerazione la tradizione del prebuggiùn, lavorando non solo con gli ingredienti ma anche con le persone coinvolte nella filiera e nel consumo finale. Il punto di partenza è l’idea di ‘mescolanza’ che fa parte della stessa ricetta, un “mazzo d’ortaggi composto di biete, di cavoli cappucci primaticci (gagge), prezzemolo, e altri mangiari, che usasi comunemente da noi cuocere con riso per minestre, come spiega Giovanni Casaccia nel Dizionario genovese-‐italiano del 1876.

Un evento di Giulia Soldati, ph. Carla Del Toro

Per ‘mischiare’ esperienze e competenze, Soldati accompagnerà i partecipanti il 9 e il 10 maggio da agricoltori e produttori locali, per seguire una lista della spesa ‘diffusa’. L’11 maggio, invece, una grande tavola conviviale ospiterà la preparazione del piatto, condivisa da tutti. Oltre, naturalmente, alla degustazione durante la cena finale: “Ci riuniremo per condividere il nostro raccolto di storie e di materie prime, toccandole con mano, trasformandole e assaporandole”. 

Mani e Terra

Da giovedì 9 a sabato 12 maggio 2024  

Genova, varie sedi 

Per info e prenotazioni: sito web

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento