Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Genova

Faceva il pubblicitario a Milano, cambia vita e apre una pasticceria nei vicoli di Genova

Rebecca Pasticceria è il sogno di Federico Castelli che ha mollato la sua professione da direttore creativo a Milano per tornare nella sua Genova e aprire una pasticceria. Il sogno da qualche settimana è realtà

Perché il nome Rebecca? La mia pasticceria l’ho chiamata come la mia nipotina, Rebecca, perché in lei vedo il futuro di Genova come lo vedo in questo progetto”. Federico Castelli ci crede davvero come ci credono quelli che decidono a un certo punto della loro carriera di cambiare tutto, abbandonare il lavoro e trasformare la propria passione in professione. Magari ritornando nelle proprie terre.

Federico Castelli, Fabio Orlando e Ivan Oscar Sterza

Da Milano a Genova per aprire Rebecca

La storia di Rebecca Pasticceria, aperta da una manciata di giorni nei vicoli del centro storico di Genova, sta tutta qui. Federico, 44 anni, fa il pubblicitario e il direttore creativo per varie agenzie a Milano, la passione per la pasticceria però cresce sempre di più fin quando non si decide a seguire un corso professionale. Il passo successivo è da Marlà, importante pasticceria milanese in Corso Lodi, dove Castelli lavora per un periodo. È il trampolino definitivo per la scelta radicale, supportata dal suo compagno Ivan Oscar Sterza: dopo anni si ritorna a Genova. 

Rebecca Pasticceria nei vicoli di Genova

I prodotti di Rebecca Pasticceria a Genova

I due rilevano un vecchio negozio di articoli per animali nei vicoli giusto sotto la centralissima Piazza Fontane Marose, nella commerciale Via Luccoli e nei fondi del seicentesco Palazzo Torriglia Parodi. A dicembre 2023 apre Rebecca Pasticceria: delle vetrine eleganti in legno che richiamano l’attenzione senza essere vistose; un bancone con le monoporzioni, i mignon, le torte, i biscotti; sul seguito del banco ci sono i lievitati (croissant francesi, brioche vegane, pain au chocolat) e alle spalle la macchina del caffè.

I dolci di Rebecca Pasticceria a Genova, sullo sfondo Federico Castelli a lavoro

Qualche scalino e poi il piano di sopra: un’altra sala con altri tavolini e soprattutto il laboratorio a vista dove i clienti, seduti per un caffè o per un dolce, possono vedere i pasticcieri a lavoro. In giro ci sono anche un po’ di panettoni reduci dalle feste: “è il primo anno e ne abbiamo fatti pochi”. Pochi ma con una grafica molto curata e inconfondibile: “beh questo era il mio mestiere fino a ieri per cui tutta l’immagine coordinata, il logo e la grafica di Rebecca l’ho curata personalmente”. I prezzi? I mignon vengono 1,80€, le monoporzioni 6€, i croissant partono da 2,20€ e il panettone 40€ al chilo (tra l'altro Marlà, dove Castelli si è formato, quest'anno ha vinto come miglior panettone di Milano nella degustazione di CiboToday).

I dolci con una storia

C’è una caratteristica particolare: ogni monoporzione (disponibile anche in formato torta) ha un nome specifico, spesso un nome proprio. Da dietro il bancone leggiamo che la frolla alla nocciola con mou di caramello e anice stellato si chiama “Mara”, poi c’è la frolla al cacao con bavarese al cioccolato che si chiama “Alexia”, la frolla sablé con mousse all’albicocca che si chiama “Francesco” e così via. Come mai?

Le monoporzioni di Rebecca Pasticceria a Genova

Il motivo è semplice” spiega Federico Castelli a CiboToday “e riguarda le storie che ci sono dietro a queste preparazioni, spesso legate a delle persone. Adesso abbiamo appena aperto, ma piano piano le racconterò tutte”. E poi però c’è una monoporzione (l’unica a non essere disponibile anche in formato grande, come torta) che si chiama “Genova”… “Genova sarà la nostra invenzione più rappresentativa, siamo riusciti infatti a replicare il sapore della tipica colazione genovese, ovvero focaccia pucciata nel cappuccino!”. 

La sala superiore di Rebecca Pasticceria a Genova, a destra il laboratorio

La tradizione dolciaria di Genova

Genova è una città assai dotata di pasticcerie, cioccolaterie e confetterie storiche e tradizionali, alcune con un'attività che risale ai primi decenni dell’Ottocento se non addirittura alla fine del Settecento. Non altrettanto articolata è però la proposta di pasticceria contemporanea. E proprio qui si gioca la scommessa di Rebecca, che ripete con convinzione: “ogni nostro dolce dovrà raccontare una storia felice”. 

Rebecca Pasticceria
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faceva il pubblicitario a Milano, cambia vita e apre una pasticceria nei vicoli di Genova

CiboToday è in caricamento