Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Venerdì, 19 Luglio 2024
Milano

Riapre dopo i lavori il più importante ristorante giapponese di Milano: tutte le foto

Il ristorante giapponese IYO riapre sabato 15 giugno 2024 dopo un importante restyling e tante novità in cucina. Oltre all’arrivo dello chef Simone Tricarico, ci sarà il cocktail bar, un menu più agile da condividere e la nuova area robatayaki dedicata alla cottura a fiamma viva

L’attesa è finita. Il ristorante giapponese d’alta cucina IYO riapre a Milano sabato 15 giugno 2024 dopo un importante lavoro di restyling. Nessun cambio di location, che rimane nella sede storica di Via Piero della Francesca 74, ma un rinnovamento dei suoi spazi fortemente voluto dal proprietario Claudio Liu. Così l’unico ristorante giapponese in Italia ad aver ricevuto la stella Michelin si trasforma senza modificare la qualità che caratterizza la sua proposta gastronomica. Tra le novità: un banco per la griglia robatayaki tradizionale, piatti da condividere, il cocktail bar e l’arrivo dello chef Simone Tricarico che andrà ad affiancare Ktasumi Soga e Luca De Santi.

Il dettaglio del corridoio di IYO

Il Gruppo IYO a Milano e la nuova era

IYO è nato nel 2007 a Milano dall’idea e dall’estro imprenditoriale del ristoratore cinese Claudio Liu. Oggi fa parte del Gruppo IYO che negli anni si è andato a comporre di altre realtà di successo, come AALTO, ristorante di alta cucina in Piazza Alvar Aalto, IYO Omakase allo stesso indirizzo e il delivery e take-away AJI in Via Piero della Francesca 17 e ora anche in Porta Romana. IYO è stato uno dei locali di stampo orientale che più ha contribuito a modificare la percezione della cucina giapponese, elevandola e avvicinandola al concetto di alta gastronomia. A fine anno scorso l’annuncio della proprietà: “Il 31 dicembre 2023 finisce un’era ma ne comincerà subito un'altra” con la promessa di rivedersi nella primavera successiva. E ora la riapertura.

Dettaglio del tavolo in marmo

Il nuovo IYO e il restyling: tutte le novità

Il progetto di restyling mira a rendere ancora più unico il ristorante IYO, grazie a un attento lavoro che ha visto impegnati Claudio Liu e Lai Studio. “Il nuovo IYO è il frutto di 17 anni di ricerca e osservazione”, e si compone di pezzi unici di design Made in Italy, soluzioni su misura in legno, e materiali naturali come marmo Patagonia e pietra. Il locale è più grande, infatti è stato ampliato con due nuove sale che possono anche essere utilizzate per cene private, e, grande novità, il cocktail bar. Una nuova area dedicata agli ospiti in attesa dei propri commensali o per un cocktail del dopo cena, con una piccola carta vini e signature drink a cui si accompagna una proposta della cucina studiata per l’aperitivo. Nel pieno della tradizione giapponese, IYO aggiunge anche un banco robatayaki con il fuoco a vista dove si cucinerà alla griglia, e una sezione dedicata alle cotture al vapore.

IYO Restaurant - gambero rosso, acqua di pomodoro e yuzukosho-2

La proposta gastronomica del nuovo IYO a Milano

Al nuovo locale, più innovativo e tecnologico, corrisponde anche una rinnovata proposta gastronomica. Prima novità è l’ingresso in brigata dello chef Simone Tricarico che si unirà allo storico Ktasumi Soga e a Luca De Santi. Al nuovo menu di IYO oltre alle immancabili creazioni del banco sushi e ai piatti della cucina si aggiungono le possibilità gastronomiche dalla griglia robatayaki e dalle cotture al vapore. Viene inoltre introdotto un menu più agile e pensato per la condivisione composto da 5 portate più un dessert. Sushi, gyoza, pesce crudo e cotto, carne, con portate servite a centro tavolo. C’è anche una sezione dedicata ai gyoza, che ampliano così il ventaglio di proposte del locale. 

IYO Restaurant - akazaebi udon in brodo

Il menu degustazione di questa nuova era prende il nome di Faccio IYO: 7 portate per esplorare l’espressione più contemporanea della cucina del locale. I clienti troveranno i piatti immortali di IYO come il Ka Somen ovvero Crudo di calamaro sfrangiato, uovo di quaglia, caviale e l’Hotate Usuzukuri cioè il Carpaccio di capasanta, vinaigrette allo yuzu, umeboshi e polvere di shiso rosso. Non si sottrae la solita cura ed eccellenza nella ricerca delle materie prime: dal pescato di lenza (selezionato ogni giorno in base alla disponibilità dei fornitori), alle carni pregiate come il piccione, lavorato con alga kombu confit cotto alla robata. E per la prima volta entra in carta il pane: al vapore, fritto, servito ancora fumante per essere spezzato a mano ed assaporato come vera e propria portata.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento