Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Martedì, 16 Luglio 2024
Milano

Chi vuole aprire un ristorante in una storica cascina nel centro di Milano?

Cascina Corba nel quartiere di Primaticcio verrà data in concessione per 12 anni dal Comune di Milano. L'obiettivo? Che diventi un ottimo bar, un ottimo ristorante e un centro di aggregazione per il quartiere. Ecco il bando

Una proprietà del Comune di Milano che dopo avere ospitato un ristorante è stata abbandonato e ha attirato nel corso degli anni inquilini illeciti. Dopo l’ultimo sgombero era stato promesso un bando di gara pubblico, che è finalmente uscito e scadrà il 28 settembre 2023. Adesso sembra essere arrivato il momento di una nuova vita per Cascina Corba: destinazione commerciale ma anche polo socio-culturale.

La storia di Cascina Corba a Milano

Si trova a Primaticcio a pochi passi dal Villaggio dei Fiori, precisamente fra via Cascina Corba e via dei Gigli, ed è l’unico edificio rimasto di un complesso agricolo risalente al 1600, che comprendeva anche una chiesetta dedicata a San Carlo. Faceva parte di una delle grandi cascine della zona ovest di Milano, in quello che era il territorio fuori Porta Vercellina. Nel 1927 Cascina Corba è stata acquisita dal Comune di Milano, che ne ha conservato la struttura originale a mattoncini: 559 metri quadri, distribuiti su due piani, un grande camino e una vasta area verde circostante. Negli ultimi decenni è stata la casa di un ristorante.

Il ristorante Cascina Corba dismesso

Quando è stato dismesso, come succede spesso ai luoghi pubblici che non hanno un gestore, è diventato meta di occupazioni illecite. L’ultimo sgombero è avvenuto lo scorso gennaio, occasione in cui già era stata annunciata una nuova concessione di gestione, che ha rallegrato i residenti della zona che vorrebbero vedere Cascina Corba di nuovo viva, magari come centro ricreativo.

La rinascita di Cascina Corba. Il bando di gara pubblico per gestirla

L’Amministrazione e la Giunta Comunale hanno deliberato lo scorso 24 luglio “le linee di indirizzo per la valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale mediante procedura di evidenza pubblica per la concessione dell'immobile denominato Cascina Corba, sito in Via Dei Gigli 14, Milano”. Così è stata indetta una gara pubblica per l’assegnazione in concessione d’uso dell’edificio con un canone annuo a base d’asta di 89.493,84€ per la durata di 12 anni. Purtroppo a causa dei fenomeni metereologici dello scorso luglio, che hanno visto la caduta di alberi, l’edificio è in parte inagibile, e sarà proprio il concessionario a farsi carico della messa in sicurezza.

La via dove sorge Cascina Corba

Ma cosa sarà la nuova Cascina Corba? Per adesso quello che sappiamo è che la destinazione d’uso è quella commerciale e di ristorazione. Per l’assegnazione della concessione verrà seguito il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ma verranno valutati anche altri punti. Tra questi la qualità della proposta di utilizzo degli spazi, le fasce orarie di apertura al pubblico, la qualità estetica del progetto e la funzionalità degli ambienti, il progetto organizzativo e gestionale e le iniziative analoghe già realizzate. Saranno inoltre premiati i progetti che prevedono attività aggiuntive di tipo aggregativo o culturale, che favoriscono l’attrattività e l’accessibilità degli spazi, con il coinvolgimento del territorio, delle scuole, delle associazioni e la partecipazione attiva dei cittadini residenti. Insomma la speranza è che venga fuori un bello spazio con offerta di bar, ristorante e non solo.

Altre cascine di Milano già trasformate

Sono tante le cascine storiche che fanno parte del patrimonio urbano di Milano come Cascina Corba. Tra queste ci sono alcune che hanno mantenuto la funzione originale e sono state date in concessione ad attività agricole come la Cascina S. Ambrogio. Ma ci sono anche quelle che sono diventate centri di cultura e partecipazione rivolti alla comunità come Cascina Cuccagna a Porta Romana, dove oltre alla parte ristorativa e ricettiva vengono organizzate numerosissime attività ricreative: dai corsi di cucito a lezioni di yoga, dai laboratori teatrali ai mercati agricoli biologici.

Lo stesso vale per Cascina Torrette di Trenno - Mare Culturale Urbano a San Siro, un polo multifunzionale nato per rivalutare un quartiere periferico, che offre eventi musicali, degustazioni, mercati contadini... È anche ristorante, spazio di coworking e birreria artigianale. A Parco Sempione c’è invece Cascina Nascosta, spazio di ristoro e luogo di condivisione dove organizzano mercatini, wine tasting, e concerti, così come a Cascina Martesana, sita nel parco omonimo, affacciato sul Naviglio Piccolo. Qui vengono portati avanti diversi progetti dedicati alle arti, al benessere, alla sostenibilità ambientale e all’integrazione sociale. Speriamo che presto si possa aggiungere a queste realtà anche la Cascina Corba che ne ha sicuramente tutto il potenziale.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi vuole aprire un ristorante in una storica cascina nel centro di Milano?
CiboToday è in caricamento