Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Milano

Cosa si mangia a Milano durante il Carnevale (che dura di più del resto d’Italia)

Il Carnevale Ambrosiano, che si festeggia a Milano e nelle provincie vicine, si celebra 4 giorni dopo rispetto al resto d’Italia. Il motivo sta nel conteggio diverso della Quaresima: quest’anno cade sabato 17 febbraio 2024

Se per il resto d’Italia il Carnevale si è concluso nella giornata di martedì 13 febbraio 2024, a Milano e provincia la festa inizia proprio ora. Parliamo del Carnevale Ambrosiano, l’unica festività che segue regole e tempistiche diverse. Ma quale digiuno quaresimale, nel capoluogo lombardo si rimanda la penitenza pasquale e il mangiar di magro, perché si entra nel periodo di festeggiamenti del cosiddetto carnevalone. Il motivo di questa celebrazione differita che va dal 14 fino alla giornata clou del 17 febbraio 2024, è dovuto dall’adesione a un tipo di calendario diverso. Quello ambrosiano, appunto, che a differenza di quello romano su cui il resto d’Italia calcola i giorni di Pasqua, opera un computo diverso. Tra maschere, carri allegorici e ovviamente ricette tipiche con cui salutare il Carnevale.

Il Carnevale di Milano in Piazza Duomo PH Visit Milano

Il Carnevale Ambrosiano e il calcolo dei giorni alla Pasqua: ecco perché dura di più

Il Carnevale, come si sa, è una festa legata all’avvento del periodo quaresimale. Un momento di bagordi che precede il digiuno penitenziale che dovrebbe accompagnare il fedele al giorno più importante per la religione cattolica, la Pasqua. Perciò anche il Carnevale Ambrosiano si lega a questa tradizione, osservato nelle maggior parte delle chiese dell'arcidiocesi di Milano e in alcune delle diocesi vicine come Monza e Brianza e Lecco, ma anche Bergamo, Lodi, Novara e Pavia. In queste provincie i festeggiamenti si allungano per un motivo ben preciso: l’uso di un calendario diverso rispetto a quello comunemente utilizzato. Secondo il rito ambrosiano infatti la Quaresima inizia la prima domenica e dunque il Carnevale cade nel giorno di sabato.

Tutto ciò, secondo la leggenda, è anche dovuto a una richiesta di Sant’Ambrogio santo patrono della città di Milano, che si festeggia però il 7 dicembre. Si dice che all'origine di questa usanza ci sia una richiesta specifica del santo che in pellegrinaggio lontano da Milano abbia fatto richiesta alla popolazione di attendere il proprio rientro per poter dare inizio alle celebrazioni della Quaresima. Da qui l’origine di questa festa tutta lombarda.

I tortelli di Marchesi 1824

Come si festeggia il Carnevale Ambrosiano e cosa si mangia da tradizione

Il Carnevale Ambrosiano che termina nella giornata di sabato 17 febbraio 2024 è un normale Carnevale con maschere, carri e le proprie ricette della tradizione. A Milano ci sarà una grande festa in Piazza Duomo e spettacoli in altri luoghi della città, continuando a mangiare dolci tipici come tortelli ripieni, frittelle di mele, chiacchiere e torte. Immancabili i famosi farsoè, che altro non sono che tortelli fritti ripieni di crema, zabaione, cioccolato o ricotta. Un impasto simile a quello delle castagnole a base di farina, burro, zucchero e uova, da cucinare in abbondante olio fritto. Altro piatto tipico i làciàditt, che in dialetto lombardo vuol dire leccadito: delle frittelle di mele di origine contadina, nel passato farcite anche con uvetta quando non si aveva a disposizione il frutto principale. Un altro dolce tipico di questo periodo è la tortionata lodigiana, ricetta molto simile alla sbrisolona ma con minor fortuna. Infatti questa torta bassa, con poca lievitazione e semplici ingredienti come burro, farina e mandorle, è poco conosciuta al di fuori della provincia di Milano e Lodi. Dunque per chi si trova in zona i festeggiamenti non sono ancora finiti.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento