Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Milano

In un cortile di Milano si producono confetti artigianali da 75 anni. La storia e il video

Confetti Manganini è una storica confetteria di Milano avviata nel 1949. Oggi è alla terza generazione con Gianluca Manganini, sempre supportato dal padre Bruno, e producono confetti con mandorle di Avola come una volta. Il video

Al civico 14 di Viale Jenner - nella zona nord di Milano - nascosta in un cortile c’è una storica fabbrica di confetti artigianale, con annesso negozio. Un’attività come quelle di una volta: visitarla è come fare un salto indietro nel tempo della Vecchia Milano. La Confetteria Manganini infatti, ha oltre 70 anni di storia: fu fondata nel 1949 e ancora oggi produce tutto manualmente. Una tradizione di famiglia da tre generazioni.

Le bassine con i confetti

La storia della Confetteria Manganini a Milano dal 1949

“L’attività è partita con mio papà, Battista Manganini che lavorava nel settore dei dolciumi”, ci racconta Bruno Manganini. Il signor Battista era un venditore della fabbrica di dolciumi Zàini, e quando andava a consegnare il cioccolato sempre più spesso gli chiedevano anche confetti. Di qui l’idea di mettere su una confetteria, insieme all’amico Torello Bianchini che lavorava per Perugina ed era già pratico della confettatura.Così si sono messi insieme: Bianchini faceva i confetti e mio padre consegnava. Poi a metà degli Anni ’50, finita la terza media sono entrato anch’io in azienda, avevo 15 anni”.

Bruno e Gianluca Manganini nel cortile della fabbrica di confettiCosì Bruno ha imparato l’arte dei confetti, e ha mandato avanti l’attività per 70 anni, ora ne ha 85. Fino al 2006 si chiamava Manganini e Bianchini, poi il figlio di Torello ha ceduto la sua quota e Bruno ha passato tutto nelle mani del figlio Gianluca, l’attuale titolare, in azienda dai primi 2000. Oggi sono solo loro due che portano avanti quest’attività familiare e interamente artigianale. “Con mio figlio abbiamo stabilito che fino a 90 anni faccio il tempo pieno, dai 90 ai 100 il part time. Oltre i 100 solo consulenze”, dice ridendo l’ottantacinquenne.

Bruno Manganini mentre chiude le scatole dei confetti

Come vengono prodotti i confetti

Qui i confetti vengono prodotti alla stessa maniera dal 1949. Il processo avviene all’interno di speciali caldaie di rame, dette bassine, che ruotano su una fiamma. Le loro sono antiche quanto l’attività ma funzionano ancora perfettamente. “Per tutti i tipi di confetti si parte dalla mandorla siciliana di Avola, che viene sottoposta a 3 passaggi fondamentali”, ci spiega Gianluca Manganini. L’ingommatura è il primo passaggio e consiste nel coprire le mandorle con la maltodestrina, chiamata anche gomma arabica, che serve a preservare l’olio delle mandorle. Poi si lascia asciugare e si prosegue con l’imbiancatura, ovvero l’aggiunta di amido di riso in 4 passaggi ogni 15 minuti per far aderire lo zucchero.

Infine, l’ingrossatura – anche detta confettatura – che consiste nel rivestire il prodotto con strati di sciroppo a base di acqua e zucchero. Nel caso di quelli aromatizzati e colorati, vengono aggiunti anche aromi e coloranti naturali. “Per la qualità del prodotto finale, tra una fase e l’altra del processo c’è sempre un momento di riposo. Io solitamente faccio un passaggio al giorno, ci impiego almeno tre giorni”.

L'ingrossatura con zucchero e coloranteLa gamma di prodotti di Confetteria Manganini a Milano

Cosa è cambiato in 75 anni di storia? “È cambiato il mercato e quindi anche il prodotto. Nel senso che una volta si usavano solo i classici confetti bianchi adesso invece ne proponiamo una gamma molto ampia”, spiega Bruno. E cosi l’offerta nel tempo si è evoluta fino ad arrivare a circa 30 gusti diversi, più qualche formato speciale tipo cuoricini e rombi. Ci sono quelli alla frutta misti o singoli gusti (come anguria, pera, limone, banana…), con il ripieno di cioccolato sia classici che aromatizzati, al tiramisù, al wafer e alla liquirizia. Ma anche ai liquori come quelli al limoncello, al camparotto, al rum e al Grand Marnier.Gli scaffali del punto vendita di Confetti Manganini“Le esigenze dei clienti sono cambiate molto, ad esempio fino a 15-20 anni fa di confetti rossi ne facevamo una bassina ogni 6 mesi. Adesso vanno tantissimo per le lauree e abbiamo incrementato molto la produzione”. L’ultima invenzione è il confetto salato, ideato da Gianluca nel 2023, proposto per gli aperitivi. “Ma il classico bianco non passerà mai di moda. Inizialmente lo snobbano, provano quelli al cioccolato o con gusti particolari, ma poi tutti tornano lì ed è da sempre il più acquistato”, ci racconta il titolare Gianluca. Oggi, vendono di media 20 quintali di confetti al mese, circa 240 all’anno. Il prezzo è per tutti lo stesso: 18€ al chilo, “ho alzato di 1€ lo scorso dicembre ma è comunque un prezzaccio”. Un’attività che va di pari passo con le cerimonie; infatti mentre li andiamo a trovare nel mese di maggio accolgono tra le 100 e le 150 persone al giorno.

Gianluca Manganini durante la produzione di confetti-2

Il segreto del successo della Confetteria Manganini

Qual è il segreto del successo dei Manganini? “Da sempre usiamo solo mandorle di Avola siciliane che sono le più costose ma anche le migliori al mondo. E così negli anni la gente ha iniziato a venire per il matrimonio, poi con i figli tornano per battesimi, comunioni e cresime. Poi sono i figli a sposarsi. Le persone sono contente e ritornano per le varie ricorrenze. È venuta una coppia di ultra novantenni per festeggiare i 70 anni di matrimonio”.

Bruno e Gianluca Manganini nel loro punto vendita-2

E se in passato, vendeva a grandi marchi come Billa ed Esselunga, oggi puntano su piccole botteghe e sulla vendita diretta al negozio e online. “Arrivano ordini anche da Messico, Polonia e Norvegia. E pensate che i nostri confetti erano presenti anche al matrimonio in Italia di Katie Holmes e Tom Cruise, il quale li apprezzò moltissimo. Nonostante questo, la nostra è un’attività come quelle di una volta”. E così continuerà, ci promettono.

Confetti Manganini

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento