Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Milano

Il miglior corso per diventare esperti di caffè specialty è gratis e si tiene in una parrocchia di Milano

Due anni di alta formazione tecnica a cura di Galdus per diventare espertissimi sulla filiera dello specialty coffee di eccellenza: dalle piantagioni alla tostatura, dalla gestione del bar ai disegnini sui cappuccini

A Milano c'è una scuola che insegna a diventare dei professionisti del caffè a livelli altissimi. Con un corso che impegna gli studenti per due anni di alta formazione professionale che non ha eguali in Italia e che tocca ogni aspetto del mondo del caffè e delle sue più recenti evoluzioni. Un corso che, grazie ai contributi pubblici della Regione Lombardia, riesce ad essere perfino gratuito nonostante l'alto valore delle tecnologie, delle strutture e la qualità dei docenti. Il corso (erogato assieme alla Fondazione ITS Agrorisorse) si tiene in una delle sedi di Galdus in spazi attrezzati di tutto punto all'interno di un'affascinante parrocchia di periferia a Milano. Ma che cosa è Galdus?

L'importanza della formazione nel mondo del food: Galdus

Nel vasto sistema della Formazione Professionale in Lombardia, Galdus è un nome rilevante oramai da decenni. Un progetto partito in piccolo e dal basso negli Anni Novanta, via via è cresciuto molto. Da ente benefico nato per aiutare le persone in difficoltà a rientrare nel mercato del lavoro, Galdus è diventato un ente di formazione di alto profilo qualitativo che ha ben cavalcato i cambiamenti normativi di vent'anni fa fino a divenire punto di riferimento per migliaia di studenti ogni anno. Chi si iscrive ai corsi nell'89% dei casi trova lavoro dopo gli studi. Galdus ha coinvolto docenti, aziende partner, tecnologie e sedi e ha riempito i suoi spazi di contenuti più disparati (dai corsi sul marketing a quelli sul mondo dell'oreficeria, passando dai tanti corsi relativi alla cucina, alla sala, alla pasticceria, alla panificazione e alla ristorazione in generale). 

Corso di Specialty Coffee alla Galdus - l'edificio dove si tiene il corso

Il primo corso di alta formazione sul caffè specialty in Italia

Una delle ultime novità - che quest'anno si trova a sperimentare un numero zero già operativo da alcuni mesi - è il corso Specialty Coffee Expert Pro. Si tratta di un corso professionale di alta formazione che dura ben due anni: non c'è niente del genere nel mondo del caffè dove i corsi, i master, gli workshop e le masterclass sono innumerevoli ma tutti con un focus specifico e una durata limitata. Qui invece parliamo proprio di un biennio che si può considerare 'universitario'.

"Galdus lavora da sempre come punto di congiunzione tra la domanda e l'offerta di lavoro", spiegano a CiboToday il direttore responsabile del corso Stefano Bertolina e Davide Franzini, che è docente e referente tecnico, "e abbiamo pensato che fosse arrivato il momento di offrire questa opportunità anche al mondo dello specialty coffee. Dopo soli 3 mesi dalla partenza del primissimo anno di corsi abbiamo già tante realtà del settore che vogliono collaborare con noi e hanno capito l'unicità di questa proposta di formazione che può davvero essere una svolta nel settore". In effetti se è vero che sul caffè i consumatori italiani sono rimasti particolarmente arretrati, convinti erroneamente di bere nei loro bar il miglior caffè del mondo, è altrettanto vero che c'è un deficit notevole di figure formate adeguatamente.

Corso di alta formazione sullo specialty coffee: i docenti

In una bella ex aranciera nel cortile del complesso parrocchiale di Santa Rita e San Michele, nel cuore del quartiere del Corvetto, una dozzina di studenti lavorano concentrati sotto lo sguardo di un'autorità del settore come Chiara Bergonzi durante la nostra visita. Ma i docenti che insegnano e che hanno progettato il corso sono tutti di eccellente livello. Qualche esempio? Carlos Bitancourt, Paolo Scimone, Davide Spinelli, Dario Ciarlantini, Francesco Sanapo, Alberto Polojac, Andrea Villa e Valentina Palange. Insomma il gotha del settore. "Abbiamo girato per aziende, torrefazioni, bar, hotel e abbiamo davvero capito cosa serve a questa industry per fare il salto di qualità e poter disporre di personale formato. Qui stiamo creando gli esperti e i manager di domani che devono avere contezza su tutta la filiera", spiega Davide Franzini, "tant'è che l'ambizione per i prossimi anni è attirare studenti non solo dall'Italia ma anche dal resto del mondo. Del resto è difficile se non impossibile trovare un corso dove si acquisiscono competenze botaniche sulle piante di caffè, si imparano le tecniche di preparazione e estrazione, si capisce come tostare a livello professionale il prodotto, come gestire un bar e un punto vendita, fino al marketing o alla parte sensoriale o alla latte art". 

Come fa un corso così importante ad essere gratuito?

La lunghezza del corso permette di spaziare sull'intera filiera di questa nicchia ultimamente in grande sviluppo, grazie ad una evoluzione del gusto e della sensibilità dei consumatori nella speranza che - anche grazie a queste iniziative - l'Italia si allinei con le altre realtà internazionali dove il caffè non è più banalizzato e consumato in maniera disattenta. Al di là dell'unicità di questo progetto nato a Milano, c'è la circostanza del costo: una formazione del valore di alcune decine di migliaia di euro viene in realtà erogata gratis per gli studenti grazie ai contributi della Regione Lombardia. "Sicuramente anche per l'anno prossimo, ovvero per l'edizione 2024\2026 del corso, riusciremo a garantire la totale gratuità del progetto per gli studenti. Dobbiamo solo capire quanto questa gratuità potrà comprendere anche i progetti collaterali,  visto che vogliamo fare molte attività, non ultima portare gli studenti nelle piantagioni di caffè e altri viaggi formativi. Ma quasi sicuramente sarà tutto di nuovo totalmente gratuito. Inoltre come dicevo", continua Franzini, "se all'inizio facevamo una gran fatica a raccontare il progetto anche proprio alla community del caffè, oggi è quotidiano l'interesse di grandi organizzazioni, come l'associazione SCA che è lo standard internazionale, e grandi aziende di settore. Quindi siamo fiduciosi che arriveranno ulteriori risorse che ci permetteranno di mantenere il corso accessibile". L'efficacia si sta dimostrando anche dal lato delle opportunità di lavoro? "Solitamente i nostri corsi hanno tutti una percentuale altissima da questo punto di vista. Qui però ci siamo superati, abbiamo uno studente che è già stato assunto dopo tre mesi dall'inizio del corso. Però la torrefazione che lo ha scelto gli ha imposto di terminare le lezioni!". Intanto, per chi volesse seguire gli sviluppi di questa prima edizione del corso, è nato un profilo su Instagram dedicato. 

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il miglior corso per diventare esperti di caffè specialty è gratis e si tiene in una parrocchia di Milano

CiboToday è in caricamento