Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Milano

A Milano arrivano per la prima volta fluffy pancakes e waffle a forme di pesce dal Giappone

In città ci sono due nuove insegne interamente dedicate ai dolci giapponesi. Si tratta dei fluffy pancakes di PanFuwa e dei taiyaki ripieni di gelato di Taiyaki Den

Negli ultimi anni abbiamo assistito al diffondersi del fenomeno della cultura pop giapponese - tra cui la gastronomia - che ha coinvolto un pubblico sempre più ampio grazie alla sua crescente accessibilità, che spazia dalle serie televisive ai fumetti. Saranno quindi felici di sapere gli appassionati che adesso in Italia, e in particolare a Milano, è possibile assaggiare per la prima volta anche i fluffy pancakes e i taiyaki. Questi due dolci si aggiungono ad altre preparazioni tipiche – come dorayaki e mochi - che già da qualche anno hanno fatto capolino in città soprattutto grazie a Hiromi Cake, una delle prime pasticcerie giapponesi di Milano che ha appena inaugurato la sede all’interno del nuovissimo centro commerciale Merlata Bloom. Ora la scena gastronomica milanese si è ulteriormente arricchita grazie a due nuovi indirizzi, interamente dedicati a dolci della tradizione nipponica. Si tratta di Taiyaki Den e Panfuwa.

Fluffy pancakes

Cosa sono i fluffy pancakes e i taiyaki

Ma cosa sono i fluffy pancakes e i taiyaki? Due dolci famosissimi della tradizione culinaria giapponese. Lo dice anche il nome, fluffy pancake letteralmente significa pancake soffici, ed effettivamente questi sono molto più ariosi, alti e leggeri dei classici americani, e la loro consistenza ricorda quasi quella di un soufflè. La straordinaria morbidezza è data dagli albumi montati a neve ferma e dalla cottura lenta e a bassa temperatura in padella con coperchio, quasi al vapore.

La preparazione dei taiyaki di Taiyaki Den

Il taiyaki invece, è una cialda a forma di pesce realizzata con un impasto simile a quello dei waffles che tradizionalmente viene riempita con l’anko, la tipica pasta zuccherata a base di fagioli azuki, ma può essere preparato in tantissime varianti. Letteralmente significa “orata al forno” proprio per la forma che ha, considerata un simbolo di buon auspicio. È uno degli snack più mangiati in Giappone e nelle vie dello street food di Tokyo, Osaka e Kyoto ci sono tantissime bancarelle che preparano questo tipico dolce e lo servono caldo. Si dice che sia stato preparato per la prima volta nel ristorante Naniwaya in Azabu di Tokyo nel 1909, diventando immediatamente popolare.

Il negozio Taiyaki Den a Milano-3

L’apertura di Taiyaki Den a Milano

A Milano, in zona Porta Venezia, da qualche settimana è arrivato Teiyaki Den, la prima gelateria soft che propone taiyaki in versione gelato. “L’insegna è nata quasi casualmente, dall’unione di un’idea di Valentina Venegoni - la mia socia – e dalla mia passione per il Giappone”, ci racconta Alessandro Marano, “lei aveva visto in giro questi taiyaki fatti con il gelato e avendo voglia di dolci quella sera ha detto: “questa cosa non esiste in Italia, facciamola noi”. Io avendo anche vissuto in Giappone conoscevo molto bene il prodotto e ho subito intuito il potenziale dell’attività”. Lui illustratore e lei sceneggiatrice, adesso si occupano rispettivamente della gestione del negozio – inclusa la preparazione dei dolci - e di amministrazione e marketing. “Io ho sempre avuto una passione amatoriale per la pasticceria, così ci siamo presi un anno di tempo per provare tutte le ricette originali giapponesi fino arrivare alla nostra”, racconta Marano.

Uno dei taiyaki gelato di Taiyaki Den-2

Cosa si mangia da Taiyaki Den e i prezzi

L’offerta di Taiyaki Den è interamente dedicata ai taiyaki che vengono proposti in due modi: il tradizionale giapponese (3€) servito caldo e ripieno di azuki, la marmellata di fagioli rossi, oppure con crema pasticcera giapponese fatta al momento. Poi c’è la versione con gelato (a partire da 5€ a seconda dei topping), con una base di cialda a forma di pesce sormontata da gelato soft e personalizzata con diversi topping. Entrambi gli impasti del taiyaki vengono cotti al momento davanti ai clienti nelle piastre apposite, con la differenza che una viene fatta raffreddare qualche minuto prima di essere servita, altrimenti il gelato si scioglierebbe. Ma sono fedeli agli originali? “La versione classica segue rigorosamente le ricette giapponesi tradizionali, ed è il più autentica possibile con la marmellata di azuki che arriva direttamente dal Giappone. La versione gelato è una nostra interpretazione ma utilizziamo gusti particolari che richiamano l’Oriente come taro, matcha o sale marino”.

Hanno 6 gusti di gelato e 3 mix, che però cambieranno periodicamente per proporre sempre qualche novità, e poi le edizioni limitate come quella natalizia, con gelato verde al tè matcha, stella di pasta di zucchero e zuccherini colorati. E come sta andando? “Da quando abbiamo aperto abbiamo avuto subito una grande affluenza. Addirittura per il momento abbiamo dovuto ridurre i giorni di apertura e aumentare il personale rispetto a quanto preventivato, per evitare lunghe attese”. Per adesso infatti, sono aperti solo dal venerdì alla domenica, ma stanno cercando di apmliare lo staff e quindi anche i turni.

Fluffy Pancake di PanFuwa al tè matcha

I fluffy pancake di PanFuwa a Milano

La fila si fa anche da PanFuwa, un locale molto piccolo, dove si entra in gruppi di nove e la cottura dei pancake – che viene rigorosamente fatta al momento – è molto lunga, condizione imprescindibile per la buona riuscita della ricetta. Il nome della nuova insegna di via Vetere viene da fuwa, che significa “soffice” che è una delle caratteristiche fondamentali dei fluffy pancakes sul quale è basata l’offerta. Qui vengono proposti in versione dolce e salata, tra cui il più tipico è L’originale (7,90€) con burro al miele, zucchero a velo, panna e sciroppo d’acero, ma si può ordinare anche con frutta fresca, al tè matcha e confettura di fagioli rossi, oppure in combinazioni golose e meno autentiche come Tiramisù, Pistacchio e quello alla crema Lotus. Mentre per chi preferisse il salato ci sono Salmone e avocado, Crudo e squacquerone e Stracciatella e pomodorini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento