Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Milano

La mappa per mangiare bene a Bormio e in Valtellina

Ristoranti tradizionali, vecchie osterie, baite di montagna ma anche pizzerie contemporanee. In questa guida i migliori locali dove mangiare una cucina tipica valtellinese fatta di pizzoccheri, sciatt, bresaola e slinziga

Nel cuore della Valtellina, Bormio è una delle località sciistiche preferite dai lombardi e in generale da chi cerca un comprensorio dove poter unire sport, benessere ed esperienze gastronomiche tradizionali. Bormio è anche la zona del famoso parco termale: adatto a tutti, con l’acqua che sgorga naturalmente calda e dove poter fare anche percorsi di riabilitazione. Le sue piste da sci sono note in tutta la Lombardia, anche perché qui all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio ci saranno le famose Olimpiadi Invernali nel 2026. Ma cosa si mangia a Bormio? La cucina valtellinese è un insieme ricco e gustoso di piatti come i pizzoccheri, pasta di grano saraceno condita con burro e dosi generose di formaggio, oppure gli sciatt le frittelle di grano ripiene di Casera, un formaggio locale. Senza dimenticare salumi come bresaola e slinziga. E a fine pasto provate la bisciola, pagnotta dolce con frutta secca, da mandar giù con del Braulio, amaro valtellinese alle erbe. In questa guida vi portiamo a scoprire i migliori ristoranti, baite ad alta quota, pizzerie, forni e pasticcerie dove provare prodotti tipici e piatti del territorio.

Baita de Mario
Pasticceria Pozzi
Baita de l’All
Enoteca Guanella
Panificio Eredi Romani
Ristorante Bajona
Ristorante al Filò
Ristorante le Motte
Ristorante Gavioli
Ristorante Vecchia Combo
Ristorante la Rasiga
Chalet dei Rododendri
Umami Pizzeria Bistrot
Ristorante

Baita de Mario

Si trova direttamente sulle piste da sci, al Ciuk, uno dei punti più frequentati sulle alture di Bormio. Baita de Mario è un albergo ma anche ristorante e après ski dove fermarsi a fine giornata o per una pausa a pranzo. Ristorante tipico valtellinese arredato in stile montanaro completamente in legno, Baita de Mario è un rifugio dove mangiare pizzoccheri, tagliolini ai funghi porcini, sciatt, polenta taragna, costolette di cervo al brandy con polenta. C’è anche un’area giochi per bambini e nel weekend dj set con aperitivo sulle piste.

Baita de Mario, Bormio

Pasticceria-Panificio

Pasticceria Pozzi

Pasticceria Pozzi è una tappa fondamentale per tutti i golosi che si trovano a Bormio. Gestita con amore e passione da Massimo e Sara, i coniugi che gestiscono questo locale specializzato in prodotti da forno e pasticceria. Cura artigianale, materie prime di qualità, ricette che seguono la tradizione di questa zona montana dal 1970, anno dell’apertura di Pozzi. Da provare assolutamente i borminelli, biscotti con una ricetta di oltre 50 anni ancora fedelmente replicata, a base di farina di mandorle, burro, uova e latte. Oppure i baci di Bormio, un’alternativa ai classici baci, e i bocconcini di cupeta uno dei dolci più rappresentativi della Valtellina a base di miele, noci e ostia. Anche tanti dolci al cucchiaio, cioccolatini, pasticceria secca di vario genere. Un vero paradiso.

Pasticceria Pozzi, Bormio

Ristorante

Baita de l’All

Si trova in Alta Valtellina nel comune di Valdidentro a San Carlo, nel mezzo del cuore delle valli tra Bormio e Livigno. Agriturismo Baita de l’All, che è il nome anche della valle, si trova a 1400mt di altitudine ed è stato aperto da Maurizio Gurini e sua moglie Nazzarena. In cucina c’è il figlio Massimo che da ex nazionale di short track ha deciso di seguire le orme di famiglia e lavorare nel locale dei genitori. La cucina è tipica valtellinese con i piatti del territorio. Merita una visita anche per la capacità di aver creato tutt’intorno un sistema agricolo. Qui c’è anche un “campo di piccoli frutti”, come lo definiscono i proprietari, un orto in alta quota e una stalla con gli animali. Si può anche dormire alla Baita de l’All per svegliarsi tra le cime innevate.

Baita del'All, Bormio

Ristorante

Enoteca Guanella

Negozio storico della Lombardia, l’Enoteca Guanella è uno dei punti fermi dell’enogastronomia valtellinese. Infatti da oltre 50 anni si trova a Bormio in una struttura del ‘600 ed è meta per amanti del buon vino e della buona cucina. Oltre alla rivendita di vini e bottiglie di liquori e spiriti, Enoteca Guanella è anche un ristorante raffinato gestito dalla super oste Cristina Guanella. Una cucina che onora la tradizione valtellinese con un occhio di riguardo al Piemonte, regione d’origine dello chef. Materie prime d’eccellenza e tanti presidi Slow Food da gustare a pranzo e a cena. Tra i piatti migliori: fassona in salsa tonnata, plin al sugo d’arrosto, cervo con purea di patate, e filetto in salsa di ginepro. Da mandar giù con una bottiglia di sassella. Prezzi tra i 14 e i 25€.

Enoteca Guanella, Bormio

Pasticceria-Panificio

Panificio Eredi Romani

Qui si viene soprattutto per provare le famose bonette di Bormio, ovvero torte artigianali da provare in tantissimi gusti e varianti. Il Panificio Eredi Romani è un punto fermo nella geografia gastronomica di Bormio, meta per gli amanti del buon pane e dei prodotti da forno artigianali. Oltre al pane, sempre fresco e di giornata, tantissime le torte: ai mirtilli di montagna, alle pere, al cioccolato, nonché quelle alla ricotta e alle mele. Inoltre biscotti secchi, focacce e pizzette da portar via per la merenda dopo la sciata.

Panificio Eredi Romani, Bormio

Ristorante

Ristorante Bajona

Proprio sotto la torre di Bajona, da cui prende il nome nel centro storico di Bormio, questo ristorante è uno dei più famosi in città. Qui si viene da sempre per provare una cucina aderente alla tradizione valtellinese, fatta di prodotti e ricette tipiche. Si inizia con i taglieri di salumi nostrani, come la bresaola o la slinziga (14€), per poi passare ai pizzoccheri (12€), risotto alla casera (14,50€), o tagliata di cervo, mele e ribes nero (26,50€).
 
La Bajona Bormio

Ristorante

Ristorante al Filò

Si torva in un vecchio fienile e stalla del 1600, nel centro storico di Bormio. Al Filò ricorda infatti le antiche strutture montane, dove si lavorava e si tenevano gli animali, con le volte in pietra quasi fosse un crotto. La cucina di Al Filò è ovviamente tradizionale ma con un tocco di raffinatezza nella presentazione. Due i menu degustazione proposti: quello dello chef (50€) più creativo, e quello del Buon Ricordo più strettamente tradizionale (50€), con piatti come gli sciatt, i pizzoccheri, maialino e strudel. Infatti Al Filò è uno dei 100 locali d’Italia che fa parte dell’Unione Ristoranti del Buon Ricordo, associazione nata per salvaguardare piatti e tradizioni locali. Se si scegli questo menu verrà regalato un piatto che ricorda l’esperienza gastronomica.  Ottima anche la cantina che contiene oltre 250 etichette tra vini del territorio e nazionali.

Ristorante al Filò, Bomrio

Ristorante

Ristorante le Motte

Il ristorante dei fratelli Lazzeri è una certezza se si passa per Bormio. Siamo a pochi chilometri di distanza dalla cittadina, direttamente sulle piste da sci, indirizzo che si discosta dai classici locali di zona. Infatti il menu ricco creato dallo chef Sergio Lazzari varia tra piatti della tradizione e proposte rivisitate in chiave moderna, per un viaggio nella Valtellina davvero unico. Le materie prime sono quelle del territorio: farine di grano saraceno, formaggi tipici, salumi e carni, soprattutto selvaggina. Oltre ai famosi pizzoccheri (13€), da provare la lasagna valligiana con verze, fonduta di Bitto, burro e bresaola (12€), oppure i manfrigoli cioè crespelline di grano saraceno ripiene di Bitto e bresaola. Tra i secondi immancabile la polenta taragna con crema di scimund e porcini spadellati (17€) o il salmì di capriolo (19€).

Ristorante Le Motte, Bormio

Ristorante

Ristorante Gavioli

L’indirizzo raffinato e chic di Bormio risponde al nome di Gavioli, ristorante solo con 10 tavoli per un totale di 22 coperti. L’ambiente è elegante e minimale, dove lasciarsi andare a cene romantiche e intime visto che non accettano bambini sotto i 6 anni o i gruppi. La cucina di territorio e con materie prime locali si può gustare alla carta oppure attraverso il menu degustazione di 4 portate più il dolce (110€, escluso i vini). Aspettatevi piatti come lombo di cervo fumè, ricotta vaccina alle nocciole, polenta croccante e lamponi, oppure tagliolini di grano saraceno con ragù di cervo, polvere di porcini, perlage al basilico, salsa allo zafferano di montagna e burro al limone. Da provare.

Ristorante gavioli, Bormio

Ristorante

Ristorante Vecchia Combo

Pochi coperti nel centro storico di Bormio, per questa tipica trattoria dove trovare una cucina casalinga e di ottima qualità. Il ristorante Vecchia Combo è gestito dalla signora Caterina Cantoni, da sua figlia Tiziana Rinaldi e dal marito di quest’ultima, in cucina. Un locale aperto nel lontano 1968, chiamato Vecchia Combo per ricordare la sua posizione aldilà del fiume, in una zona chiamata dai residenti combo. Dapprima un locale dove si preparavano piccoli snack e poi piano piano diventato una trattoria con i piatti tipici del territorio: sciatt, pizzoccheri, polenta, piatti poveri della Valtellina in puro stile montano.

Ristorante Vecchia Combo, Bormio

Ristorante

Ristorante la Rasiga

Salumi nostrani, sciatt, pizzoccheri, carne di cervo con polenta cotta su stufa a legna nel tradizionale paiolo di rame: al Ristorante la Rasiga di Bormio si mangia una cucina schietta, genuina e tradizionale. All’interno di una bellissima baita di montagna, ricavato all’interno di un’antica segheria, la Rasiga è un locale dove fermarsi per una cena informale tra amici spendendo il giusto. Antipasti tra i 12 e i 14€, primi piatti tra gli 11 e i 12€, secondi di carne tra i 15 ei 22€.

La rasiga, Bormio

Ristorante

Chalet dei Rododendri

Due generazioni e oltre cinquant’anni di esperienza allo Chalet dei Rododendri, ristorante e albergo nel cuore delle piste di Bormio. Infatti questo locale poggia sul monte Vallecetta a oltre 2000mt di altezza nel comprensorio dell’Alta Valtellina, un terrazzo naturale che ne fa un punto di osservazione privilegiato per ammirare le bellissime cime che circondano la cittadina alpina di Bormio. Qui ci si passa per rilassarsi tra una sciata e l’altra, oltre che per godere di una cucina tradizionale e sostanziosa che non dimentica i piatti tipici del territorio, fatta di prodotti a chilometro zero. E nella stagione invernale l’arrivo per cena è garantito dal gatto delle nevi o in motoslitta.

Chalet dei Rododendri, Bormio

Pizzeria

Umami Pizzeria Bistrot

La nuova creatura dello chef stellato Antonio Borruso che insieme alla sorella Bianca hanno colto una nuova sfida. Si chiama Umami questa pizzeria e bistrot a due passi dal centro di Bormio dove provare pizze napoletane a regola d’arte e con ingredienti di primissima qualità. A partire dalle farine e dagli impasti ad alta idratazione e a lievitazione naturale, fino ad arrivare ai condimenti. Pizze classiche come bufalina, siciliana, campana, e pizze gourmet come la Umami con fior di latte, ragù partenopeo, polpettine di manzo, ricotta, melanzane e briciole di rosso d'uovo.

Umami, Bormio

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento