Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Milano

Aperto nuovo hotel di lusso a Milano. All’interno ristoranti, cocktail bar e pasticceria

Inaugurato il nuovo Palazzo Cordusio, hotel Gran Meliá che ha preso gli spazi dell’ex Palazzo Generali. Dopo una ristrutturazione che ha visto preservare l’antico e integrarlo con il moderno: 84 camere e suite, e nei suoi 4 ristoranti

Il gruppo spagnolo di ospitalità di lusso con oltre 400 strutture in tutto il mondo apre l’hotel Palazzo Cordusio. Una nuova importante apertura per la linea ‘alta’ della compagnia chiamata Gran Melià, la seconda in Italia dopo quella di Villa Agrippina a Roma. Siamo in Piazza Cordusio, nel pieno cuore della città, all’interno dello storico Palazzo Venezia costruito alla fine del XIX Secolo, meglio conosciuto come Palazzo Generali in quanto è stato per più di 100 anni la sede centrale a Milano della compagnia triestina. Oggi ospita 84 camere e suite con affacci d’eccezione su Piazza Cordusio e il Castello Sforzesco, via Orefici, via dei Mercanti e il Duomo, nonché 4 outlet di ristorazione: una pasticceria, un cocktail bar, un ristorante e un sushibar omakase.

Palazzo Cordusio Gran Melià - la facciataIl progetto di Palazzo Cordusio, Gran Meliá a Milano

Con la sua apertura la compagnia MHI (Meliá Hotels International) punta anche alla riqualificazione della piazza, uno degli snodi storici tra Duomo al Castello Sforzesco dove affacciano anche il grande Starbucks Reserve Roastery, il nuovo edificio The Medelan (con il ristorante Horto di Norbert Niederkofler e presto la Coin Excelsior e lo store di Arket) e il building che ospita Uniqlo. Questa novità conferma l’interesse da parte del brand spagnolo al mercato italiano, dove entro il 2024 verrà aperto un quinto albergo parte del marchio più informale, Meliá Collection, sempre a Milano. Il progetto di rinnovo gestito da Generali Real Estate e MHI ha visto la realizzazione di un intervento conservativo dello scalone monumentale, ripristinando i marmi nelle pareti e nei pavimenti.

Il sistema di terrazze vista Duomo del Gran Melià

E in generale tutti i lavori di ristrutturazione sono stati fatti cercando di mantenere una coerenza nella struttura tra il vecchio e il nuovo. Tra gli arredi ci sono anche pezzi iconici dei più celebri nomi del Made in Italy come Molteni, Cassina, Fornasetti, Flos, Oluce e Foscarini. Tanti gli spazi comuni, tra cui l’immancabile area benessere con sauna, piscina, bagno turco, docce emozionali, cascata di ghiaccio e sala relax (al piano -1), e la palestra al terzo piano dove ci si può allenare con vista sulla città. Notevole la reception: per fare il check in gli ospiti salgono all’ultimo piano, dentro la cupola storica posizionata sulla sommità del palazzo, lì dentro ci sono i desk per registrarsi.

L'esterno di Gioia Pasticceria al Palazzo Cordusio

La ristorazione del nuovo hotel Gran Meliá aperto a Milano

Palazzo Cordusio vuole inserirsi nella scena milanese anche come nuovo spazio gourmet; infatti, al suo interno ospita 4 format ristorativi per un’offerta culinaria ampia, supervisionata dagli investitori di Sunset Hospitality Group. "Siamo entusiasti di presentare questi straordinari marchi di lifestyle nella scena dell'ospitalità milanese. Il fiorente mercato ricettivo italiano la rende una destinazione perfetta per i nostri piani di crescita. Questi concept attentamente progettati incarnano il nostro impegno a fornire ai nostri ospiti delle esperienze eccezionali", afferma Antonio Gonzalez, CEO del gruppo.

La sala di Giardino Cordusio-3 Quali sono i ristoranti dell’Hotel Palazzo Cordusio di Milano

Al piano terra e affacciata direttamente sulla pizza c’è, già operativa, Gioia Pasticceria, frutto di una collaborazione con il maestro fornaio Fabio Bertoni che cura l’offerta di torte, pasticcini, lievitati da colazione e biscotti. Il caffè è lo specialty di Mikah e presto ci sarà un affaccio su strada a vista per il laboratorio infatti da Gioia tutto è prodotto in loco. L’affascinante corte interna invece, ospita grazie ad un tetto in cristallo Giardino Cordusio: cocktail bar e lounge progettato con la consulenza di Giancarlo Mancino che è partner di The World’s 50 Best Bars e ideatore di Mancino Vermouth. Qui è stato ricreato un giardino d'inverno dove si potranno consumare cocktail studiati dal pluripremiato bartender abbinati a una proposta di piatti da bistrot. Inoltre, è stato pensato un “Altare” Martini dove si potrà provare un’ampia gamma di cocktail Martini e il Negroni al Fresco, signature drink di Mancino che prevede una macerazione di 30 giorni in anfora.

A questi si aggiunge al piano più alto dell’albergo Isola, il ristorante panoramico di cucina italiana che prende ispirazione principalmente alla cucina isolana, tra cui quella di Sicilia, Capri e Sardegna, guidato dal brand chef Francesco Bagnato. Il plus è la grande terrazza che si affaccia su Piazza mercanti e sul Palazzo della Ragione con vista sul Duomo. Isola – che aprirà entro metà dicembre e che è anche dotato di un cocktail bar – fa parte di un marchio di ristoranti che ha già riscosso successo a Dubai, Bodrum, Marbella e in Marocco. Infine, con un’apertura posticipata di qualche giorno rispetto agli altri ristoranti, SACHI: format già affermato a Londra sotto la guida dello chef giapponese Moon Kyung Soo, già direttore culinario di SUSHISAMBA a Dubai, Milano e Singapore e di Attiko a Bali, Bodrum e Dubai. La proposta gastronomica qui sarà improntata sul sushi e sulla cucina giapponese contaminata con ingredienti locali, con anche un bancone dedicato all’omakase. Si potrà mangiare all’interno oppure nella terrazza giardino vista Duomo e sulla Galleria Vittorio Emanuele. Il palazzo lo riconoscete per le vistose decorazioni natalizie, da oggi potete anche entrare e dare un’occhiata.

Palazzo Cordusio, Gran Meliá

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento