Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Milano

Milano: al Parco Sempione un bar assume da 10 anni ragazzi con sindrome di Down

Siamo alla Locanda alla Mano. E qui i ragazzi con sindrome di Down vengono incoraggiati ad emanciparsi attraverso il lavoro in cucina, in sala e in caffetteria. Ecco come è nata questa realtà

Nel cuore di Sempione c’è un posto speciale per Milano che ha appena compiuto 10 anni. Si chiama Locanda alla Mano ed è “una realtà solida che parte dell’idea di normalizzare il lavoro per i ragazzi con sindrome di Down”, ci dice Carlo Giuggioli responsabile del progetto nato nel 2013. Un ristorante, cocktail bar, un punto di ristoro ormai noto in città e gestito da alcuni ragazzi con disabilità che qui vengono inseriti al mondo del lavoro. Locanda alla Mano nasce infatti dall’impegno di Cooperativa Sociale Contè - patrocinata dall’Assessorato alle Politiche Sociali di Milano e sostenuta da Repower - per aiutare questi giovani a superare le proprie difficoltà e a costruirsi gli strumenti per vivere con entusiasmo e autonomia. Ci siamo fatti spiegare la sua storia.

Locanda alla mano, in Sempione a Milano-2

Locanda alla Mano a Milano: come è nata

Il diritto a un lavoro equo, appagante e gratificante è il principio su cui si basa il progetto della Locanda alla Mano. Inaugurata in piazza del Cannone a Milano, da subito ha permesso a diversi giovani affetti dalla sindrome di Down di avere un lavoro con prestazioni, orari e retribuzioni ordinarie”. Così esordisce Carlo Giuggiouli raccontando a CiboToday. È il 2013 quando viene creata a questo scopo la cooperativa Contè da un’idea di Fabio Bocchiola, amministratore delegato di Repower (azienda del settore energetico). L’idea di partenza è proprio la normalità “perché a questi ragazzi chiediamo puntualità, precisione, impegno, in base alle proprie caratteristiche e inclinazioni” come in un qualsiasi lavoro. Ad oggi i lavoratori assunti sono 8, tutti con regolare contratto: c’è Francesca in cucina, Elisa al bar, Martina in sala, si cerca di farli girare nei compiti aiutandoli a superare i propri limiti in base alle singole attitudini.

Locanda alla mano, un momento con i volontari

Locanda alla Mano a Milano: un bar che fa inclusione sociale

Locanda alla Mano prima di essere una realtà di inserimento lavorativo è un normale bar. Una tavola fredda dove fermarsi dalla colazione all’aperitivo, godersi il verde del Parco Sempione e una serie di piccoli eventi musicali come il rock il sabato sera o il piano la domenica mattina d’estate. “Abbiamo trovato questo spazio – realizzato dallo studio dell’architetto Italo Rota – grazie all’intercessione del Comune di Milano che ha subito visto del potenziale nel nostro progetto. Siamo andati avanti prorogando la concessione ogni 6 mesi, e ora eccoci qua che spegniamo 10 candeline”. Due infatti sono le anime di questo luogo, che non genere utili per la cooperativa: “La parte economica del bar tiene in piedi la parte sociale. Con questo ci paghiamo i ragazzi, i fornitori, i lavoratori, senza chiedere contributi a nessuno”.

Locanda alla mano, il sindaco Sala con i ragazzi

L’inserimento al lavoro di Locanda alla Mano: come funziona

Il tema dell’inserimento è cruciale e avviene sia con il passaparola “perché sono tanti i genitori che ci chiedono informazioni e che vogliono farci conoscere i propri figli”, sia attraverso alcune associazioni specifiche come l’Agpd - Associazione Genitori e Persone con Sindrome di Down, che propone profili alla Locanda alla Mano. La selezione avviene considerando ogni singola situazione, inclinazioni e preferenze di ogni candidato. La soddisfazione maggiore? Chiediamo a Carlo: “Molti ragazzi vanno via perché trovano lavoro altrove, e questa è la cosa più bella per noi”.  Un motivo in più per fermarsi in Sempione ve lo dà proprio Locanda alla Mano.

Locanda alla mano

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento