Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Milano

Nuovi ristoranti, pasticcerie, gelaterie e bar aperti a Milano a giugno e luglio 2023

Nuovi ristoranti, grandi hotel con terrazze, birrerie che fanno tripletta di locali, pasticcerie vegane, gelaterie e interessanti cocktail bar. Ecco tutte le novità del capoluogo lombardo

Per una grande città come Milano non è mai momento di fermarsi tanto meno durante l’estate quando, anche chi non è in vacanza in luoghi esotici o meravigliose località marittime, si concede qualche uscita in più. Nel capoluogo meneghino c’è un gran fermento e le novità non sono poche, spaziando tra numerosi hotel con ristoranti annessi, pasticcerie vegane, ristoranti fine dining, interessanti cocktail bar e nuove sedi di indirizzi già noti. Ecco una lista dei nuovi posti da provare in città.

Domenica

Sui Navigli ha aperto a inizio luglio il nuovo bistrot dell’hotel 21 House of Stories, il marchio dedicato all’ospitalità ibrida di Alessandro e Mauro Benetton. Il secondo hotel in città che verrà inaugurato a settembre insieme alla terrazza, nel frattempo però è possibile mangiare al bistrot Domenica. Un nome che è tutto un programma; infatti il menu è interamente dedicato ai piatti tipici della domenica italiana in famiglia: spaghetti con il tonno e cipolla, galantina, vitello tonnato, minestrone e pasta al pomodoro, tanto per rendere l’idea. In cucina ci sono Diego Pioli e Alessio Roberto Albiero, con la consulenza di Arco dello chef Andrea Ribaldone. In abbinamento la drink list firmata da Franco Ponti.

Domenica, il bistrot con cucina ispirata ai pranzi in famiglia

Via Ascanio Sforza, 7

02 8907 9880

@21houseofstories.navigli

Nepà

Nuova pasticceria in città di Forno Vegano, vicino alla Stazione Centrale, con un ambiente in stile nordico: tanto legno, sedie in velluto e colori tenui. Nepà ha un’ampia offerta 100% plant based a partire dalla colazione a base di croissant, tartellette, muffin, torte, pain au chocolat e maritozzi. Numerose le opzioni salate che vanno a comporre anche il brunch della domenica e i light lunch, insieme ai piatti che escono dalla cucina.

Nepà, la pasticceria vegana vicino alla Stazione Centrale

Via S. Gregorio, 45

02 4979 3422

@nepa.milano

Allangolare

Allangolare raddoppia con una nuova sede in via Ampère, angolo via Porpora. Un piccolo bistrot che sembra un salotto vintage con una cucina semplice e accogliente proprio come quella di casa, però più fresca e a base di materie prime ricercate. La parte di caffetteria - qui si apre alle 9 di mattina -, le numerose etichette e qualche cocktail per l’aperitivo completano l’offerta. Si possono comprare anche fiori e oggetti di design.

La seconda sede del Bistrot Allangolare in via Ampère

Via Nicola Antonio Porpora, 95

333 430 3549

@allangolare

Exit Bar

Dopo la gastronomia e il pastificio non poteva mancare il cocktail bar, che si aggiunge alla famiglia EXIT di Matias Perdomo e soci. Qui si possono provare diversi cocktail dall’aperitivo a tarda notte, si va dagli immancabili grandi classici a nuovi twist creativi che in parte si rifanno ai piatti dello chef. Tra questi Honda vs Ken, a base di cordiale di ribes, Bulleit Bourbon Whiskey e Yuzu soda.

Un cocktail del novo Exit Bar di Matias Perdomo

Piazza Erculea, 5

02 3599 9080

@exitbar.milano

Shallo

La birreria Shallo di Brera fa tripletta: dopo l’apertura a Busto Arstizio torna con un nuovo indirizzo a Nolo. Il format si ripete: qui si possono bere più di 100 tipi di birre artigianali provenienti da piccole realtà italiane (e non). Una tap list di 10 birre alla spina con diverse tipologie che variano spesso. E poi tantissimi prodotti in bottiglia che riempiono i frigoriferi del locale, da acquistare o consumare in loco con l’aperitivo, le pinse e i toast. 

La birreria Shallo in Brera

Via Pietro Crespi, 17

02 8082 7973

@shallonolo

Radisson Collection Hotel - Santa Sofia

Nella sede originaria di Allianz Italia ha da poco aperto il nuovo hotel di lusso del gruppo Radisson, che con il Santa Sofia in Italia raggiunge quota 5. All’interno ci sono due ristoranti e un lounge bar. Al primo piano c’è il Sofia Kitchen & Bar, aperto tutto il giorno, che offre una selezione di piatti dai sapori mediterranei che si fondono con ricette internazionali. Nella terrazza del settimo piano l’ISSEI Rooftop, ristorante e bar sia all’aperto che al chiuso, specializzato in cucina Nikkei con un menu dove non possono mancare spezie e sapori esotici. I piatti spaziano dalla Ceviche di hamachi con leche de tigre allo yuzu alle Melanzane alla griglia con glassa al miso. Al quarto piano invece è stata creata una piccola e intima terrazza con piscina, dove si possono ammirare i tetti di Milano e gustarsi l’aperitivo al lounge bar.

Un piatto del Sofia Kitchen & Bar dell'hotel Radisson Collection Santa Sofia

Via Santa Sofia, 37

02 3621 3200

@radissoncollectionsantasofia

Una Cosa

Una Cosa è il nuovo Bistrot nato come spin-off di Ofelé, la bakery con cucina che propone colazioni, pranzi e merende in via Savona. Il nuovo locale si trova in una corte nascosta di Conca del Naviglio in cui non potevano mancare gli arredi retrò. Qui troverete una proposta gastronomica per ogni momento della giornata, dalla colazione a base di bowl, porridge, pudding, pancake, torte e toast, alla cena con piatti prettamente vegetali. Ampia offerta anche per il brunch.

Una Cosa, il nuovo bistrot spin-off di Ofelé

Via Scaldasole, 7

339 226 8584

@ofelemilano

Crema Alta Gelateria

Dopo tre anni di attività la famosa gelateria Crema arriva anche in Brera, dove apre il suo terzo punto vendita. La location è molto simile alle altre, caratterizzata da toni caldi e tanto legno. Quasi 40 gusti di gelato esposti in luminose vetrine, fra cui spiccano i classici di una volta come Crema, Malaga, Cioccolato e Zabaione, ma non mancano proposte più contemporanee come Zafferano, limone e mandorle o la Crema al fingerlime.

La nuova sede di Crema Alta Gelateria in Brera

Via Fiori Chiari, 16

02 6885 6633

@crema_official_

Vibe

Tra gli ultimissimi arrivati in città c’è Vibe, il nuovo ristorante milanese di Valerio Braschi in zona Porta Genova. Dopo la vittoria di Masterchef nel 2017 e l’apertura del Ristorante 1978 a Roma, adesso sbarca nel capoluogo lombardo dove apre con il socio Edoardo Maggiori, già proprietario della Filetteria Italiana. Nel locale viene servito un menu degustazione di 10 portate - studiato per non sprecare nulla - ispirato ai viaggi che lo chef ha fatto in giro per il mondo: tra India, Svezia, Giappone e Spagna. A pranzo invece, menu alla cieca di 3 o 5 portate a discrezione dello chef.

Un piatto del ristorante Vibe appena aperto a Milano da Valerio Braschi

Via Arcangelo Ghisleri, 1

328 611 5469

@vibe_milano

Löwengrube

La famosa catena di birrerie-ristoranti Löwengrube apre a Milano in zona Porta Romana, acquisendo lo storico locale Kapuziner Platz. Atmosfera tipica bavarese con arredi in legno, musiche, costumi tradizionali del personale, e soprattutto i profumi e i sapori della cucina. Il menu offre piatti della cucina altoatesina e d’oltralpe come würstel e salsicce, stinco, schnitzel (cotoletta di maiale fritta), spätzle, brasati, panini e brezel, da accompagnare a fiumi di birra. Troverete alcune delle più storiche di Monaco alla spina e in bottiglia: Löwenbräu, Spaten e Franziskaner.

Il nuovo ristorante-birreria Löwengrube in zona Porta Romana

Viale Lazio, 4

02 8688 2402

@lowengrube_official

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento