Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Venerdì, 19 Luglio 2024
Milano

Quale è il miglior sake giapponese che si può trovare in Italia?

Si chiama Milano Sake Challenge e sarà un evento dedicato alla famosa bevanda fermentata nipponica, tanti i blind tasting, le masterclass e gli abbinamenti particolari. Come con il Parmigiano!

La Milano Sake Challenge è una manifestazione volta a eleggere i migliori sake in Italia. Il format nasce a Londra nel 2012 per poi essere replicato a Parigi e successivamente, a fine 2019, anche in Italia. Arrivato qui grazie alla Sake Sommelier Association Italiana e giunto oggi alla sua terza edizione, questo evento nippo-italiano avrà sede nel Nhow Hotel di Via Tortona, il 24 e il 25 giugno.

La Milano Sake Challenge

Cos’è il sake

Si tratta di una bevanda alcolica tradizionale giapponese (“nihonshu”) che viene prodotta attraverso la fermentazione del riso con un processo che permette all’amido di trasformarsi in zuccheri e successivamente in alcol. A seconda di chi lo produce e del tipo di riso utilizzato il sake prende poi un livello di dolcezza, di corpo e di acidità ogni volta diverso. Tradizionalmente in Giappone viene servito caldo e in bicchieri piccoli chiamati “ochoko” o in tazzine “guinomi”. Consumato solitamente durante le celebrazioni o le cerimonie, è anche una bevanda perfetta per accompagnare una cena a base di sushi. Insomma a differenza di quanto si pensi diffusamente in Italia il sake non è un distillato e non è affatto più alcolico di un normale bicchiere di vino.

Blind tasting alla Milano Sake Challenge

I dettagli di Milano Sake Challenge 2023

Nei due giorni dell’evento, dalla mattina di sabato 24 fino al tardo pomeriggio di domenica 25 giugno, le oltre 600 etichette in gara saranno valutate attraverso tre specifiche categorie. Il primo è il blind tasting (assaggio alla cieca), suddiviso per diverse tipologie e varietà di prodotto. Il secondo è il design e quindi l’estetica dell’etichetta, la funzionalità e lo stile di ogni bottiglia e dell’eventuale box con cui viene presentata. Infine il food pairing, che prevede un altro blind tasting ma stavolta il sake viene accompagnato da 5 piatti della cucina italiana (tra portate salate e dessert). Questa fase è in collaborazione con Parmigiano Reggiano Assagiatore, che promuove la conoscenza e la tutela del prodotto Dop. I 150 giudici, 100 tra sake sommelier e professionisti del settore più altri 50 membri tra designer e architetti, eleggeranno le migliori etichette presenti sul mercato italiano e decreteranno chi tra queste otterrà la medaglia Bronzo, la Silver, la Gold, la Doppio Gold e infine il premio Platinum.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento