Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Milano

Le nuove enoteche e wine bar appena aperti a Milano

A Milano quello dell’osteria con enoteca è ormai un trend. Prodotti artigianali e biologici, attenzione alla qualità e proprietà giovani e intraprendenti: in questa guida le migliori nuove aperture da segnare in città

Milano è stata travolta da una nuova ondata di vinerie ed enoteche. Hanno alcune caratteristiche che si ripetono: una proprietà e gestione giovane, sono specializzate in etichette naturali, biologiche e biodinamiche, e servono piccoli piatti con prodotti provenienti da aziende agricole che puntano alla qualità. Sono disseminate per tutta la città e molte di queste sono diventate già in brevissimo tempo dei punti di riferimentop che richiamano un pubblico trasversale: dalla moda e creatività passando per gli appassionati di vino e cucina. In questa mappa vi abbiamo selezionato le più interessanti aperture degli ultimi mesi, ricordandovi la nostra più ampia selezione delle enoteche migliori di Milano.

Bicchierino
Bar Paradiso
Bar Nico
Silvano
Minerale
Atipyque
Tow – The Odd Wine
Levante
NON La Solita Vineria
Enoteca-Winebar

Bicchierino

Si trova a Giambellino, quartiere che si sta facendo sempre più spazio nella geografia della città anche grazie a numerose aperture. Un wine bar gestito da un gruppo di amici: Kseniya, Noemi, Margherita e Carlo conosciuti tra gli ambienti creativi del capoluogo lombardo. Da subito diventato ritrovo di giovani che amano il vino naturale, Bicchierino è una moderna enoteca dove comprare o farsi servire etichette tra Francia, Italia e Spagna e una piccola selezione di classici della miscelazione. Ad accompagnare l’aperitivo piccoli piatti da condividere: sandwich al roast-beef, carciofo al limone, hummus di ceci, crema di melanzane e coriandolo (dai 5 ai 15€).

Bicchierino Milano

Enoteca-Winebar

Bar Paradiso

Un piccolo locale in zona Porta Romana dove a parlare sono i prodotti artigianali selezionati tra Marche, Lombardia e Sicilia. Bar Paradiso è la nuova osteria aperta da due appassionati di enogastronomia, amici di lungo corso: Maurizio Tentella e Saro Pomario, il primo marchigiano il secondo siciliano, due regioni che ben emergono dalla proposta culinaria. In carta infatti ci sarà il famoso ciauscolo marchigiano con pecorino (8€), la torta di rose di Cascina Lago Oscuro con lardo (14€), la giardiniera dei Fratelli Pavesi a Piacenza (7€), focaccia e mortazza (9€). I vini, ambiziosi, sono stati selezionati anche grazie ai numerosi viaggi dei suoi proprietari, tra Francia e Italia. Ottima selezione di Borgogna e Beaujolais.

Bar Paradiso Milano

Enoteca-Winebar

Bar Nico

Una nuova enoteca piuttosto concettuale. Si chiama Bar Nico e il nome è un omaggio al bellissimo levriero afgano che potete trovare nel locale. Un’osteria che strizza l’occhio ai locali più di tendenza delle grandi capitali europee: materiali grezzi, tanto bianco, un bellissimo bancone e una buona selezione di prodotti artigianali con cui accompagnare l’aperitivo o il dopo cena. Dalle conserve di mare (8/10€) ai formaggi dell’Azienda Agricola Il Boscacco (14€), salumi dell’Azienda La Malintesa di Cremona (10€) e piatti vegetariani.

Bar Nico a Milano PH Alessandro Saletta - DSL Studio

Enoteca-Winebar

Silvano

Tra le aperture dell’anno c’è Silvano, in zona Nolo. Nuovo nato dello chef Cesare Battisti e sua moglie Federica Fabi, ora al terzo locale dopo Ratanà e Remulass. Silvano, nome che omaggio la Vecchia Milano di un tempo, è un’osteria dove si cucina solo ed esclusivamente tramite il forno della vecchia gestione. Qui infatti sorgeva un panificio e ora lo chef Vladimiro Poma mette a segno un menu che spazia dall’insalata russa, ragù con scarpetta, formaggi dell’Azienda Agricola Il Boscasso, lingua al bagnetto verde, e il sabato e la domenica anche a pranzo con menu fisso (tre portate 25€, 4 portate 35€). Anche la cantina è ben fornita e basta sapersi fare consigliare dai ragazzi in sala, preparatissimi. Prezzi accessibili e qualità.

Silvano, la giardiniera

Enoteca-Winebar

Minerale

Minerale si trova in zona Corso Genova, in una piccola traversa, ed è il nuovo progetto di Rodolfo Pironti un giovane oste e cantiniere al suo primo locale. Aperti a colazione, pranzo con una formula di light lunch e ovviamente anche per l’aperitivo dove alla carta di vini si aggiunge una buona selezione di cocktail. Tra i piatti: cavolfiore arrostito con peperone del piquillo e salsa all’aglio di caraio (6€), panocchia al burro (7€), katsusando di pulled pork (13€), e porchetta con friarielli (12€).

Minerale Milano

Azienda Agricola

Atipyque

Simone Marchiori e Gabriele Natale sono i due giovani imprenditori dietro questa apertura di ottobre 2023. Appassionati di vino decidono di lanciarsi in un nuovo progetto e aprono , la nuova vineria dedicata al mondo della viticoltura artigianale, biologica, biodinamica. La carta vini spazia con un ampio ventaglio tra Italia e resto del mondo, soprattutto Francia. Si mangia anche da Atypique: crostoni e taglieri con prodotti artigianali, scelti in giro da Simone e Gabriele.

Atypique

Enoteca-Winebar

Tow – The Odd Wine

Enoteca, bistrot e tapas bar all’interno di un palazzo di inizio ‘900 nel quartiere Cenisio. Dietro ci sono due professionisti: Andrea Griffini, già nel settore da 20 anni, e Andrea Zarra ingegnere appena tornato in Italia. Il vino è ovviamente il collante di questo locale, progettato e arredato da Studio Latino quasi a ricordare l’architettura brutalista del secolo scorso. La carta spazia nei maggiori territori vitivinicoli del paese e d’Europa, selezionando bottiglie naturali, biologiche senza farne per forza un manifesto. Per quanto riguarda il cibo, tanti i Presidi Slow Food da assaggiare con una proposta che va dal business lunch fino all’aperitivo e cena. Tra i piatti (14-22€) polpo e patate con mayo sriracha, baccalà, erbetta, pinoli e yuzu soy, vitello tonnato, hamburger, tacos e panificati artigianali come la pizza al padellino.

Tow - The Odd Wine Milano

Enoteca-Winebar

Levante

Angelo e Gianfranco, il primo oste e sommelier il secondo cuoco, sono i due professionisti che si trovano dietro Levante. Una nuova vineria tra Isola e Zara che prende ispirazione dai piatti del Mediterraneo, da sempre crocevia di popoli e culture diverse. Infatti i piatti di Levante omaggiano questa diversità con un viaggio gastronomica tra Grecia, Calabria, Spagna ma anche Marocco e Libano. Suvlaki di agnello (6,50€), pita pipi e patate (9€), polpette mediterranee (6€) e salumi e formaggi italiani (10€). Il vino non è da meno, e ciclicamente vengono organizzate delle degustazioni guidate alla scoperta delle migliori referenze tra naturali e biologici.

Levante Milano

Enoteca-Winebar

NON La Solita Vineria

Si trova tra Crocetta e Porta Romana il nuovo locale che vuole essere una vineria ma anche un bar, un posto dove fermarsi a mangiare senza impegno. Dietro un giovane team di ragazzi, con esperienza sulle spalle in ambito ristorazione: Andrea Vignali e Daniele Rosa di MIRO – Osteria del Cinema (dentro il cinema Anteo) e la sommelier itinerante Valentina Bruno. Taglieri di salumi e formaggi, piccoli piatti, prodotti del territorio e chicche dall’Italia, cocktail e ovviamente vino.

Non La solita vineria

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento