Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Milano

L’ex ristorante di Bruno Barbieri si sposta da Bologna a Milano nell’ex ristorante di Sadler

Avviato a Bologna nel 2016, aveva chiuso le sue porte lo scorso dicembre. Dopo 6 mesi riapre a Milano con la stessa proprietà e lo chef Giuseppe Gasperoni ai fornelli. Ecco come sarà, il menu e i prezzi

“Il Ristorante Fourghetti, dopo sette straordinari anni di attività a Bologna, è lieto di annunciare con profonda emozione il suo ritorno nella città di Milano. Ha inizio un nuovo emozionante capitolo del percorso di Fourghetti, che fa ritorno alla sua città di origine, dove tutto è iniziato. Non è un addio ma un arrivederci”, queste le parole con cui ci avevano lasciato sui social del ristorante lo scorso 8 novembre 2023. Adesso l’attesa sembra finalmente finita: Fourghetti riapre al pubblico l’11 giugno in Via Ascanio Sforza 77 sul Naviglio Pavese nel distretto di NaPa, in una parte degli spazi che ospitavano il ristorante di Claudio Sadler, che nel frattempo oltre ad essersi trasferito in Brera ha appena aperto una scuola di cucina.

Il ristorante Fourghetti di Bologna

La storia del ristorante Fourghetti

Fourghetti aveva aperto a Bologna nel 2016, nell’ex Locanda allo Sterlino appena fuori dalle mura della città. Un progetto che ha visto protagonista lo chef Bruno Barbieri, che era tornato in città dopo la breve parentesi londinese al Cotidie, e l’imprenditrice milanese Silvia Belluzzi. La filosofia? Cucina tipica e tradizionale sì, ma aperta a sperimentazioni e creatività con contaminazioni dal mondo. Poi nel 2020 lo chef e giudice di Masterchef Italia è uscito dalla società, sempre più impegnato sul fronte televisivo. Ai fornelli rimane l’executive chef Erik Lavacchielli, conosciuto ai tempi di Londra e suo fidato discepolo.

Dopo l’ultimo servizio del 31 dicembre 2023, il Fourghetti di Bologna ha chiuso definitivamente e il casale in via Murri 71 adesso accoglie la Casa Madre di Berberè, il primo centro di formazione permanente del marchio, che inaugurerà nelle prossime settimane. Adesso e si apre un nuovo capitolo tutto meneghino, ma sempre con un grande chef originario dell’Emilia Romagna. “Un giovane talentuoso che ha preso la prima stella Michelin a soli trent'anni, che la proprietà ha sempre stimato e considerato uno dei migliori chef in Emilia Romagna. Per questo hanno deciso di puntare su Giuseppe Gasperoni”, ci spiega il brand manager Emanuele La Sala.

Chef Giuseppe Gasperoni

Il ritorno a Milano con lo chef Giuseppe Gasperoni

Sono state ufficializzate location e data di riapertura del Fourghetti che “con grande emozione”, commenta Belluzzi, “torna a casa”. La famiglia proprietaria infatti, che ha fondato il brand e lo gestisce interamente dal 2016, è di Milano. Nel 2018 hanno collaborato con AC Milan, ristrutturando gli spazi di ristorazione all’interno della sede Casa Milan per aprire un ristorante e una lounge dentro lo stadio di San Siro. Durante i 7 anni a Bologna la famiglia si era dedicata al progetto trasferendosi nel capoluogo emiliano, e adesso tornano davvero tutti a casa.

Qui ad accogliere i clienti ci sarà uno staff giovane guidato dal direttore Christian La Sala e il sommelier Giorgio Maraffi, già in forze a Bologna ma entrambi milanesi. In cucina invece, è stato chiamato Giuseppe Gasperoni, chef romagnolo dal 2018 ai fornelli de L’Osteria del Povero Diavolo di Torriana. Lo scorso febbraio chiude i battenti per problemi di affitto secondo lo chef – tuttavia smentito dal proprietario Fausto Fratti – che aveva annunciato di voler trovare un altro posto per portare avanti i suoi progetti. “ho sposato il progetto perché con silvia ci siamo trovati sulla linea da seguire. Inoltre, non avevo mai lavorato a Milano, per cui è molto stimolante per me che vengo da un contesto molto più piccolo, più campagnolo direi. Ero molto stuzzicato dall’idea”, ci spiega Gasperoni.

La nuova location di Fourghetti a Milano

Come sarà il ristorante Fourghetti di Milano

L’atmosfera del Fourghetti Milano non si distaccherà dalla location di Bologna. Tavoli, sedie e in generale l’arredamento saranno molto simili, così come i colori dominanti. Rimarranno sulle pareti anche le due opere dipinte dall’artista Afran. “Vogliamo portare l’anima e lo stile del Fourghetti di Bologna a Milano”. Tra le novità invece, ci sarà una saletta da 12 coperti con tre finestre che affacciano sulla cucina. Il ristorante sarà aperto dal martedì al venerdì solo a cena, mentre il weekend anche a pranzo. “È un progetto ambizioso che desideravo da tempo, e che mira allo sviluppo anche internazionale del brand attraverso una cucina contemporanea, ricca di contenuti, concreta e di qualità”, ha dichiarato la proprietaria Silvia Belluzzi.

La proposta dello chef Giuseppe Gasperoni da Fourghetti Milano

La proposta del nuovo Fourghetti si articolerà in tre percorsi di degustazione che cambieranno stagionalmente: di terra, di mare e vegetariano, tutti da 5 portate a 75€. Ma ci sarà anche la possibilità di scegliere gli stessi piatti alla carta (2 piatti a scelta 50€, 3 piatti a scelta 65€). Qui lo chef Gasperoni porterà tutta la sua filosofia: “La mia è una cucina originale, creativa e concreta, non necessariamente tecnica ma che punta sulla sostanza e sulla bontà del piatto in se’. C’è un po’ di modernità ma senza stravolgere il gusto”, racconta lo chef. Ha quindi studiato un menu semplice, con una dozzina di piatti composti da pochi elementi.

“Amo giocare con i sapori e con gli abbinamenti. Rispetto il più possibile la sostenibilità ambientale utilizzando al massimo la materia prima, evitando gli sprechi. Se parliamo di mare, la sfida è quella di valorizzare pesci cosiddetti poveri ma che sono in realtà ricchi di sapore come ad esempio il cefalo. Per le pietanze di terra, ho scelto carni come pollo e coniglio insieme ai prodotti della mia terra come i passatelli e i tortellini”, racconta. E infatti, tra i piatti della ripartenza troverete Cappelletti di coniglio, limone, salvia e Faraona, cicoria, ponzu, albicocca nella proposta di terra; Gnocchi, piselli, cefalo affumicato, nepetella in quello di pesce; oppure Ravioli, ortica, Parmigiano e nocciola in quello vegetale. La curiosità non manca e le prenotazioni sono aperte.

Fourghetti

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento