Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Milano

A Milano debutta l’antica tradizione del delivery giapponese. Il super chef arriva a casa

Lo chef Yoji Tokuyoshi ha un nuovo progetto. Durante tutti i weekend di dicembre proporrà un servizio di cene omakase sushi a domilio per portare l’antica tradizione “Demae” nelle case di Milano. Si chiama Demae by Yoji Tokuyoshi, ecco cosa è, come funziona e i prezzi

Il noto chef di origini giapponese è cresciuto a fianco del grande Massimo Bottura all’Osteria Francescana. Lì rimane per 9 anni, fino a che non decide che era il momento di mettersi in proprio. Nel 2015 apre il Ristorante Tokuyoshi a Milano, dove gli ingredienti italiani incontrano la filosofia e le tecniche di cottura giapponesi dando vita a una cucina italiana molto creativa, subito premiato con la stella Michelin. Nel 2019 apre la sua seconda insegna a Tokyo. Si chiama Alter Ego, e fa cucina italiana. Un anno più tardi, a seguito del Covid, decide di chiudere il suo ristorante e aprire un nuovo format più informale e con prezzi più contenuti, dove questa volta propone cibo giapponese (ma senza sushi) in abbinamento a vini naturali.

La Bentoteca

Apre così Bentoteca in via San Calocero 3, allo stesso indirizzo Nato come locale di piatti giapponesi d’asporto – in un momento in cui non era possibile fare altro – e diventato un vero e proprio ristorante, continuando a fare anche take away. Ora però, per tutto il mese di dicembre dà la possibilità di prenotare un’autentica cena omakase sushi a domicilio. “Omakase” sta per “fai tu” ed è il termine giapponese che si adopera quando si decide di lasciare carta bianca allo chef.

Lo chef Yoji Tokuyoshi

Cosa è il nuovo progetto Demae by Yoji Tokuyoshi

Questa formula speciale, ideata in vista del mese delle festività, si chiama Demae by Yoji Tokuyoshi ed è già attiva nelle serate di venerdì e sabato. L’obiettivo? Portare l’antica tradizione “Demae” a Milano, direttamente nelle case delle persone. Si tratta di un’antica usanza giapponese, una sorta di antenato della moderna consegna a domicilio dove il cibo veniva trasportato in tipiche cassette di legno. Infatti, “demae” significa proprio delivery. “Il mio nuovo progetto. Volevo farlo da tanto tempo. Vengo a casa vostra e faccio sushi omakase”, così lo ha annunciato lo chef. Usando queste caratteristiche cassette di legno, Tokuyoshi arriverà nelle vostre case e prenderà possesso delle vostre cucine per proporvi un’esperienza di omakase sushi a domicilio.

Come funziona Demae by Yoji Tokuyoshi, il menu e i prezzi

La proposta studiata dallo chef di Bentoteca prevede un menu composto da 4 portate: 5 tsumami, ovvero antipasti, 8 nigiri, 2 temaki e il dolce. Non mancherà ovviamente la degustazione di tonno in tutti i suoi tagli più preziosi e particolari. La cena include il trasferimento, il trasporto, i piatti, le bacchette e i tovaglioli, mentre sono escluse le bevande. Tuttavia, agli ospiti nel momento della prenotazione sarà fornita una lista di sakè da poter scegliere e abbinare al cibo.

Il logo di Demae by Yoji Tokuyoshi disegnato da  Álvaro J. Cecchetti

Un’esperienza esclusiva e particolarmente immersiva che possono prenotare gruppi dalle 6 alle 12 persone a un costo di 160€ a testa da pagare anticipatamente tramite bonifico bancario del totale dell’importo. Come si prenota? Semplice. La prenotazione potrà avvenire esclusivamente tramite una richiesta via email (hello@bentoteca.it) con almeno tre giorni di anticipo, una volta prenotato sarà possibile disdire o fare variazioni entro 24 ore prima, dopodiché non sarà più rimborsabile. Il servizio comprende l’arrivo a casa dalle 18.30 in poi, in funzione dell’orario della cena concordato, che durerà al massimo fino alle 23.30.

Il Katsusando e altri piatti di Katsusanderia

Gli altri progetti dello chef giapponese Yoji Tokuyoshi

Così come il ristorante Tokuyoshi si è convertito in Bentoteca, qualche anno più tardi il piatto forte della Bentoteca ha ispirato l’apertura di un nuovo locale: la Katsusanderia. Un’insegna affacciata direttamente su strada, all’interno della food hall di Sidewalk Kitchens in via Bonvesin de la Riva, dove il protagonista dell’offerta è appunto il katsusando: l’iconico sandwich fatto con lo shokupan giapponese (pane al latte in cassetta) e all’interno la classica cotoletta di lonza di maiale o altre preparazioni. E la catena non finisce qui perché è dallo shokupan che nasce l’ultimo indirizzo meneghino di Yoji e Alice Yamada, già socia della Katsusanderia, aperto la scorsa primavera. Si chiama Pan ed è una bakery con cucina e winebar, fondata sulla riscoperta del prodotto pane. 

Pan Milano

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento