Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Napoli

L’Antica Pizzeria Da Michele apre una sede nel Metaverso

È la prima pizzeria a lanciare una serie di NFT che proiettano il mondo della pizza nell’universo virtuale. La presentazione del progetto martedì 12 dicembre a l’Antica Pizzeria da Michele di Aversa

L’Antica Pizzeria da Michele Aversa si lancia nel mondo del Metaverso. Martedì 12 dicembre alle 17, sarà presentata la prima serie di NFT de l’Antica Pizzeria da Michele in the World e la galleria digitale nel Metaverso, realizzata in collaborazione con weHUB digital space. “Iniziamo dalla Campania per presentare una prima serie di NFT, con l’obiettivo finale di creare una vera e propria sede della Michele in the world nel Metaverso, dove si potrà acquistare la nostra pizza a ruota di carro” spiega Alessandro Condurro, AD de l’Antica pizzeria da Michele in the World. “Questa azione proietterà sempre di più il nostro brand, forte di una storia di oltre 150 anni, verso il futuro».

Gli NFT dell’Antica Pizzeria da Michele Aversa

Un lancio nel futuro (o nel passato, visto che gli NFT andavano di moda qualche mese fa e risultano un po’ in crisi negli ultimi tempi) per questa storica insegna aperta dalla famiglia Condurro nel lontano 1870, che si apre per la prima volta al mondo del Metaverso. Un negozio virtuale, una sorta di galleria dove si potrà acquistare la proprietà su opere digitali grazie ai tanto discussi NFT acronimo di Non Fungible Token, ovvero gettoni non copiabili che garantiscono l’atto di compravendita. Un progetto che unisce unicità, tecnologia e creatività, come spiegano Gianluca Radice e Laura De Vincenzo, co-founder di weHUB: “Gli NFT si basano su tecnologia Blockchain, che garantisce tracciabilità e autenticità dell’oggetto a cui si riferiscono. Ciò vuol dire che gli NFT possono essere utilizzati per rappresentare qualsiasi tipologia di oggetto garantendo unicità e autenticità a chi li possiede”. E cosa verrà venduto? Verranno vendute le rappresentazioni delle famose pizze a ruota della mitica insegna che ha portato la pizza napoletana in giro per il mondo. Alla presentazione martedì 12 dicembre 2023, interverranno Alessandro Condurro e Francesco De Luca, AD della Michele in the world, e Gianluca Radice e Laura De Vincenzo di weHUB, e saranno svelati i primi tre NFT della serie che proietteranno il fondatore della storica sede di via Sersale nel web 3.0.

L'Antica Pizzeria da Michele a Napoli

“Questa attività ci permette di proseguire con il progetto già avviato attraverso la certificazione Blockchain, creando un ulteriore tassello in un ambito solo apparentemente lontano dalla ristorazione, ma che fa parte della nostra identità di brand internazionale con 45 store nel mondo anche in paesi come Stati Uniti, Giappone ed Emirati Arabi”, continua Francesco De Luca. Infatti L’Antica Pizzeria da Michele è l’unica certificata con la tecnologia blockchain: grazie a un QR code si consente la verifica dell’origine e dell’autenticità delle materie prime usate nella preparazione delle pizze presenti sul menu. La Blockchain è una tecnologia informatica che permette di immagazzinare informazioni, dati e documenti sulle filiere di produzione, senza che queste siano sovrascrivibili e, di conseguenza, modificabili, assicurando quando e da chi sono state inserite.

 La pizza dell'Antica Pizzeria da Michele

La storia dell’Antica Pizzeria da Michele: da Napoli nel resto del mondo

Nel cuore di Napoli parte la storia di questa antica pizzeria, che piano piano ha conquistato il mondo. È il 1870 quando la famiglia Condurro inizia a sfornare pizze nel centro storico della città campana, per poi aprire il primo locale pochi anni dopo. Tutto è nato da Michele Condurro, figlio di Salvatore, che decide di dare una svolta alla passione di famiglia affidandosi ai maestri di Torre Annunziata. Il primo locale viene aperto nel 1906, ma a seguito della costruzione dell'ospedale Ascalesi l'attività si sposta presso l'attuale sede. Dopo Michele le redini sono passate nelle mani di tre dei suoi figli: Salvatore, Luigi e Antonio. Il locale nel centro di Napoli, in Via Cesare Sersale 1, è infatti ancora originale a quella di 100 anni: un locale semplice, per cui solitamente si crea una fila monumentale fuori solo per provare una delle famose preparazioni. Oggi la Pizzeria da Michele è un brand forte e strutturato con sedi in tutto il mondo: da Los Angeles a New York passando per Roma e Milano. E ora anche il salto nel mondo virtuale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Antica Pizzeria Da Michele apre una sede nel Metaverso

CiboToday è in caricamento