Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Napoli

Dove mangiare al mercato della Pignasecca a Napoli, tra marenne e pizze fritte

Un quartiere che è un intero mercato in movimento, conserva il segreto dell’identità partenopea. Ecco i migliori indirizzi da conoscere

In passato, a Napoli e, forse in molte altre città italiane, individuare autentici cibi di qualità, specialmente per quanto riguarda lo street food, era più semplice. Oggi la qualità e la schiettezza sembra non essere più garantita come una volta. Fortunatamente, i mercati continuano a offrire nelle città un mix di etnogastronomia, che conserva le tipicità e i simbolismi propri di questi luoghi. In un mondo che evolve rapidamente, i mercati rappresentano ancora uno spazio in cui si può assaporare la ricchezza della diversità locale.

La cucina di mercato a Napoli

Pesce al Mercato Pignasecca

La Pignasecca è una zona di Napoli che fa parte del quartiere Montecalvario, storica porzione del centro. Il mercato che vi prende parte, da sempre, svolge un ruolo fondamentale per la città, teatro a cielo aperto di una curiosissima napoletanità. Caotico e colorato, ancora oggi conserva delle chicche incredibili di “cucina di mercato”. Recentemente è anche diventata teatro di fenomeni che poi hanno conquistato mezza Italia, come il caso di Con Mollica o senza, con le recenti aperture a Milano e in arrivo a Roma. Altro indirizzo molto famoso, è quello de Ai Monti Lattari, collegato anche a Donato di Con Mollica o senza. 

Dove mangiare al mercato della Pignasecca a Napoli

Matilde Serao lo descriveva così: “Tutto il quartiere della Pignasecca, dal largo della Carità, sino ai Ventaglieri, passando per Montesanto, è ostruito da un mercato continuo. Ci sono le botteghe, ma tutto si vende nella via; i marciapiedi sono scomparsi, chi li ha mai visti? I maccheroni, gli erbaggi, i generi coloniali, le frutta, i salami, e i formaggi, tutto, tutto nella strada, al sole, alle nuvole, alla pioggia; le casse, il banco, le bilance, le vetrine, tutto, tutto nella via”. Abbiamo fatto un giro nel mercato della Pignasecca di Napoli per potervi raccontare i posti migliori in cui assaporare la cucina partenopea.

Pescheria Azzurra

Pescheria Azzurra ph. Ariana Scotto Lavina

È una gemma blu incastonata nel mercato partenopeo. Di giorno la pescheria esibisce la sua vetrina di pesci freschi, mentre si trasforma in un ristorantino molto informale al tramonto. La sua atmosfera semplice e accogliente è perfetta per un pranzo veloce all'aperto. Il menu offre una selezione di piatti tradizionali, gustosi e abbondanti. Alici marinate, spaghetti alle vongole, il loro famoso fritto misto, sono tra le voci presenti, il tutto accompagnato da un vino della casa che completa l'esperienza, spartana ma soddisfacente. Il servizio veloce e il prezzo nella media rendono questo luogo una tappa imperdibile.

Alimentari Russo

Alimentari Russo a Via Pignasecca ph. Ariana Scotto Lavina

In un angolo della strada, in via Pignasecca n1, spicca Alimentari Russo, una piccola salumeria il cui profumo avvolge l'intera via, catturando l'attenzione di chiunque vi passi accanto. Salvatore Russo, con passione e dedizione, guida l'attività di famiglia dalle radici profonde. Dal 1947, ogni giorno, propone ai clienti piccole chicche accuratamente selezionate scovate sul mercato. Dalle classiche "marenne" ai formaggi, ai salumi, al pane fresco, e ai confezionati autoctoni, Salvatore, con anni di esperienza, continua a mantenere l'asticella molto alta, offrendo prodotti attentamente selezionati e garantendo una qualità che ha fatto la storia della loro attività.

Tripperia Le Zendraglie

Tripperia Le Zendraglie ph. Ariana Scotto Lavina

Se siete fan della trippa, Le Zendraglie è un indirizzo vitale. L’esercizio è essenzialmente una tripperia con una piccola sala, un locale che ha saputo conservare le caratteristiche di un tipico luogo popolare napoletano. La sua fama e pubblicità non ne hanno compromesso l’autenticità, mantenendola orientata principalmente a una clientela locale. Qui è possibile deliziarsi con le ricette della tradizione napoletana, dai primi piatti universalmente noti alle specialità meno scontate a base di trippa, la quale viene proposta in tutte le salse: al sugo, bollita, fritta, con i fagioli, all’insalata. Se non avete molto tempo a disposizione almeno fermatevi per una porzione di tradizionale “per’ e muss’” da portar via che non ve ne pentirete. Il servizio è cortese e senza fronzoli.

Pizzeria Da Attilio

Pizzeria da Attilio ph. Ariana Scotto Lavina

Per chi desidera gustare una pizza di qualità, Da Attilio è una scelta nota. Questa pizzeria storica della Pignasecca è una vera eccellenza. Celebre per la leggerezza e la digeribilità degli impasti, qui ogni cosa è preparata con grande maestria dal 1938. Tra le pizze consigliate, non si dimentica la Carnevale: una margherita con salsiccia a 8 punte, ripiene di ricotta fresca di Vico Equense, pomodoro San Marzano e fiordilatte di Vico Equense (8€). Attilio è un posticino molto conosciuto, spesso affollato, ma non spaventatevi: la fila è scorrevole.

Fiorenzano

Girarroso Fiorenza ph. Ariana Scotto Lavina

È l’emblema del fritto in città. Nella Pignasecca è impossibile non essere rapiti dalla loro enorme vetrina che sfoggia orgogliosa un'ampia varietà di preparazioni; dalla classica pizzetta, alla montanara fritta, al delizioso panino con le melanzane a funghetto, i crocchè, gli arancini di riso, paste cresciute, fiori di zucca ripieni, da anni detiene il primato di specialista dello street food a Napoli. Disponibile una comoda saletta adiacente per chi desidera consumare sul posto. Il servizio è cortese e l'ottima qualità è perfettamente bilanciata dal prezzo conveniente, come ci si aspetta da una friggitoria e rosticceria tradizionale che si rivela una scelta azzeccata per uno spuntino veloce. Da provare il classico cuoppo misto.

Trattoria del Sole

La trattoria del Sole a Pignasecca ph. Ariana Scotto Lavina

Questa piccola trattoria non si trova propriamente nella via del mercato ma in una traversa contigua. Gioiellino della famiglia Estatico, qui la tradizione napoletana prende vita attraverso piatti ben realizzati che catturano l'anima della cucina locale. Spaghetti allo scoglio, pasta e patate, paccheri alla rana pescatrice, spaghetto alle vongole, gamberoni arrostiti, polipetti alla Luciana, una quantità di contorni inenarrabile sono solo una parte di tutto ciò che Salvatore Estatico prepara con devozione ogni giorno dopo un breve giro al mercato. La simpatia dei proprietari, unita a materie prime di qualità, rende la visita speciale e l’ospitalità di casa. Consigliata la prenotazione.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento