Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Napoli

Dopo 74 anni Trattoria da Nennella apre la sua nuova sede a Napoli

Se ne parlava già da febbraio e sembrava che sulla cosa ci dovesse essere ancora riserbo. Poi l’annuncio, un imprevisto dell’ultimo minuto, infine la festa: pasta e patate per tutti, condita da musica e balli

Dopo mesi di annunci e peripezie, apre la nuova Trattoria da Nennella di Napoli, indirizzo famosissimo dentro e fuori la città per una serie di ragioni, tra cui il cibo ma anche gli spettacoli, i balli e le incursioni dei tanti vip che prendono parte alle danze allestite dal personale della trattoria. La nuova sede, oggetto di grande dibattito, si trova in Piazza Carità e non più ai Quartieri Spagnoli, come l’indirizzo storico attivo dal 1949.

Il proprietario, Ciro Vitiello, insieme al fratello Mariano, aveva giustificato questa scelta sottolineando la necessità di ampliare gli spazi a favore dei clienti. Il primo giorno di apertura sembra aver già premiato la nuova strategia visto che, nonostante la pioggia, le foto di NapoliToday mostrano chiaramente la fila fuori dalla nuova insegna, che non ha mai accettato prenotazioni. L’apertura, prevista inizialmente per il 5 dicembre, era stata rimandata all’ultimo - sembrerebbe - a causa di un incendio scoppiato per via di una friggitrice mal funzionante, che aveva danneggiato il locale tirato a lucido. Tutto dunque, o quasi, da rifare. Rimandata di una settimana la festa, il 13 dicembre è avvenuta l’inaugurazione con il brindisi, le lunghe file di persone da tutta Italia e gli assaggi di pasta e patate e pancetta, vero cavallo di battaglia dell’insegna, condivisi con tutti i presenti.

Dai Quartieri Spagnoli a Piazza Carità

È breve la distanza che separa la nuova trattoria dalla vecchia insegna, ma le diversità sono tante. Luogo simbolo della veracità napoletana, oggi i Quartieri Spagnoli vivono di una nuova attenzione ma tempo fa, toccò proprio ai Nennella illuminarne le strade con quel caotico turbinio di piatti e canzoni. I ripetuti messaggi a mezzo social, i reel, le stories e le comunicazioni, hanno contribuito nei mesi ad accrescere l’interesse intorno al trasferimento. “Lo facciamo per i nostri figli” aveva detto Vitiello in un video, lasciando intendere un futuro migliore fuori dai Quartieri. E se prima sembrava che le due sedi dovessero convivere, oggi possiamo accertare che non è così. Nennella ai Quartieri Spagnoli è storia vecchia, finita.

Il logo di Trattoria Da Nennella

Il volo e la pasta patate e provola

I sedanini, le insalate, il menu completo a 13€, ma ancora di più lo show, in particolare il famoso “volo” fatto dai vip grazie all’aiuto del personale, hanno reso l’indirizzo celebre sia sui social che offline. Tra le ospitate più famose, quella di Luigi Di Maio, al tempo Ministro degli Esteri, che si fece sollevare sulle note di Time of My Life, brano icona del film Dirty Dancing. Altro momento clou della vita della trattoria, la rottura dei piatti beneauguranti in terra, o a favore di telecamera. Insieme al baccalà fritto e alle alici, così come alle polpette, hanno reso l’indirizzo memorabile per ragioni che esulano dalla semplice ristorazione.

La pasta e patate di Trattoria da Nennella

La storia di Nennella, in breve

Tutto era cominciato nel 1949 con Elisabetta Vitiello che aveva allestito ai Quartieri Spagnoli un piccolo ristoro a Lungo Teatro Nuovo, dove allungava marenne e qualche piatto. Negli anni il successo, i vip e gli show, fino ad arrivare a febbraio 2023, quando cominciano a circolare voci che Nennella stia per abbandonare la sua casa. “Mi riservo, non si sa” disse Vitiello ai microfoni che chiedevano se un nuovo locale significasse la chiusura di quello storico. Oggi non c’è più dubbio: Nennella comincia altrove una nuova vita. La lo show di certo non si ferma.

Trattoria da Nennella
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento