Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Martedì, 16 Luglio 2024
Palermo

6 nuovi ristoranti che aprono a Palermo

Nel capoluogo della Sicilia l'arrivo dell'estate si fa sentire. Tra Palermo e dintorni spuntano nuovi indirizzi tra pizza, ramen e ristorazione

L’estate è quasi alle e anche a Palermo la ristorazione è in fermento, con la riapertura della stagione. Arrivano nuovi progetti, alcuni sembrano ritornare in vita, altri raddoppiano, buon segno di solidità in alcune, significative, insegne. C’è un po’ di tutto in questo panorama: Sicilia, Italia, internazionalità (vedere alla voce “ramen”) e tanto margine per divertirsi. Vi raccontiamo 6 nuove aperture tra Palermo e dintorni.

Enzima, leggerezza di teglia

Enzima Palermo

Già titolare di Pizzeria Frida in centro storico a Palermo, Antonio De Blasi adesso si è lanciato in una nuova avventura: quella della pizza in teglia. Si chiama Enzima ed ha aperto a Viale Croce Rossa il 16 maggio. Ad accompagnare De Blasi nell’avventura anche Mary Parrino. Il locale è fresco e moderno, pensato proprio per accogliere un bancone dove sfilano teglie piene di pizza al taglio. I gusti sono in continuo aggiornamento e permettono di spaziare ben oltre la Sicilia. Qualche esempio? Carbonara, radicchio con gorgonzola e melanzana, porchetta e patate, tonno, cipolla, capperi, olive e limone. Insomma i richiami alla romanità non sono solo negli impasti.

Archestrato di Gela a Monreale

Nuove aperture Palermo Archestrato di Gela

Ci spostiamo leggermente fuori Palermo, verso il comune di Monreale, per il raddoppio di una pizzeria tutta palermitana. È Archestrato di Gela, l’indirizzo di Pierangelo Chifari dedicato al poeta siculo che visse nel 300 a.C. e dove sfilano pizze tonde con ingredienti ricercati. Come anticipato a Cronache di Gusto, la pizzeria aprirà i primi di giugno e manterrà il menu della sede palermitana, con lievito madre, presidi Slow Food e tanto lavoro sulle fermentazioni. Qui però si aggiungerà anche uno sprint sugli aperitivi, con una proposta incentrata sempre sul mondo delle lievitazioni.

Blade Ramen

Blade Ramen

Andiamo un po’ indietro e risaliamo fino all’inizio del 2023 per non perdere di vista questo localino che ha da subito attirato una certa attenzione. Sarà per il nome, sarà per la proposta o sarà per lo stile, Blade Ramen non propone solo ramen, come il nome suggerisce ma anche yakisoba, pollo fritto e gyoza, con contorno di vini naturali, birre, sakè e kombucha. Vedendo più nello specifico la proposta, a cui dobbiamo aggiungere piatti e dessert fuori menu da scoprire sul momento, ci sono i tre ramen (tra i 14 e i 18€), come il Cyber Pork, con brodo shoyu a base di pollo e maiale, uovo marinato, chashu di maiale laccato al BBQ, germogli di soia, cipollotto, bambù, anacardi, naruto kamaboko e verdura di stagione., Il Veg Tenerumi, con zuppa di tenerumi e zucchina estiva, spuma di caciocavallo, tare al pomodoro e zenzero, uovo marinato e mix di verdure di stagione, infine il Koi Tenerumi con zuppa di tenerumi e zucchina estiva, tare al pomodoro e zenzero, pescato del giorno, spuma di ricci e uova di pesce. E i noodles? Sono tutti fatti in casa.

Stazione Vucciria con Yoji Tokuyoshi

Stazione Vucciria

Anche in questo caso dobbiamo spostarci leggermente fuori Palermo, sulla spiaggia di Torre Conca a Finale di Pollina per scoprire lo chef che guiderà questa cucina che cambia direzione ogni anno, dopo una stagione, quella del 2022, guidata dallo chef internazionale Kobe Desramaults. I proprietari di Stazione Vucciria, Stefania Milano e Franco Virga hanno voluto Yoji Tokuyoshi, ex sous chef di Massimo Bottura all’Osteria Francescana, poi a Milano con progetti tutti suoi (tra il più pop è Bentoteca). “Da 18 anni sono in Italia e questa è la prima volta che approdo in Sicilia” ha dichiarato Tokuyoshi “È una sfida molto stimolante. Lascerò che siano le materie prime del territorio a suggestionarmi e le farò dialogare con le influenze e le tecniche della cucina giapponese”. La sfida è cominciata il 26 maggio ed andrà avanti fino ad ottobre. Il ristorante sulla spiaggia sarà aperto dal lunedì alla domenica, fatta eccezione per il mercoledì. Dalle 18:30 alle 20:30, è previsto l’aperitivo, mentre la cena si può prenotare alle 19:00 o 21:30. I menu sono due: il degustazione dello chef da 80€ a persona, e la carta.

Bisso Bistrot raddoppia

Bisso Bistrot

Uno dei più amati bistrot palermitani, Bisso, viene da una famiglia di innovatori che ha avuto diverse anime. Da tappezzieri, a librai a ristoratori. Quest’ultima via, che si concretizza in un’insegna da tempo apprezzata nella sede dell’Ex libreria Dante, da aprile ha segnato un nuovo successo: l’apertura di una nuova sede in Via Alessandro Paternostro, vicino a Piazza San Francesco. Questo nuovo locale apre alle 17 (l’altro dalle 9 con la parte caffetteria) e va avanti fino alle 23.

L’ex Renato Bar a Mondello riapre

Lo annuncia PalermoToday, rivelando a inizio maggio che gli spazi dell’ex Renato Bar, di Mondello poi trasferitosi, sono pronti ad accogliere un nuovo progetto di ristorazione, ancora dal nome ignoto, con l’intervento dell’imprenditorie Daniele Seidita. Il locale con le sue ampie metrature era sfitto da 8 anni. L’attività infatti aveva chiuso nel 2015 dopo 36 anni, per non aver potuto onorare il canone d’affitto.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento