Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Venerdì, 19 Luglio 2024
Roma

“Non potevamo avere solo due negozietti”. Antico Vinaio raddoppia e ne apre altri due a Roma

L’annuncio affidato ai social di Tommaso Mazzanti, per i suoi seguaci “Tommy” che è pronto a raddoppiare le schiacciate in città. I due nuovi punti vendita in posizioni di super passaggio

Passerà da due a quattro in 60 giorni, questa la promessa di Tommaso Mazzanti, che pare quasi uno spot elettorale affidato come sempre ai suoi canali social popolatissimi. Ma le premesse ci sono tutte: i due locali nascenti a Roma sono già in piena lavorazione, uno nella centralissima Via del Corso, due vetrine frontali e ben sei laterali, e un altro alla Stazione Termini (lo avevamo già anticipato qui), polo di viaggio frequentatissimo. In particolare il primo negozio - che si troverà in Via del Corso 510, quasi a Piazza del Popolo, dentro l'ex negozio di Fossil - viene definito come un flagship store, "una delle più importanti e più belle location di Antico Vinaio, e’ stato un investimento importantissimo". Sembra sempre più vicino l’obiettivo dichiarato di raggiungere un fatturato di 50 milioni di euro nel 2025, grazie allo sviluppo promosso dal brand Percassi.

Antico Vinaio apre a Roma e raggiunge 4 locali come a Milano

Il locale dell'Antico Vinaio a Firenze

Quelle annunciate si aggiungono quindi alle due aperture romane che risalgono a 3 anni fa e che per lungo tempo hanno visto una costante fila fuori, di romani, turisti italiani e internazionali, sempre pronti ad assaggiare la schiacciata fiorentina iper farcita con gusti e ricette diverse. I due nuovi ingressi arricchiranno l’offerta dei locali già esistenti in Via della Rosetta 6 e Piazza della Maddalena 3. Il desiderio nasce anche dall’esigenza, condivisa da alcuni messaggi dei follower che Mazzanti legge direttamente dalla scalinata di Piazza di Spagna, di apparare il numero di aperture milanesi, già 4, a quelle romane.

Ecco perché Antico Vinaio colleziona due nuove aperture a Roma

Perché solo due negozietti nella Capitale?” legge Mazzanti dal telefono, e per riprendere le sue parole “Avevate ragione. Nella Capitale italiana, Antico Vinaio che cerca di portare un pezzettino di Made in Italy in tutto il mondo, non può avere solo due ‘negozietti” dice mettendo la parola tra virgolette. Ecco dunque i nuovi punti vendita, che si aggiungono alle insegne già presenti nelle maggiori città italiane, da Milano a Napoli, passando per Roma, Torino, Forte dei Marmi, ma anche Los Angeles e New York.

La storia dell’Antico Vinaio, da Firenze al resto del mondo

Una schiacciata dell'Antico Vinaio

Come abbiamo già avuto modo di raccontare, tutto è nato nel 1986 quando la famiglia di Tommaso Mazzanti prende in gestione una piccola rosticceria in via de’ Neri a Firenze, una bottega alimentare di dimensioni modeste che nel 2006 viene rivoluzionata proprio dall’intuizione di Mazzanti che la trasforma in schiacchiateria, inaugurando il brand All’Antico Vinaio. E poco dopo il successo, che arriva anche grazie alla comunicazione virale del suo proprietario sui canali social del brand che oggi contano migliaia di follower tra Instagram e Tik Tok.

Le schiacciate fiorentine più famose di tutte (e dei social)

Anche se tutto è partito da TripAdvisor che, grazie ai numerosi utenti, ha consacrato ad un certo punto l’Antico Vinaio come il locale più recensito al mondo. Un caso studiato anche all’Università Bocconi, modello di business che ha ben calibrato un’offerta gastronomica allettante e goduriosa a una comunicazione divertente e vernacolare. Da un lato infatti ci sono le famose schiacciate: oltre 40 farciture dai salumi toscani, formaggi, creme e verdure sott’olio con un prezzo che in Italia va dai 9 agli 11€; dall’altro la strategia social di mostrare sempre e comunque il DNA toscano del suo proprietario.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento