Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Roma

Nella storica sede del PCI alle Botteghe Oscure di Roma apre un albergone di lusso

Sarà il primo marchio del gruppo Thompson Hotels by Hyatt in Italia e trasformerà il famoso “Bottegone” in una destinazione di alto profilo. Apertura nel 2025

Il fronte del settore del lusso nel mondo dell’ospitalità è in un’espansione mai vista prima. Roma è una delle migliori interpreti di questa crescita e così vediamo spazi privi di collocazione, enormi palazzi del centro storico (vale anche per Firenze, Venezia e Napoli) diventare alberghi di lusso per un pubblico di viaggiatori internazionali, disposti a destinare risorse ingenti alle loro permanenze romane per viversi un frammento di Dolce Vita.

La storia della storica sede romana del Partito Comunista Italiano

Accade anche in contesti molto particolari. Per esempio è stato annunciato che la sede storica del Partito Comunista Italiano (PCI, sciolto poi nel 1991 e confluito da una parte nel Partito Democratico e dall’altra in Rifondazione Comunista) in Via delle Botteghe Oscure 4, in pieno centro storico, diverrà un albergo di lusso. L’imponente palazzo fu rinominato dal giornalista Giampaolo Pansa Il Bottegone, sia per la stazza che la posizione. Ed era così famoso e importante da conservare dietro la sua genesi qualche peculiare leggenda, ovvero che la costruzione fosse stata finanziata con i soldi che i partigiani avevano requisito a Mussolini in seguito alla sua fucilazione.

Dalla roccaforte dei comunisti all’hotel di lusso

Sei piani, 8000 metri quadrati di superficie calpestabile, entrarono in mano del partito nel 1946, anno della costruzione operata dai fratelli Alfio e Alvaro Marchini su indicazione di Palmiro Togliatti, quando fu rilevato un cantiere in corso nel centro di Roma con il quale era stato edificato un solo piano. La posizione strategica, la forma, la grandezza, gli valsero anche il nome di Pentagono del PCI, tutti fattori che contribuirono ad accrescere il mito del luogo-roccaforte dei comunisti.


Il nuovo marchio Thompson Hotels arriva per la prima volta in Italia

Ed oggi sembra quasi paradossale che quelle mura ospiteranno un hotel di lusso (peraltro di fronte ne ha appena aperto un altro, del gruppo Radisson). Dopo il 1991 il Bottegone è andato al Partito Democratico, dal 2000 all’Associazione Bancaria Italiana, poi alla società Finanziaria Tosinvest di Antonio Angelucci (che controlla anche i giornali Libero, Il Tempo e il Giornale). Il marchio che accoglierà la struttura sarà Thompson, annunciato già nel 2023 (inizialmente previsto per la metà del 2024, adesso ripianificato al 2025) un brand del gruppo Hyatt già presente a Madrid, New York, Dallas, Austin, Chicago, Denver e altre città degli Stati Uniti. Quella romana sarà la prima apertura in Italia (ma non la prima in Europa). Nella nuova struttura vedremo nascere 70 stanza e suites di lusso. Che dire: un bel cambio di guardia.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella storica sede del PCI alle Botteghe Oscure di Roma apre un albergone di lusso

CiboToday è in caricamento