Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Roma

Dove bere caffè specialty a Roma. La mappa del caffè di alta qualità

La mappa con bar, caffetterie e pasticcerie dove trovare i migliori caffè in circolazione, con diversi metodi di estrazione e selezione attenta dei fornitori

Quali sono le migliori caffetterie che servono caffè specialty a Roma? Nella Capitale, il panorama di possibilità in materia di caffè di alta qualità è di fatto (e per fortuna) sempre più animato. Ai primi locali che hanno tracciato la via — nati con un focus specifico —, se ne sono affiancati negli ultimi cinque anni molti altri, tra bar moderni, ma anche pasticcerie e bakery che fanno attenzione a varietà di chicchi e tipologie di estrazione. La nostra mappa per pause caffè di livello garantito, in quasi tutte le zone di Roma.

Otaleg! Monteverde
Love
Casa Manfredi Teatro
Marigold
Café Merenda
Bar Sota
Barnum
Pasticceria Walter Musco
Nero Vaniglia
Faro
Mostro
Grani, Farine e Caffè
Origine
Pergamino Caffè
Fax Factory
Sensorio Coffee Lab
Tram Depot
Casa Matti
Le Levain Café
Forno Conti & Co.
Retrobottega
Gelateria

Otaleg! Monteverde

A giugno 2023 il gelatiere Marco Radicioni ha raddoppiato gli sforzi, affiancando alla storica (e amatissima) gelateria di Trastevere un locale particolare a Monteverde. Un po’, ancora, gelateria e un po’ bakery, anche caffetteria, per assecondare una passione personale condivisa con una clientela più attenta: il caffè specialty. Da Otaleg la selezione di chicchi è — senza esagerare — eccellente: di base si lavora con la torrefazione brianzola His majesty The Coffee, alla quale si aggiungono ogni mese realtà internazionali di alto livello (al momento la parigina Kawa, il mese scorso 19grams di Berlino). I monorigine sono serviti, come si converrebbe, esclusivamente in doppio espresso. Si trovano anche batch brew da Moccamaster ed estrazioni con V60, French press e aeropress. Poi ci sono proposte particolari, come l’infusione di cascara di caffè (ovvero la buccia) e, d’estate, l’espresso tonic. Ottimo anche il cappuccino, preparato col latte di Caterina Maceroni (questa la storia dell’allevatrice). Caffè anche nell’impasto dei lievitati e nei gusti gelato in carapina.


Marco Radicioni al bancone del nuovo Otaleg, ph. CoffeeAndLucas_myMediaStudio

Bar

Love

Pierantonio Siragusa e Marco Cappuccio hanno chiesto la consulenza dell’esperto Dario Fociani (già creatore di Faro in Via Piave), per progettare Love. Una bakery, pasticceria e caffetteria specialty inaugurata il 1 novembre 2023 nel quartiere Trionfale. Il caffè specialty arriva dalla torrefazione romana Aliena, dello stesso Fociani, ma ci sono anche altre referenze a rotazione, selezionate altresì dall’estero. Insieme al caffè, il focus sono i lievitati, con quello a forma di luna con impasto con polvere di caffè, crema pasticciera e ganache allo stesso aroma. Ottima anche la viennoiserie salata, che il pasticciere Gabriele Marziali ci ha raccontato in un video direttamente dal laboratorio.
 

Love Croissant

Bar

Casa Manfredi Teatro

Nella sede a due passi da Via Ostiense — che si è aggiunta alla prima di Viale Aventino a maggio 2023 —, Giorgia Proia e Daniele Antonelli hanno deciso di valorizzare ancora di più forte il caffè di alta qualità. La gamma specialty arriva dalla torrefazione 1895 by Lavazza, estratta con una varietà di tecniche, tra il classico espresso e il filtro. Il personale è preparato per servirlo come si deve, e da dietro al bancone, dove si intravede il grande laboratorio a vista, arrivano alcuni dei migliori lievitati della città: panettone a Natale e Pasqua (ma anche ‘fuori stagione’: ne stanno preparando uno ad esempio per il Natale di Roma, però con impasto salato arricchito da carciofi e corallina), poi croissant alla francese — anche in versione ‘smash’ — e il pezzo forte SpecialOne, con maionese ai lamponi e chantilly alla vaniglia.


Casa Manfredi-6
 

Pasticceria-Panificio

Marigold

Domenico Cortese e Sofie Wockner hanno aperto nel 2018 in zona Ostiense un locale dal gusto nord europeo, che si è subito distinto nel panorama dei ‘soliti’ posti per la colazione. Sono stati infatti tra i primi a introdurre nella Capitale i lievitati tipici di quelle zone, come cinnamon buns, hot cross buns, carrot cake e molto altro, affiancandoli a proposte per il brunch che lavorano bene anche sui vegetali. Il caffè è sempre stato di qualità specialty, e nel tempo ha visto nascere anche una propria linea, selezionata dai gestori, che si chiama Chicchi by Marigold.


Marigold Roma-2

Pasticceria-Panificio

Café Merenda

Nel passaggio da zona Marconi a Ostiense, avvenuto nel 2023, la pasticciera Chiara Caruso (qui la sua ricetta per cookies infallibili) ha guadagnato un locale ancora più bello e accogliente. Tutto rosa e dal banco zeppo di dolci da forno, che sono la sua prima passione. Nel tempo la proposta di caffetteria si è consolidata intorno allo specialty, con il blend della casa (100% arabica) e le monorigini della torrefazione Aliena servite come espresso, ma anche una varietà di altre estrazioni: V 60 e Moccamaster, nonché tecniche a freddo come il cold brew e il cold drip.


Cafe Merenda-2

Street Food

Bar Sota

L’insolito progetto di Filippo Calabresi intorno a smash burger e caffè specialty ha pochi mesi di vita. L’abbiamo raccontato qui in occasione dell’inaugurazione a ottobre 2023, che ha portato una bella novità in centro storico. Da allora si sono susseguite diverse cene pop-up con amici chef sul modello del ‘dining club’, ma il ruolo del caffè è sempre rimasto centrale. La proposta è semplice e identitaria: solo chicchi dalla torrefazione torinese Ialty e caffè estratto con Moccamaster firmata Supreme.


Bar Sota

Bar

Barnum

Se c’è un locale dove si è disposti a fare la fila, per colazione o merenda, quello è senz’altro Barnum (come abbiamo raccontato). Un’insegna aperta nel 2009 concentrata più sulla dimensione notturna a livello mixology, che nel tempo ha cambiato pelle fino a diventare punto di riferimento nel corso della mattina. Si trova nel Rione Parione, e vanta un assortimento di caffè specialty ed estrazioni che non ha uguali nella Capitale. La lavagna mostra ogni giorno almeno 7-8 referenze, con espresso della casa firmato Aliena e una varietà di roastery italiane e straniere a rotazione. Si serve anche in V60 ed aeropress, passando per il cold brew, e tutte le referenze si possono comprare al dettaglio per il consumo a casa. Sempre più buoni, infine, anche i lievitati, oggi responsabilità della pasticciera Nadia Spiliotacopoulos.
 

Il caffè di Barnum
 

Pasticceria-Panificio

Pasticceria Walter Musco

A Largo Bompiani lavora da anni Walter Musco, pasticciere con passato da gallerista che ha fatto un po’ scuola, con le sue torte e monoporzione ispirate agli artisti nonché le mostre di uova-scultura di Pasqua (in questo video ci spiega come ci riesce). Negli ultimi tempi ha arricchito il lato caffetteria, introducendo monorigine di qualità special (ci sono il Costa Rica e l’Etiopia, serviti in espresso doppio) e il blend Em Mondo, con 80% arabica e 20% robusta. Ci sono poi altre possibilità in fatto di estrazioni (filtro all’americana, V60/chemex, aeropress e french press), per le quali si usa l’arabica Giubileo Phranco, e anche un decaffeinato di buon livello. Da assaggiare il suo flat white.


Walter Musco Bompiani

Pasticceria-Panificio

Nero Vaniglia

Alla sua pasticceria di Garbatella, Giorgia Grillo ha lavorato molto anche sul caffè, tema a lei caro. Ha deciso di servire soltanto caffè arabica, del quale usa un blend della torrefazione romana Picapau. A rotazione sono disponibili anche monorigine Dubbini e Alto Gradimento, ma la ricerca su altre referenze è continua. Insieme a un maritozzo, un ciavattone o un croquembouche si può ordinare l’espresso, ma anche il filtro; consigliato anche l’ottimo cappuccino.


Ciavattone e caffè da Nero Vaniglia

Bar

Faro

Dario Fociani ha investito sul caffè specialty in tempi ancora non sospetti, inaugurando la sua caffetteria Faro nel 2016 a due passi da Piazza Fiume. Nel 2022 si è dedicato anche alla torrefazione in prima persona, avviando la roastery Aliena, che naturalmente rifornisce il locale. Ma ci sono molte altre referenze, anche da colleghi stranieri. Delle diverse tipologie di estrazioni non manca nulla. Allo stesso livello del caffè, ci sono i dolci della pasticciera Azzurra Florean (tipo il Kouign-amann).


La sala di Faro

Bar

Mostro

Mancano pochi giorni alla partenza ufficiale di Mostro (l’abbiamo anticipato qui in anteprima), il progetto dell’imprenditore Marco Pucciotti che ha in mente di aprire il ‘bar ideale’. Naturalmente non può prescindere dal caffè, responsabilità del barista Daniele Deidda, che sarà esclusivamente specialty della roastery Aliena. Verrà servito con vari metodi, dal classico espresso all’aeropress, passando per il V60, e accompagnato da dolci ‘insoliti’ — niente lievitati e croissant — e tramezzini veneziani ben farciti. Verso sera, si passa dal caffè ai vini naturali, le birre e drink di di Mattia Ria ed Egidio Fidanza.


Caffè specialty al bancone di Mostro

Pasticceria-Panificio

Grani, Farine e Caffè

Aperto a febbraio 2023 (ne abbiamo parlato qui), Grani a Monteverde è il locale della brava Giorgia Roscioli, che ha portato in una dimensione tutto sommato piccola un’offerta estremamente trasversale, che spazia dai lievitati per la colazione, ai prodotti salati. Fino chiaramente alla caffetteria, vero fulcro del piccolo banco, incentrato tutto sugli specialty. E siccome lo spazio è piccolo, ricordatevi che qui la colazione si può prenotare per godersela davvero. 


Grani farine Caffè

Bar

Origine

Origine ha aperto le porte a fine 2022 nel quartiere San Paolo. Il caffè è tassativamente specialty da torrefazioni italiane e straniere a rotazione, estratto con la varietà di metodi più adatti per ciascuno. Il locale apre alle 8.00 e il suo spazio accogliente è comodo anche per colazione, con una fetta di strudel oppure una selezione di biscotti fatti in casa per chi ama il dolce, oppure un robusto avocado toast con uovo in camicia per chi predilige il salato. C’è infatti una carta proprio per le colazioni, dolci o salate che siano, preparate sul momento. Altrimenti, vi aspetta la parte ristorante. 


Origine Roma

Bar

Pergamino Caffè

Aperto nel 2016, questo indirizzo dedicato tutto al caffè (fin nel nome) è stato precursore nella proposta di caffè specialty in città. Situato a Piazza Risorgimento, si trova in una zona di grande passaggio, tra Prati e il Vaticano. È in realtà un lungo banco che si anima dalle 8 di mattina alle 6 di pomeriggio con una selezione nazionale e internazionale di caffè. In accompagnamento, piatti dolci e salati per fare colazione ma anche per il resto della giornata. 


Pergamino

Bar

Fax Factory

È il punto di riferimento in zona Pigneto per i caffè specialty. Ideato da Gaia Aurora Olmedo e Luca Palazzi, Fax Factory è una destinazione collaudata per chi cerca caffè di qualità dal 2018, anno di apertura. Qui si trovano principalmente monorigine scritti su una lavagna a muro ricca di referenze, tra cui orientarsi con i consigli dei due proprietari. Da mangiare il menu è piccolo ma ben fornito, spaziando tra torte e cookies, per arrivare alla colazione salata con toast (4€) e pancake (6€). C’è anche la miscela di caffè della casa, realizzata con caffè Brasile ed Etiopia (singolo 1€, doppio 2€).


Fax Factory

Bar

Sensorio Coffee Lab

Il fondatore, Luca Di Lorenzo che qui vediamo in tandem con suo fratello, ci chiede di “non chiamarlo solo caffè”, perché in effetti in questo indirizzo spuntato nell’estate 2023 a Via Flaminia 69, a breve distanza da Piazza del Popolo, il caffè è specialty, con diversi metodi di estrazione, dolci e piatti della gastronomia. Dietro il bancone si vede una competenza e una voglia di fare cultura sul caffè rara, che corrisponde anche alla cura con cui vengono realizzati prodotti in casa, dai dolci ai salati. In poche parole un locale con sedute interne ed esterne dove godersi un caffè fatto per bene come a Roma, purtroppo, non se ne vedono ancora abbastanza.


Screenshot 2024-04-19 alle 18.33.46

Altro

Tram Depot

Uno dei chioschi più famosi di Roma si trova in realtà dentro un vecchio tram dipinto di verde. Aperto nel 2013 da Giulio Amorosetti e Daniele Martelli, ha un doppio anche nel quartiere Talenti di apertura più recente. Si va avanti dalla mattina fino a dopo cena cominciando intorno alle 8:00 con le colazioni e i caffè specialty. L’indirizzo è quindi sicuro per chi vuole scegliere un cappuccino oppure un caffè estratto come si deve. E non perdetevi il caffè del mese, la selezione che cambia spesso. 


Tram Depot

Bar

Casa Matti

Aperto a marzo da Kevin Habib e Matteo Strano, questo locale (ne abbiamo parlato qui) in zona Prati/Delle Vittorie si è andato a innestare in una zona già gremita di locali e bar. I due, dopo importanti esperienze sia in Italia che all’estero, hanno deciso di puntare su un locale tutto loro. L’offerta qui però vuole essere diversa, con caffè specialty serviti al tavolo e non al banco, cappuccino realizzato con il latte di Fattoria Faraoni, prodotti dalla cucina interna. Il nome viene dal titolo della casa che i due avevano in Australia. Aperto dalla mattina fino a dopo pranzo, chiuso sabato e Domenica, ha un’offerta di specialty ancora in via di definizione. Siamo partiti intanto con La Cabra, una delle più importanti e note torrefazioni nord europee. 


Il cappuccino di Casa Matti a Roma

Pasticceria-Panificio

Le Levain Café

Tre vetrine su Via Piave hanno accolto il nuovo Le Levain di Giuseppe Solfrizzi (ne abbiamo parlato qui) a novembre 2023. In questa nuova apertura, più articolata del negozio ormai storico di Trastevere, Solfrizzi ha deciso di dare molto più spazio al caffè di qualità, vista la presenza in società di Emanuele Bernabei, della torrefazione romana Picapau. Nella nuova proposta: non solo dolci e caffè al banco, ma anche una trentina di coperti dove fare colazione, spuntini e pranzo seduti. La proposta di cafeteria mostra anche delle chicche del mese, come il Bamboo, infuso al tè matcha, “Bounty” al cocco fatto da noi e latte d’avena montato, oppure lo Yellow Mellow con chantilly e cremoso allo zenzero con spezie, pralinato di nocciole à l'ancienne, latte d'avena montato e shot di espresso. 


Interno del nuovo Le Levain Café
 

Pasticceria-Panificio

Forno Conti & Co.

Non solo caffè di qualità ma anche tè arrivano da dietro il banco che Sergio Conti ha voluto per il suo locale nel quartiere Esquilino. Croissant, focacce, pane, torte e piatti spalmati per colazione, brunch e aperitivo condiscono il banco insieme con i caffè. Il locale sembra quasi estraneo al contesto romano, con uno spirito internazionale e un design asciutto, che ricorda negli arredi i locali della Scandinavia e il minimalismo nordico. Sul caffè il servizio si è affinato nel tempo, accanto alla proposta di tè che si può gustare direttamente al tavolo. Nel fine settimana, c’è da fare un po’ di fila. 


Forno Conti-2

Retrobottega

Alessandro Miocchi e Giuseppe Lo Iodice non si sono limitati nel loro indirizzo in centro storico a trovare anche uno specifico segmento per la colazione (prima Retrocaffè, adesso tutto va sotto il nome di Retrobottega come fu all’inizio), ma hanno creato una loro torrefazione insieme a Nicolò Zorloni, che nel frattempo è diventato anche campione italiano di Aeropress (ne abbiamo parlato qui). Sul lungo banco di Retrobottega vengono serviti caffè di varie provenienze, non solo marchiati Nudo e da accompagnare a una carta di piatti dolci e salati per fare colazione. Ma il caffè si può bere, ovviamente, in qualsiasi momento del giorno. 


Retrobottega

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento