Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Roma

Fuori dal nuovo “Con Mollica o Senza” di Roma non c’è fila (per fortuna!)

Domenica pomeriggio il centro di Roma era sotto l’assedio di centinaia di migliaia di turisti che affollavano ogni piazza, strada e locale. Un posto però faceva fatica, nonostante la leggendaria coda di clienti che lo ha reso famoso. Ecco perché è una buona notizia

Lo abbiamo fatto di nuovo, siamo andati un'altra volta a sbirciare di fronte ad un punto vendita di Con Mollica o Senza per capire se la famosa folla di clienti in attesa del panino è ancora una grande folla oppure è diventata piccola. O magari proprio è svanita... 

Domenica 12 maggio 2024: Roma pienissima, ma niente fila da Con Mollica o Senza

Il video è stato girato questa volta però non a Milano come qualche mese fa, bensì a Roma dove la panineria Con Mollica o Senza, inventata dall’imprenditore Steven Basalari e dal salumiere Donato De Caprio, ha aperto da poco (CiboToday aveva anticipato il luogo di apertura). Come avvenuto a Milano, per documentare la situazione abbiamo girato un veloce video che dimostra come la piazza fosse piena, la città fosse strabordante di turisti (chi è stato a Roma nel fine settimana scorso può testimoniare), ma il punto vendita fosse abbastanza disertato dalla folla. Quanto meno nel momento in cui lo abbiamo ripreso. Quale momento? Le 18.30 in punto di domenica 12 maggio 2024: non dovrebbe essere peraltro un orario sfavorevole.

A Milano abbiamo documentato tempo fa una non certo spasmodica attenzione della clientela per il punto vendita di Piazza Diaz. A Napoli nel primo punto vendita del brand lo scorso sabato pomeriggio 4 maggio 2024 (siamo passati a dare un’occhiata, ma questa volta senza girare video), c’era sì una piccola fila ma, appunto, piuttosto piccola. E poi Roma con il negozio appena aperto su Piazza di Pietra che risulta non particolarmente preso d’assalto dai mangiatori di panino o dai fan di Donato. 

Il format sta attraversando una fase di stanca rispetto a qualche mese fa? Ci sta e non ci sarebbe nulla di male. Nessuna intenzione di infierire o girare coltelli nella piaga, anzi ci auguriamo che Donato e Steven riescano a meglio calibrare la rotta della loro azienda e a tornare come punto di riferimento riconoscibile e affidabile per chi vuole fare un pasto veloce in città. E allora perché questa nostra insistenza nell’andare periodicamente a controllare quanto lavorano i negozi di Con Mollica o Senza?

La presenza o l’assenza della fila fuori da Con Mollica o Senza ci dice delle cose

In realtà analizzare l’andamento di questo specifico brand è interessante per capire quanto pesa per un'azienda che offre cibo la conversione di follower in clienti. Anche perché Con Mollica o Senza rappresenta il caso (non unico ma raro) di un format gastronomico ancorché tradizionale (una gastronomia che fa panini), nato contando sulla community social. Per molto tempo addetti ai lavori e appassionati di cibo si sono chiesti come fosse possibile che un pubblico decidesse di sottoporsi a ore di fila investendo molto tempo per ottenere in cambio un prodotto gastronomico del tutto ordinario, con l'unico bonus aggiuntivo della speranza - neppure la certezza - di incontrare il vip social di turno. Se questa dinamica di caccia alla celebrità è assolutamente spiegabile e non è certo una novità, i risultati nel tempo di Con Mollica o Senza rispondono alla nostra domanda su quanto possa essere durevole un fenomeno simile.

Donato De Caprio di Con Mollica o senza

I consumatori non sono disposti più di tanto ad accettare cibo banale in cambio del selfie con la celebrity

E la risposta che ci arriva è abbastanza chiara: il fenomeno non è durevole, non perdura nel tempo, ammenoché non abbia sottostante un contenuto gastronomico rilevante e distintivo. In caso contrario il successo è assai momentaneo e ha una gittata di medio-breve periodo: poi bisogna inventarsi altro. Ecco perché le scarse o nulle file all’esterno dei nuovi Con Mollica o Senza inaugurati dopo l’apertura di Napoli sono una buona notizia: ci raccontano di un pubblico che non è così ipnotizzato dai social come pensiamo (neppure da Tik Tok, che sull’ipnosi gioca e tanto), o meglio che è disposto a farsi ipnotizzare con consapevolezza, solo per un periodo ben limitato di tempo. Dopodiché bisogna integrare con dei contenuti veri: contenuti gastronomici non contenuti social. Pur trattandosi di un'analisi empirica e tutt’altro che scientifica, la circostanza restituisce una buona notizia. Che per il pubblico, per la gastronomia veloce e turistica, e anche per le imprese che hanno scommesso eccessivamente sul tasso di conversione follower-clienti, per sopravvivere dovranno fare scelte diverse e senz’altro più orientate al prodotto che all’apparenza.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuori dal nuovo “Con Mollica o Senza” di Roma non c’è fila (per fortuna!)

CiboToday è in caricamento