Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Roma

La guida ai migliori ristoranti d’albergo di Roma

Mangiare in hotel non è più un affare da turisti: tutti gli indirizzi da una parte all’altra della città per drink e menu d’albergo per sentirsi in viaggio stando a tavola. Anche a prezzi abbordabili

Fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile dedicare una cena o un pranzo delle proprie uscite settimanali a un ristorante d’albergo. “Cose da turisti” per la maggior parte delle persone e alberghi visti come strutture chiuse e impermeabili hanno, giustamente, alimentato nel tempo un distacco tra hotel e residenti. Negli ultimi anni, seguendo una tendenza già molto visibile all’estero, andare a mangiare, bere, fare l’afternoon tea (il rito del tè pomeridiano in stile inglese) o colazione in hotel non è più un affare per vacanzieri, ma è diventata un’abitudine diffusa nei capoluoghi di regione.

Succede anche grazie alla spinta della pandemia, con il rito della staycation (il servizio che ti incoraggia a dormire in albergo anche nella tua città di residenza) e succede anche perché gli alberghi stanno cambiando sempre più forma. Roma non è affatto impermeabile a questo movimento, anzi rappresenta una delle città dove la ristorazione d’albergo è maggiormente in transizione, anche per l’imponente flusso turistico che da sempre sceglie la capitale per esplorare l’Italia. Gli alberghi si stanno anche rinnovando, arrivano nuove catene e marchi internazionali che puntano ad accogliere gli ospiti, interni ed esterni, in ristoranti, pasticcerie e cocktail bar. Per questo, abbiamo selezionato tutti gli indirizzi tra i migliori ristoranti d’albergo di Roma.

Ineo
Bivium
Aroma Restaurant
Jacopa
Settimo Restaurant Roma
Idylio by Apreda
Follie Ristorante
Giano Restaurant
San Baylon
Adelaide Ristorante
Imàgo
Verve Restaurant
Acquolina Roma
Lumen Cocktails & Cuisine
Pacifico Roma
Campocori
Mirabelle Restaurant
Ristorante Elio
Ristorante

Ineo

Cambio di passo all’hotel Palazzo Naiadi di Roma, della collezione Anantara. A prendere le redini della cucina della struttura, l’executive chef Heros de Agostinis, che porta in questa zona particolarissima della città, affacciata su Piazza della Repubblica, a due passi da Termini ma anche dal centro di Roma, la sua cucina. In menu troviamo sia un percorso degustativo in 7 portate (130€), che il menu vegetariano con lo stesso numero di pietanze (140€). Non manca la possibilità di ordinare alla carta e di attingere dalla cantina dei vini per scegliere la propria bottiglia. Ingredienti italiani, ricette e tecniche internazionali si fondono nelle proposte.

Anantara Palazzo Naiadi Roma

Ristorante

Bivium

Nel tumultuoso panorama degli hotel romani, il 2023 ha portato anche il Six Senses, catena internazionale di hotel che ha scelto Via del Corso, precisamente a Piazza San Marcello, piccolo slargo appena vicino a Piazza Venezia dove svetta la chiesa omonima che ha origini antichissime. Bellissima la cornice che ospita le proposte di cibo e bere, il ristorante Bivium con il bar, la cucina, la parte interna ed esterna in una sorta di giardino aperto-chiuso ispirato ai colori del Mediterraneo. Lo stesso motivo si riversa anche nei piatti, con ingredienti dalla Sicilia e dall’Italia in generale, scelti dall’executive chef Nadia Frisina. Caratteristico che metà del menu sia interamente a base vegetale e vi si trovino anche una selezione di pizze. Si apre con i crudi, per poi proseguire con salumi e formaggi (tra i 14 e i 20€), i piatti dal josper, una griglia chiusa che funziona anche come forno (tra i 10 e i 38€), cereali, riso e pasta (tra i 24 e i 30€), infine la pizza (tra i 18 e i 42€), realizzata con grani Frassineto, Jervicella e Solina. Da non dimenticare la parte dei cocktail, con la selezione di distillati e botaniche italiane.

Ristorante

Aroma Restaurant

Indubbiamente uno dei ristoranti romani con la vista più memorabile in circolazione: è Aroma, all’interno di Palazzo Manfredi, hotel 5 stelle lusso che si trova esattamente di fronte al Colosseo. Solo la vista è garanzia di un’esperienza da ricordare, si aggiunge anche la cucina dello chef Giuseppe Di Iorio che propone diversi menu degustazione (7 portate a 240€, 5 portate a 200€, 4 portate a 180€, menu “romano” in 4 portate a 160€) ritagliati sui gusti della clientela. Per gli amanti della mixology al piano terra c’è il cocktail bar The Court.

Aroma Restaurant_Roma

Ristorante

Jacopa

Nel quartiere Trastevere, Jacopa si trova all’interno dell’Hotel San Francesco e si distingue per una proposta ristorativa sì, da hotel, ma pur sempre metropolitana e decisamente accessibile. Due le sale interne per accomodarsi a mangiare, i menu spaziano dalla cena, all’aperitivo e al dopo cena con la drink list. D’estate ad accogliere gli ospiti ci pensa la terrazza, che replica all’aperto la concretezza del menu del ristorante. C’è la possibilità di scegliere alla carta o un piccolo menu a degustazione da 5 portate a 48€.

Jacopa_Roma

Ristorante

Settimo Restaurant Roma

All’interno dell’hotel Sofitel, il ristorante con terrazza Settimo gode di una vista impareggiabile sulle bellezze di Roma. Tuttavia la parte interna con le sue ampie vetrate rimane operativa tutto l’anno sotto la guida dello chef Giuseppe D’Alessio. Nel menu, disponibile sia a pranzo che a cena, ma anche per aperitivo e colazione (in particolare per gli ospiti della struttura) si trovano piatti e ingredienti della cucina di Roma e del Lazio combinati con ricette della gastronomia italiana. Dal lunedì al venerdì si possono scegliere combinazioni di due portate per il “pranzo romano” creato dallo chef a 29 o 41€. 

Settimo Restaurant_Roma

Ristorante

Idylio by Apreda

L’hotel The Pantheon Iconic della collezione Autograph è arrivato nel centro di Roma nel 2018. L’intera proposta gastronomica della struttura è curata dallo chef Francesco Apreda che ha creato al piano terra dell’hotel il suo ristorante di alta cucina, Idylio by Apreda. Quattro i menu a degustazione (compresi tra i 120 e i 160€), di cui uno con i classici dello chef, tra cui il celebre risotto cacio, pepi e sesami. Particolarmente godibile d’estate la terrazza all’ultimo piano, Divinity, con una carta di piatti tutta sua e i drink del cocktail bar.

Idylio by Apreda_Roma

Ristorante

Follie Ristorante

Il progetto nato nel 2022 segna ufficialmente l’ingresso dello chef Luciano Monosilio (già Luciano Cucina Italiana e prima ancora da Pipero) all’interno dell’hotel 5 stelle Villa Agrippina, del gruppo Gran Melià The Leading Hotels of the World. Follie è il ristorante dell’albergo dove Monosilio ha portato la sua esperienza di cuoco di alta cucina, pur rimanendo fedele a qualche classico intramontabile (come la carbonara). A scelta si possono selezionare sia i piatti preferiti dalla carta, che due menu a degustazione uno da 4 (a 110€) uno da 8 portate (a 160€).

Follie_Roma

Ristorante

Giano Restaurant

Si tratta di uno dei molti punti di ristorazione all’interno dell’hotel W Rome, aperto nel 2021 a pochi passi da Piazza Barberini, in una zona piena di fermento per l’ospitalità. La cucina di Giano è affidata allo chef siciliano Ciccio Sultano (Ristorante Duomo, I Banchi) e alla sua squadra. La pasticceria è ideata dal pastry chef Fabrizio Fiorani. Il menu alla carta è un’esplorazione dei gusti e delle ricette del Mediterraneo, con particolare attenzione alla gastronomia siciliana (antipasti tra i 22 e i 32€, primi 28€, secondi tra i 24 e i 48€). Nel fine settimana c’è il brunch, ma si può venire anche per colazione, aperitivo o pranzo.

Giano Restaurant_Roma

Ristorante

San Baylon

Arrivato alla fine del 2022 al termine dei lavori di ristrutturazione di Palazzo Ripetta, hotel 5 stelle nella via omonima, il ristorante San Baylon è il principale riferimento gastronomico della struttura. Accoglie però tre anime: ristorante, sotto la guida dello chef Marco Ciccotelli, pasticceria, con la proposta ideata dal pastry chef Giuseppe Solfrizzi (quello di Le Levain a Trastevere) e dall’executive chef patissier Giuliano Marzullo, e cocktail bar per un’offerta che va da mattina a sera. Il menu (antipasti tra i 16 e i 22€, primi piatti tra i 18 e i 25, secondi tra i 16 e i 35, dolci 12€) prende spunto dai piatti della grande cucina italiana e offre anche una piccola carta di carne dal grill, oltre all’irrinunciabile proposta di dessert al piatto.

San Baylon_Roma

Ristorante

Adelaide Ristorante

È il ristorante dell’hotel Vilòn di Via dell’Arancio. La cucina di Adelaide è nelle mani dello chef Gabriele Muro che può avvantaggiarsi di un luogo dal sapore eclettico arredato come “un salotto” che rende omaggio alla principessa Adelaide Borghese. I menu disponibili sono diversi: c’è quello alla carta con i piatti dello chef, poi quello vegetariano, Pachamama, quello a degustazione con una scelta di ricette (120€), e una piccola carta di immancabili classici romani. C’è anche un piacevole e molto florido giardino interno, particolarmente consigliato per l’estate.

Adelaide_Roma

Ristorante

Imàgo

Dal 2019 alla guida dei ristoranti di uno degli hotel più prestigiosi di Roma c’è lo chef Andrea Antonini. Merito della posizione incredibile, al termine della scalinata di Piazza di Spagna, se l’Hassler ha conquistato una fama importante, ma anche della gestione di Roberto Jr. e Veruschka Wirth, sesta generazione di una famiglia di albergatori. Il ristorante guidato da Antonini, Imàgo, si fa forte di una vista bellissima su Roma e sul suo centro storico. Attende gli ospiti un menu sfarzoso (menu a degustazione da 200 e 170€), fatto di percorsi prestabiliti ma anche di piatti alla carta. Sempre all’interno dello stesso hotel, anche la terrazza al settimo piano, il Salone Eva e l’Hassler Bar.

Imago all'Hassler_Roma-2

Ristorante

Verve Restaurant

Il ristorante all’interno dell’hotel D.O.M. di Roma in Via Giulia, pieno centro storico, è gestito da una coppia nel lavoro e nella vita, lo chef Adriano Magnoli e la pastry chef Antonella Mascolo. Il menu attinge a piene mani dagli ingredienti italiani, regionali e capitolini, in una combinazione di piatti alla carta e menu a degustazione (uno da 6 portate a 75€, uno da 4 portate a 55€). D’estate il ristorante si arricchisce della bellissima terrazza esterna, dove mangiare e sorseggiare un drink.

Verve Restaurant_Roma

Ristorante

Acquolina Roma

Sono tre gli hotel della collezione The First a Roma: The First Musica, Arte e Dolce. Fanno tutti parte del gruppo internazionale The Pavilions Hotels & Resorts, che ha puntato anche sulla capitale per portare la sua idea di ospitalità. The First Arte è quello che accoglie Acquolina, ristorante guidato dallo chef Daniele Lippi nel 2022 ha ricevuto dalla guida Michelin il riconoscimento della seconda stella per la sua cucina incentrata soprattutto sulle materie prime del mare. Due i percorsi a degustazione (uno da 180€, uno da 210, nessuna carta) per chi vuole provare il ristorante. In alternativa Acquaroof è la terrazza con vista che propone cucina e cocktail.

Acquolina_Roma

Ristorante

Lumen Cocktails & Cuisine

Aperto nel 2019, il Lumen è il ristorante più identificativo dell’hotel St.Regis a Roma. In un ambiente così cosmopolita il menu non poteva che essere una sintesi di piatti italianissimi e internazionali, tra cui la selezione dei classici di St.Regis (tra i 23 e i 50€) come lo spaghetto ai tre pomodori o il salmone servito con il caviale di salmone. C’è anche la tartare fatta direttamente dal carrellino, con limone e capperi al carpaccio di tartufo nero insalatina all’aceto di Modena, cialda al parmigiano e patate fritte. Ogni sera il locale ospita musica dal vivo. Quando è stagione, c’è un menu dedicato al tartufo bianco, oppure una selezione di piatti per il pranzo della domenica.

Lumen Cocktail & Cuisine_Roma

Ristorante

Pacifico Roma

Aperto nel 2017 all’interno di Palazzo Dama, Pacifico è anche a Milano e a Porto Cervo. La cucina, decisamente riconoscibile, è quella che fonde le influenze peruviane con il mondo nikkei, spaziando tra ceviche e pollo teriyaki. Abbastanza unica nel suo genere la sala ristorante, a cui si affianca un pisco bar con geometrie contemporanee e richiami tropicali. D’estate la proposta gastronomica si allarga anche alla zona piscina esterna, tra le più belle d’hotel in città.

Pacifico_Roma

Ristorante

Campocori

Tra gli hotel, il Chapter è uno degli ultimi arrivati a Roma. Arrivato prima con cocktail bar e terrazza, il ristorante si è fatto attendere, aprendo ufficialmente nel 2022 con una cucina affidata allo chef Alessandro Pietropaoli. Oltre all’ambiente, progettato dal designer sudafricano Tristan du Plessis, il menu di Campocori è alla carta con piatti creativi che vanno dalla cacio e pepe sensoriale al crudo di manzo marinato al caffè, miso, acciuga, nocciola, tartufo. Ci sono anche tre percorsi degustativi, da 7 portate (95€), 5 portate (75€) e 4 portate (50€). D’estate si aggiunge anche la terrazza dell’hotel all’ultimo piano. Hey Baby, con cocktail e piatti sudamericani.

Campocori_Roma

Ristorante

Mirabelle Restaurant

Situato all’interno dell’hotel Splendide Royal in via di Porta Pinciana, il Mirabelle ospita la cucina dello chef Stefano Marzetti. Bellissima la vista che comprende alcuni tra i monumenti più belli di Roma, tra cui San Pietro e Villa Medici. Dalle 9 alle 12 è possibile ordinare il brunch, mentre la sera il menu è sia alla carta che degustazione. Al piano superiore c'è anche Adèle, la terrazza panoramica con vista a 360° con drink e cucina.

Mirabelle_Roma

Ristorante

Ristorante Elio

All'hotel Hoxton di Roma il 2023 ha portato una novità: si chiama Elio ed è il ristorante che porta la firma della chef Sarah Cicolini, proprietaria della trattoria Santo Palato e dell'enoteca Avanvera. Già in questa scelta si legge il nuovo corso del mangiare in hotel con un menu in stile Mediterraneo con alcuni riferimenti alla romanità. Piatti semplici ma eseguiti con gusto ed cura per i dettagli arrivano in tavola, per esempio i supplì, la pasta al pomodoro o le linguine con salsa di datterini e peperone giallo, alici e peperoncino. Poi anche secondi di carne e di pesce, verdure e, tra i dessert, un immancabile maritozzo farcito. In accompagnamento? La carta dei vini con le bottiglie firmate Elio e una cocktail list di tutto rispetto.

Ristorante Elio Roma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento