Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Roma

I migliori posti per mangiare bene nei quartieri Montagnola e Tor Marancia a Roma

Dalla trattoria d’antan alla pescheria con cucina. Dalla vineria naturale alla pasticceria contemporanea, passando per gelaterie, fraschette e un insospettabile numero di ottime pizzerie. Il nostro itinerario

Dove mangiare a Montagnola e Tor Marancia a Roma? Nella parte Sud della Capitale, due zone molto popolari all’interno del quartiere Ardeatino, dove non tutti si trovano di passaggio ma che — gli abitanti lo sanno — custodiscono diverse ottime opzioni quando è ora di pranzo. O di cena. Ma anche colazione e merenda.

Abbiamo già raccontato quel che c’è di interessante al mercato rionale di Montagnola, e lo dimostra altresì la nostra mappa, che raccoglie il meglio di trattorie sincere, pasticcerie (‘come una volta’ o super moderne), ristoranti di pesce e fraschette di città. Ma anche vinerie con cucina e un numero notevole di ottime pizzerie. Il nostro itinerario.

El Borracho - Polpetteria Familiare
I Mannari
I Quintili Montagnola
oWine
Cotto e Magnato
La Fraschetta di Grottaperfetta
O' Masto
Pasticceria Lazzeri
Pasticceria Walter Musco
Pescato & Mangiato
Pizzeria F.lli Nucilli
Street Food

El Borracho - Polpetteria Familiare

A breve distanza dal Mercato della Montagnola c’è El Borracho, la prima ‘polpetteria’ della Capitale. È gestita da uno staff giovane attento alla sostenibilità; anche in fatto di arredi, con l’80% del locale che è stato realizzato con materiali di recupero. Ci tengono ad essere inclusivi e apprezzabili da tutti, puntando su un piatto che più ‘di casa’ non si può. Ci sono antipasti che comprendono taglieri assortiti (14€, per due) e una lista di bruschette, per procedere con polpette classiche al sugo (da 4€), alla carbonara, con cheddar e bacon e alla ‘nduja con sugo all’arrabbiata. Interessanti anche le ‘borrache’ — il must della casa — che sono stufate nel Montepulciano, nel Trebbiano e anche nella birra. Buona scelta di opzioni vegetariane e contorni.


El Borracho
 

Gelateria

I Mannari

Appena salgono un po’ le temperature, chi frequenta il quartiere fa una visita a I Mannari, una delle gelaterie preferite della zona. L’offerta non si limita ai gusti di creme e sorbetti di frutta al bancone, da assaggiare magari dentro la brioche, ma comprende anche semifreddi, bon bon gelato, torte moderne e cannoli siciliani. Poi anche cioccolatini, uova di cioccolato (quando è periodo) e praline. Se lo trovate, assaggiate il gusto allo yogurt con sesamo nero e caramello. Vaschette 26€ al kg.


I Mannari

Pizzeria

I Quintili Montagnola

Esponente dell’‘avanzata della napoletana’ su Roma, a novembre 2022 il pizzaiolo campano Marco Quintili ha scelto la zona tra Montagnola e l’Eur per aprire il suo terzo locale nella Capitale. Dopo il punto al Mercato Centrale, la pizzeria a Furio Camillo e la sua prima, inaugurata a Tor Bella Monaca (attualmente chiusa per lavori). La tonda qui ha il cornicione pronunciato tipico della scuola contemporanea e arriva con farciture classiche, ma anche combinazioni ispirate al territorio laziale: tra la Carbonara e la Ariccia, con papaccelle, melanzane a funghetto e l’immancabile porchetta (da 8,00€). Da provare anche le nuvole di pizza con salumi e formaggi, come antipasto (4-5€).


I Quintili Montagnola-2
 

Enoteca-Winebar

oWine

Nato qualche anno fa per iniziativa di una coppia di amici cresciuti in regioni diverse ma con la medesima curiosità per l’enogastronomia, oWine è diventato velocemente un riferimento per chi vive in zona. Il focus sono i vini naturali e i drink ben confezionati, senza trascurare birre artigianali e un’offerta lato cibo da bistrot aggiornato. Si parte da materie prime di piccoli produttori, che diventano proposte semplici nei taglieri misti di salumi e formaggi dell’azienda agricola Fortunato (da 7€), serviti con pane dell’Elettroforno Frontoni. Poi ci sono i panini con pan bauletto integrale — vegetariani o con tartare di manzo (7-8€) — e piatti più consistenti: spezzatino di maiale alle prugne (13€), parmigiana di melanzane (11,50€) e crostata di visciole (5€).


oWine
 

Osteria-Bistrot

Cotto e Magnato

Una trattoria di quelle genuine, con sedie impagliate e tovaglie a quadretti (pero bianchi e verdi), al lavoro nel quartiere Ardeatino dal 2011. Della triade romana non manca niente: carbonara, amatriciana e cacio&pepe. Certo, si fa anche la gricia, ma anche le fregnacce (lasagnette piatte, fatte in casa) con salsiccia e porcini, i tagliolini con totani e broccolo romanesco e i tagliolini aglio e olio. Poi involtini, spezzatino di pollo e polpette a profusione. Si termina con dolci della casa, vino sfuso e scontrino leggero. Tavoli all’aperto per la bella stagione.


Cotto e magnato

Ristorante

La Fraschetta di Grottaperfetta

Una fraschetta come quelle tipiche e genuine dei Castelli, ma che invece si trova a Grottaperfetta. L’hanno aperta gli stessi proprietari di una fraschetta ancora più centrale, a Castel Sant’Angelo, proponendo anche qui il repertorio di piatti autentici e riconoscibili della tradizione laziale. Li servono in un’atmosfera conviviale, ma curano bene scelta degli ingredienti e tecnica di preparazione. Alla fraschetta si viene per la trippa alla romana (13€), gli spaghetti alla carbonara (11€), il galletto al forno con patate (17€), i carciofi fritti e l’abbacchio (20€). Per cominciare, però, è d’obbligo il generosissimo antipasto di salumi, formaggi e sottoli, servito su tagliere (19€).

La Fraschetta di Grotta Perfetta


 

Pizzeria

O' Masto

“Una pizzeria d’altri tempi”, la definiscono i suoi clienti, affezionati a O’ Masto (‘il maestro’, in napoletano) da quando ha aperto a Montagnola nel 1990. Un locale da ben 250 coperti che prevede anche una proposta di cucina — antipasti di mare e di terra, primi laziali ma anche ricette di altre regioni, secondi di carne e fritture di pesce — ma che va fortissimo con la tonda. La cuociono in forno a legna nel repertorio classico, insieme a proposte speciali come la Croccopizza, con patate lesse, prezzemolo, prosciutto cotto e mozzarella (pizze da 6,50€). Montanarine e fritti misti per iniziare, e anche possibilità di impasto gluten free. 


O’ Masto

Pasticceria-Panificio

Pasticceria Lazzeri

La pasticceria Lazzeri è un’insegna storica al lavoro in Via Vedana dal 1962. La aprirono i bisnonni degli attuali gestori, e da allora l’attività è sempre rimasta in famiglia. Qui si trovano alcuni dei migliori cornetti del quartiere, ma anche pane, rustici e pizzette. Non manca nulla dal repertorio di dolci e torte classiche: dalla torta della nonna alla Sacher, passando per maritozzi, Mont Blanc, bigné e crostate di frutta.


Pasticceria Lazzeri

Pasticceria-Panificio

Pasticceria Walter Musco

Nella pasticceria di Walter Musco in Largo Bompiani si fa una delle migliori colazioni di Roma. C’è una linea di caffetteria specialty, lievitati fatti a regola d’arte (interessante anche il croissant fritto e il New York roll al cioccolato o caramello salato) e un’ottima scelta di pasticceria salata per accompagnare l’aperitivo. Musco ha un passato da gallerista e una grande passione per l’arte, che lo stimola a inventare eleganti torte moderne ispirate e Pollock, Warhol e Lucio Fontana. Da vedere, sotto Pasqua, anche la mostra di uova di cioccolato artistiche, delle vere e proprie sculture (che ci ha mostrato dal laboratorio come si realizzano).


Pasticceria Walter Musco

Ristorante

Pescato & Mangiato

Pescato & Mangiato è il risultato di un progetto condiviso tra amici: Luca Gagliardi, proprietario di una pescheria di quartiere tra Montagnola e Tor Marancia e Stefano Palmieri, tipografo appassionato di vini e amante del pesce. Insieme hanno ampliato la pescheria di Gagliardi — dove si può ancora fare la spesa — partendo con una cucina take away che poi è diventata un vero e proprio ristorante. Il pescato arriva freschissimo dal litorale laziale e viene proposto in una varietà di crudi e tartare, marinati (9-14€), ma anche antipasti caldi e primi semplici ma molto ben realizzati. Ad esempio le fettuccine al tonno rosso, con bottarga e lime (16€). Non manca la classica grigliata mista secondo disponibilità quotidiana (22€), tranci a scelta da fare alla griglia e fritture, di paranza e non (9-15€). Invidiabile rapporto qualità-prezzo. 


Pescato & Mangiato

Pizzeria

Pizzeria F.lli Nucilli

Lo abbiamo raccontato qui: Massimo e Gianluca Nucilli sono stati tra i primi a scommettere a Roma sulla pizza a portafoglio. Quella un po’ più piccola, da mangiare piegata in quattro ancora calda, come si fa a Napoli. Sono partiti a inizio 2023 in un localino a Montagnola, spazioso quel che basta per far entrare il forno e il piccolo banco dove si stende e farcisce l’impasto. La margherita viene via a 2,50€, ma ci sono anche combinazioni più complesse come la Saporita, con mozzarella, melanzane, pecorino, alici e battuto di olio e prezzemolo… a 3,50€. Volendo, si possono anche ordinare nella versione normalmente ‘tonda’ e, di sera, anche con impasto steso fino fino alla romana.


La pizza a portafoglio della Pizzeria F.lli Nucilli

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento