Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Venerdì, 19 Luglio 2024
Roma

I nuovi ristoranti che aprono a Roma a luglio 2024

Tutti gli indirizzi scovati sul territorio per stare al passo con le ultimissime novità enogastronomiche della Capitale, dove aprono locali ogni mese

Gelaterie, locali all’aperto, indirizzi che mescolano miscelazione, cucina e cantina si presentano agli avventori del mese di luglio come le novità della scena gastronomica romana. Non sono tanti i locali che aprono, visto che l’estate romana è già inoltrata da un pezzo, ma ci sono comunque dei riferimenti interessanti per provare nuove iniziative. Magari da mettere in lista anche per il mese di agosto o per le calde serate dell’estate romana. Quindi, per chi è sempre a caccia di novità, questa lista è fondamentale: ecco le nuove aperture di luglio 2024 a Roma segnalate per voi.

Stefano Ferrara Gelateria

Gli interni di Stefano Ferrara Gelateria a Via Francesco Cilea

Dopo l’apertura di Formaessenza (ne abbiamo parlato qui), Stefano Ferrara arriva con un secondo progetto, questa volta all’Infernetto. La nuova gelateria si presenta con un lungo bancone a carapine di più di 5 metri, accompagnato da un tavolo sociale per la degustazione e dal laboratorio a vista. Il locale è stato studiato dalle professioniste dello studio FraMe, l’architettata Francesca Contuzzi e dell’Interior designer Melissa Fabiano su uno spazio di circa 130 metri quadrati. Troveremo, oltre ai classici di Ferrara, anche dei nuovi gusti in esclusiva. Ovvero cioccolato al tè nero e salsa di ciliegie; mandorla miele e pesca tabacchiera; infine ananas, vodka Belvedere e vaniglia Bourbon. Via Cilea, 244/246.

Le Koji

Lo chef Koji Nakai nel suo nuovo locale

Segnalato già per aver curato la proposta gastronomica di Terrazza Mirador e di Nakai, lo chef giapponese Koji Nakai apre un nuovo locale che è un izakaya giapponese. Come anticipato dal Gambero Rosso, l’indirizzo è non troppo lontano dai Musei Vaticani e ha aperto il 29 giugno le sue porte. Piatti della tradizione giapponese preparati con sapienza si aggiungono a una breve carta dei sake. Via Marcantonio Bragadin, 13. Pagina Instagram.

Da Cesare – Laboratorio

Da Cesare al Casaletto, la bottega

Ha aperto il 13 giugno (ne abbiamo parlato qui), la bottega con cucina di Leonardo Vignoli, chef e patron del ristorante Al Casaletto. E infatti non molto distante dal suo locale possiamo trovare dalla metà di giugno una proposta in cui si uniscono piatti della gastronomia, prodotti per la spesa alimentare di qualità e pane fresco da portare a casa. Un terzo polo (dopo le due trattorie, Cesare sia al Casaletto che a Via del Pellegrino) per una buona cucina. Largo Alberto Pepere, 5. Pagina Instagram.

Serafino

Piatti e vini da Serafino a Roma

Creato da Luca Crudeli, questo nuovo locale già nel nome presenta un gioco d’intenti: significa infatti “fino a sera” e racconta la passione del proprietario per la ristorazione. Dopo anni in questo mondo, decide infatti di creare la sua insegna, un bistrot che unisce cucina, cocktail e una piccola carta dei vini a Casal del Marmo. La proposta si concentra sull’aperitivo, portando in tavola prodotti di qualità, come formaggi affinati. Poi non può mancare il dopo cena, con una proposta di drink dedicati a questo momento, che completano l’offerta di drink signature. Primi piatti, burgers, spiedi e ricette anche per i più piccoli, compongono la colorata offerta. Via di Casal del Marmo, 228. Pagina Instagram.

Ristorante Tramae

Un piatto da Ristorante Tramae

Questo nuovo indirizzo si trova all’interno del nuovo hotel Palazzo Talìa (ne abbiamo parlato qui), prestigiosa struttura nel centro di Roma che si è inserita all’interno del vecchio Collegio Nazareno. La cucina del ristorante dell’hotel è affidata allo chef Marco Coppola, che quindi mixa nella sua proposta ingredienti romani, veneziani e sorrentini, per un’offerta di ispirazione mediterranea e schiettamente italiana. Ostriche, crudi, maritozzi salati, primi piatti, fritti di pesce, stanno insieme a carpacci, vitello tonnato e tagliolini gratinati con il prosciutto. Insieme a una carta di etichette nazionali e internazionali. Tutto per ora si ordina alla carta. Per chi volesse solo bere, c’è il Bar della Musa. Via del Nazareno, 25. Pagina Instagram.

Sponda

Uno smashburger da Sponda

Aperto il 13 giugno, questo locale si trova negli spazi di Deriva Aniene a Montesacro e ha tutte le carte in regola per essere uno dei posti più quotati dell’estate 2024, anche se l’apertura è prevista a ciclo continuo e non solo per la stagione. Nel bello spazio all’aperto sulla riva dell’Aniene si potrà assaggiare la cucina dello chef Matteo Militello, mentre la nuova iniziativa è stata voluta da Giulio Dallari e dalla compagna Claudia Lesti. Aperto dall'aperitivo fino alle 2 di notte, il locale ha una proposta di cucina semplice ma variegata, con piatti internazionali e italianissimi, che si mischiano a vini e cocktail. Via Valsoda, 10. Pagina Instagram.

Valentia

La Schiacciata da Valentia

A Monteverde c’è un nuovo bistrot, aperto dall’orario dell’aperitivo fino al dopo cena. Si chiama Valentia Bistrot ed è in Via Fonteiana. Un progetto a misura d’uomo che non punta sulla quantità ma sulla qualità. Dietro ci sono tre ragazzi, Eleonora, Costanza e Lorenzo, che vogliono portare un concetto di ospitalità raccolta, con una grande enfasi sui cocktail. Ma ci saranno anche altre proposte per il beverage nonché piatti da mangiare. Via Fonteiana, 59 a/b. Pagina Instagram.

Stendhal 

Stendhal Milano in Galleria Alberto Sordi

Ha inaugurato il 2 luglio (ne abbiamo parlato qui) il nuovo ristorante della rinnovata Galleria Alberto Sordi in Via del Corso a Roma. Dopo Iginio Massari e l’apertura del primo store italiano di Uniqlo, gli imprenditori della famiglia Forti che gestiscono già l’attività milanese tentano il percorso a ritroso: portare la cucina milanese a Roma dopo che quella romana a Milano ha spopolato. Cotolette, riso al salto, ossobuco e mondeghili in salsa contemporanea proveranno a conquistare il pubblico romano e internazionale del centro di Roma. Piazza Colonna. Pagina Instagram.

Anna al 20

Un piatto da Anna al 20

Aperto all’inizio di maggio, precisamente il 7, questo locale si è concentrato su una proposta di cucina bolognese, scegliendo come chef Mattia D’Ambrosio, di 28 anni, che di Bologna è proprio originario ma ha poi girato importanti cucine, non solo in Italia. Ci troviamo nei pressi di Corso Trieste, dove i due soci Annalisa Polo e Roberto Tomasini hanno voluto dar vita a un nuovo progetto che puntasse appunto sulla cucina bolognese mischiandola con quella orientale e con suggestioni libere. Piccolo l’interno, con circa 30 posti, si somma poi allo spazio esterno. Via Brescia, 20. Pagina Instagram.

Enosake

Il tavolo da Enosake

Gli imprenditori italiani e di origine cinese di Quartino a Piazza Vittorio, Marco e Giacomo Wu, hanno aperto un nuovo locale questa volta in zona San Giovanni. Si chiama Enosake perché una parte importante della loro proposta è concentrata proprio sul sake, in accompagnamento a piatti della cucina giapponese. Aperti sia a pranzo che a cena con la cucina, offrono invece le bottiglie a scaffale tutto il giorno. In menu troviamo una dedica speciale ai crudi di pesce, con ostriche, sushi e piatti di pesce freschissimo. Via Carlo Felice, 29/31. Pagina Instagram.

Tuk Tuk Thai Bar

Un tavolata da Tuk Tuk Thai Bar

Aperto verso la metà di aprile, questo indirizzo a Portonaccio è figlio del primo Tuk Tuk Ride che troviamo tra Garbatella e San Paolo. Il locale è concentrato, come il primo, sulla cucina thailandese in modo simpatico e vivace. Qui la proposta è più in chiave street food, accompagnata poi da birre artigianali, vini naturali e anche molti eventi, visto che lo spazio lo consente. Via Portuense, 86. Pagina Instagram.

Scima 

Una grafica dalla nuova apertura di Scima

Tra l’Appia Pignatelli e Via Appia Nuova lo chef Paolo d’Ercole torna con un nuovo progetto, si chiama Scima. Ancora non conosciamo con certezza la data di apertura, sappiamo invece che ci muoviamo fuori dai soliti quartieri delle aperture romane per arrivare in una zona dove – con buona probabilità – ci aspetta un nuovo indirizzo per mangiare e bere bene. Via Annia Regilla, 110. Pagina Instagram.

Bap 

Giulia Mauceri e Marianna Gallo di Bap

Una nuova caffetteria con caffetteria con caffè di qualità e colazioni internazionali si è affacciata sul mercato romano (ne abbiamo parlato qui). Si chiama Bap e dietro c'è la Torrefazione 68, nonché una storia di torrefattori di famiglia che hanno creduto anche nella necessità di aprirsi ad altro. Ecco quindi un locale che però, sorpresa, non è solo una caffetteria ma può lavorare anche come ristorante con cucina sia a pranzo che a cena. Ha aperto il 4 luglio. Via Raffaele Cadorna, 5. Pagina Instagram

Colors 

Colors Vegan Sushi

La nuova apertura romana in tema di cucina vegana è molto interessante e vivace. Si chiama Colors e si colloca nel piccolo distretto in cui si trovano già altri locali vegani, ovvero Ostiense. Nei pressi infatti possiamo trovare sia Julietta che Romeow. In questo locale, aperto proprio all'inizio di luglio (ne abbiamo parlato qui), va in scena la prima proposta romana di sushi vegano, declinato in diverse varianti. Sia con alternative vegetali al pesce e al formaggio, che con verdure, germogli, frutta e ingredienti di vario tipo. Via del Gazometro, 30. Pagina Instagram

Muy Fiumicino

Muy a Fiumicino

Con l’approssimarsi della stagione estiva, arriva anche un nuovo locale sul mare di Fiumicino. Abbiamo quindi Muy, un luogo ispirato alle atmosfere latine, dove non si andrà solo per bere e per mangiare. Non siamo sul mare ma le atmosfere sono quelle del mondo mediterraneo, con un indirizzo circondato dal verde e una grande vetrata. In menu troviamo un’offerta coerente con queste premesse: dai cocktail classici, al mondo della sangria, a piatti sia per aperitivo che per cena che si ispirano alla cucina spagnola e latino-americana. Non mancano neppure tre tipologie di paella, declinate sia con ingredienti di terra, di mare e vegetali. Via di Villa Guglielmi, 33. Pagina Instagram.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento