Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Venerdì, 19 Luglio 2024
Roma

Nusret apre a Roma. Ecco dove Salt Bae inaugurerà il suo primo ristorante italiano

Nusret Gökçe, noto come "Salt Bae", ha annunciato l'apertura del suo primo ristorante in Italia. Dopo aver aperto oltre 30 ristoranti nel mondo, adesso punta alla Capitale anche se tutti scommettevano su Milano. Lo spazio? Centrale e panoramico

"Salt Bae" apre un suo ristorante a Roma? A quanto pare ci siamo per davvero. 53,5 milioni di follower su Instagram, a cui si sommano i 15, 3 su TikTok, macellaio di origini turche conosciuto da tutti come “Salt Bae” per il suo inconfondibile modo di mettere il sale sulla carne. Nusret Gökçe, questo il suo nome di battesimo, ha appena annunciato con un video sui suoi canali social che sta per aprire il suo primo ristorante in Italia. Dove? Beh, dopo aver tentato su Milano, non poteva che riprovarci con la Capitale. E a quanto pare ha svelato anche più di qualche dettaglio della location.

Nusret mentre fa uno dei suoi spettacoli con la carne

Chi è il macellaio turco Nusret Gökçe alias “Salt Bae”

"Salt Bae" è un macellaio e ristoratore turco diventato famoso a livello internazionale per il suo modo molto spettacolare di salare la carne che gli ha fatto guadagnare valanghe di follower sui social. Nato nel 1983 a Erzurum, in Turchia, Nusret ha iniziato a lavorare come apprendista macellaio in giovane età, affinando gradualmente le sue abilità e diventando noto per la sua maestria nella preparazione della carne. Nel 2010 ha aperto il suo primo ristorante, Nusr-Et Steakhouse, a Istanbul. La sua popolarità è esplosa nel 2017 quando un video della sua caratteristica tecnica di salatura della carne è diventato virale, facendolo soprannominare "Salt Bae". Da allora, ha espanso la sua catena di ristoranti Nusr-Et Steakhouse in tutto il mondo.

La storia che ritrae Salt Bae in visita nella probabile futura location a Roma

Oggi è un imprenditore con 4000 dipendenti e oltre 30 locali situati nelle principali città del globo, tra cui: Istanbul, Ankara, Bodrum e Marmaris in Turchia, Dubai, Abu Dhabi e Doha in Medio Oriente, Miami, New York, Dallas, Beverly Hills e Las Vegas in USA. Mentre in Europa era presente fino ad ora solo a Londa e a Mykonos. Questi ristoranti sono rinomati per l’ampia varietà di carni, in particolare le bistecche di wagyu, e per le esperienze uniche – a tratti assurde - che offrono, spesso includendo spettacoli di taglio della carne al tavolo e altre forme di intrattenimento che vanno ben oltre la cucina​.

L’apertura a Roma: tutte le indiscrezioni

“Siete pronti? Stiamo aprendo un ristorante in Roma”. Queste le uniche parole che compaiono sotto al reel pubblicato da Nusret il 18 giugno, sotto cui piovono decine di migliaia di commenti, tra chi è curioso di sapere di più e qualche haters polemico che lo critica (ancora) per i prezzi al grido di “nun te volemo!”. Anche se non da nessuna anticipazione su coordinate e data di apertura, si lascia sfuggire qualche dettaglio nelle storie. Proprio ieri Nusret si trovava a Roma a visitare quella che potrebbe essere la location del suo primo ristorante in Italia. Dalle foto postate dal macellaio più famoso del web, e dai primi rumors, sembrerebbe proprio essere in Piazza Augusto Imperatore. Infatti, appare in una foto dove sta apprezzando la vista dall’interno di un cantiere. Sul vetro però CiboToday ha intercettato l’inequivocabile scritta “augustoimperatore.com”. Si sarà fatto sfuggire troppo?

La storia di Nusret nel cantiereLa rigenerazione urbana di Piazza Augusto Imperatore a Roma

Piazza Augusto Imperatore è stata recentemente al centro di una grande opera di recupero, volta alla valorizzazione di uno dei più significativi monumenti a cielo aperto della capitale. Un progetto con un investimento da 500 milioni di euro, attualmente una delle più rilevanti operazioni di rigenerazione urbana pubblico-privata su tutto il territorio nazionale. Questa ha visto la realizzazione del Bulgari Hotel nell’edificio Augusto I, aperto al pubblico da giugno 2023.Lo sviluppo di Piazza Augusto Imperatore a Roma

Dopo l’inaugurazione dell’albergo, la riqualifica dell’area è andata avanti con la ristrutturazione dell’altro edificio sulla piazza (chiamato commercialmente Augusto II), progettato sempre dall’architetto Vittorio Ballio Morpugo negli Anni ’30 del 1900. L’edificio, per intendersi, che ospita il ristorante Il Vero Alfredo che da anni si contende il primato delle Fettuccine Alfredo con il vicino Alfredo alla Scrofa. L’operazione prevede la realizzazione di uffici, aree commerciali di lusso e outlet gastronomici: 12 grandi vetrine, di cui alcune con ampi dehors affacciati sull’intera area archeologica dell’Ara Pacis e del Mausoleo di Augusto. Una zona porticata collegata a Via del Corso tramite Largo dei Lombardi. 15 mila metri quadri di struttura, di cui 3 mila destinati a uso commerciale, che in qualche modo dovranno pur essere riempiti da prestigiosi tenant e affittuari di grido. Il primo spazio se lo sarà accaparrato effettivamente Nusret?

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento