Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Roma

A Roma ha aperto una paninoteca Anni ‘90 dedicata ai calciatori

Il pavimento è un campo da calcio, dal soffitto scendono palloni e tra i panini spicca (inevitabilmente) “Er Pupone”. Vi raccontiamo Poldo (e come altro si poteva chiamare!?), paninoteca che da Tivoli è arrivata in pieno centro in Via del Pellegrino

Ha scelto di giocare una partita impegnativa, Poldo Panino League, la paninoteca che il calcio ce l’ha nel cuore (e anche nei panini) sin dalle origini e che, dopo 14 anni a Tivoli, patria storica di micidiali paninerie oggetto di pellegrinaggio dalla grande città (chi può dimenticare Pippo?), ha scelto di cambiare campo di gioco, spostandosi nel cuore di Roma, precisamente in via del Pellegrino.

I fondatori della panineria Poldo

Ma perché un’altra paninoteca nella Capitale? Chiederselo è più che lecito, ma Poldo ha la risposta pronta e la determinazione di conquistare il suo posto anche in una zona esigente come è il centro di Roma. Un format consolidato, che ha fatto di Poldo il “re del panino” in zona Tivoli, Guidonia e dintorni. Un tempio del gusto e del calcio, amato da tifosi e non solo. 14 anni, dopotutto, non sono un giorno, motivo per cui la paninoteca in provincia di Roma ha scelto di fare il salto di qualità, sbarcando proprio nel cuore della Città Eterna.

Poldo, calcio e qualità in un panino

Alle spalle del fortunato progetto, appena approdato nella Capitale, ci sono due fratelli, Mauro e Francesco Teodori, che hanno pensato di dar vita ad una paninoteca che trovasse nel calcio la sua ispirazione, ma nella qualità la sua forza. Basta entrare nelle due paninoteche (in Via del Pellegrino 107 a Roma e in via Nazionale Tiburtina a Tivoli) per capirlo: da Poldo, i panini portano i nomi dei campioni che hanno fatto la storia del calcio, non mancano i calciatori in miniatura, le maglie appese al muro, i palloni da calcio che scendono dal soffitto. Tutto è perfettamente a tema e questo, inevitabilmente, piace agli amanti del calcio. Ma il successo di questo format, non sarebbe stato tale, se i fratelli Teodori non avessero puntato anche sulla qualità.

Il banco della panineria

"Il pane lo facciamo noi ogni giorno” ci tengono a sottolineare a CiboToday i fratelli Teodori “la verdura la prendiamo quotidianamente ai banchi di Campo de Fiori, mentre tutto il resto lo acquistiamo da un piccolo distributore, Marco Ferraro, che ha prodotti di nicchia di piccoli produttori italiani". A caratterizzare i panini di Poldo, è, inoltre, un piccolo segreto a cui i Mauro e Francesco tengono particolarmente: quello di portare il pane a fine cottura solo quando è su piastra già farcito, in modo che non si asciughi troppo e resti morbido all’interno ma croccante all’esterno. 

I panini del nuovo Poldo

Per i clienti affezionati al Poldo di Tivoli, per i curiosi che proveranno per la prima volta a Roma i famosi panini di Poldo, c’è da sapere che nel punto vendita romano si troveranno fino a 40 diverse tipologie di panini, tutti con abbinamenti di ingredienti tra salsiccia, hamburger, salmone, pesto, formaggi, gorgonzola, radicchio, cheddar.

La preparazione di un panino

Tutti i panini sono ordinabili sia in mezza porzione che intera, fatta eccezione per hamburger e salsiccia. Tra i panini più iconici c’è il Poldone (quasi 1,3 kg di panino) e lo Special One (salsa rosa, gamberetti, bresaola, insalata, polpa di granchio, parmigiano, funghi, fesa di tacchino). A Roma non poteva certamente mancare “Er Pupone” (salsiccia, broccoletti, salsiccia di cinghiale, pomodori secchi, salsa ai funghi porcini), ma in prima linea troviamo anche l’Ibra Catabra (insalata, pomodoro, pancetta croccante, edamer, hamburger e salsa bbq). Spazio anche a proposte più salutari, come Zizou (bresaola, mozzarella, parmigiano, rucola e limone), Divin Codino (scamorza, olio, speck, parmigiano, rucola e bresaola), La Pulce (salsa rosa, gamberetti, pomodoro, limone, insalata e polpa di granchio).

L'interno del locale

Quanto costano i panini di Poldo?

Il prezzo di quasi tutti i panini di Poldo Panino League è di 9,90€ e 6€ per chi sceglie la mezza porzione. Vale per “Divin Codino”, “Pibe de oro”, “Il fenomeno”, “Bobo”, “Ringhio” e tanti altri. Ci sono poi alcuni panini che salgono leggermente di prezzo, come “El Kun” (salsa tartara, wurstel bianco maxi, edamer, crauti, insalata, pomodoro e pancetta croccante), “Ibra Catabra” (hamburger, salsa barbecue, insalata, pomodoro, edamer, pancetta croccante), “Il Cholo” (olio evo, pancetta croccante, salsa kebab, insalata, peperoni, parmigiano, pomodoro) tutti a 10,90€, fino ai più cari: “Er Pupone” e “Il Poldone”, cavalli di battaglia della paninoteca, a 11,90€.

I gadget dentro al negozio

Il locale in via del Pellegrino

Un locale più piccolo di quello di Tivoli, pavimento in stile campo da calcio, palloni che scendono dal soffitto e tutt’intorno magliette firmate dai campioni del mondo (Messi, Pelè, Ronaldo, Totti, Cantona). Da Poldo si può consumare sul posto grazie ai 25 coperti interni, oppure prendere il proprio panino a portar via e addentarlo mentre si passeggia per i vicoli del centro storico di Roma.

Un panino appena preparato

Poldo Panino League Roma
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento