Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Roma

Un nuovo laboratorio a Roma dove persone con disabilità producono pasta fresca

Si chiama Bottega Up e ha aperto nella zona Olgiata di Roma. I pastai sono ragazzi e ragazze con sindrome di down, che realizzano pasta fresca da portare a casa

A nord del Raccordo Anulare che circonda Roma, nasce dal 27 gennaio 2024 una novità: si chiama Bottega Up e si trova a Via Vittorio De Sica 48, in zona Olgiata e all’interno del Centro Commerciale di quartiere. La nuova attività, che mira a diventare un punto di riferimento per la zona, prende il posto della vecchia insegna realizzando una bottega che lavora farina e uova per trasformare gli ingredienti in ravioli e tagliatelle. Molti dei ragazzi, peraltro, sono di questa zona o di zone limitrofe.

La pasta di bottega up ph. RomaToday

La cooperativa sociale che crea il pastificio

Dentro il locale, formato da un lungo laboratorio completamente a vista dove i prodotti vengono realizzati espressamente e da una parte di bottega con specialità alimentari, lavorano persone con sindrome di down e disabilità intellettiva. Attualmente stanno facendo un tirocinio per apprendere i segreti della pasta all’uovo ben realizzata e poi, un giorno, essere assunti nel negozio come lavoratori professionalizzati. L’attività è possibile tramite l’impegno della Cooperativa Sociale Ways che qui ha i suoi uffici.

Scaffali con prodotti in loco

Una bottega gastronomica con pastificio annesso a Roma

La proprietaria del negozio è anche la presidente della cooperativa, l’inglese Linda Jonhson che vive in Italia da diversi anni e che porta nel lavoro l’esperienza diretta di un figlio con disabilità. Come raccontato a RomaToday “Non deve essere un passatempo ma un vero lavoro. Questi ragazzi sono in grado di lavorare e troppo spesso non trovano posto e vengono abbandonati dopo la scuola. Qui vogliamo dare l’opportunità a questi ragazzi di crescere e creare un’attività che si autosostiene”. Dai banchi si può quindi acquistare pasta fresca sia lunga che corta, formati ripieni e anche prodotti da infornare, come le lasagne. Non solo pasta all’uovo ma anche acqua e farina, nonché gli gnocchi al semolino della tradizione romana. Per completare la spesa, alle pareti troviamo anche pasta secca confezionata, conserve, pomodori, marmellate. Dunque non solo un pastificio con laboratorio ma una bottega gastronomica di qualità.

Alcuni ragazzi che lavorano da Bottega Up ph. RomaToday

Bottega Up
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento