Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Roma

Un nuovo locale a Roma Eur vuole essere sia cocktail bar che pizzeria a taglio

La seconda sede di San Biagio Pizza e Bolle arriva all’Eur con una proposta insolita. Grandi bollicine, drink, sedute al bancone e un dehors da decine di coperti per aperitivi di livello a base di pizza in teglia e supplì

Che l’allure della pizza, ultimamente, abbia superato i confini dello street food popolare per elevarsi a oggetto gastronomico dalle molte potenzialità è ormai un dato di fatto. Lo dimostra un novero di aperture in tutta Italia, nelle quali si sperimenta su impasti accurati e topping fantasiosi. A Roma, però, resiste una tipologia che ha una sua ritualità, legata a pause al volo e pranzi poco impegnativi: la pizza al taglio, patrimonio di insegne storiche, ma sempre più spesso anche ‘rivisitazioni gourmet’. C’è però una novità che promette di cambiare ancora un po’ le cose, proponendo teglie con ricette estrose da combinare a calici di bollicine e miscelati ready to drink. È la seconda sede di San Biagio Pizza e Bolle, appena aperta nel quartiere Eur per la pizza al taglio anche all’ora dell’aperitivo,

La pizza al taglio di San Biagio Pizza e Bolle

Romana, napoletana e in teglia: i locali di Pizza e Bolle

I sei soci — tra cui l’attore Alessandro Borghi — sono partiti con la napoletana di Sant’Isidoro, proposta in diverse sedi. Poi, capendo bene che “ogni tipologia di pizza ha il suo ‘rituale’”, spiega Cristiano Ciaralli, uno di loro, hanno voluto “parlare di pizza a 360 gradi e offrirla in tutte le sue declinazioni. Ma non in una location unica come fanno alcuni”.

Un trancio di Biagio in Provenza, San Biagio Pizza e Bolle

Così, dal 2023 la sede del Rione Prati di Sant’Isidoro si è concentrata sulla napoletana contemporanea, San Martino in zona Ostiense sulla romana tradizionale stesa al mattarello (qui il racconto della carta delle Marinare), mentre al primo San Biagio di Via Oslavia (ancora in Prati) sulla teglia romana. Cos’hanno tutti in comune? Rivedere la prassi dell’accoppiata pizza&birra, offrendo insieme piuttosto vini. E in particolare le bollicine, “con una varietà di sentori che ben si abbinano alle diverse pizze e che puliscono il palato dall’eventuale ‘grassezza’ degli ingredienti”. 

Interno della nuova sede di San Biagio Pizza e Bolle al'Eur

L’impasto, le farciture e la ‘pizza al cubo’ di San Biagio 

Dal 3 giugno 2024 la pizza al taglio di San Biagio si trova anche nella nuova sede — dunque la quarta della famiglia Pizza e Bolle — di Viale Europa 15, in pieno quartiere Eur. La responsabilità degli impasti è ancora del pizzaiolo classe ’92 Mauro Pedone. “La mia idea di pizza in teglia nasce dal desiderio di ritrovare quella croccante che mangiavo da piccolo”, racconta, “rendendo il tutto più moderno attraverso un lavoro sugli impasti”. Che prevedono farine da grani antichi e un’idratazione all’80%.

Alle farciture provvede invece lo chef coetaneo Francesco Azzaretto, che declina le sue ricette per ciascuna delle tipologie. Ci sono i classici, ma anche la pizza con gli ingredienti del tramezzino tonno&pomodoro, la Biagio in Provenza (con verdure ed erbe officinali), quella col Pastrami e anche la dolce al ‘gusto’ Torta della Nonna, con crema pasticciera e pinoli tostati. Della curiosa introduzione della 'pizza cubica’ farcita al momento, il Rubik di San Biagio, abbiamo già parlato; ma nella nuova sede ci sono altre novità.

Cubo di Rubik, pizza cubica di San Biagio Pizza e Bolle

Pizza al taglio e bollicine ad hoc, l’aperitivo di San Biagio

Anche a Roma Sud il focus, come detto, resta la pizza in teglia, insieme a supplì e fritti romani, pollo allo spiedo e un fornito angolo gastronomia. Il locale è però più ampio, con 12 sedute al bancone e altre 20 nel dehors. Non poche, per un’insegna che allarga un po’ il raggio d’azione. “San Biagio Eur diventa la prima pizzeria a taglio di qualità a concentrarsi anche sul momento aperitivo”, spiega Jessica Ciaralli, braccio operativo del gruppo insieme a Cristiano Ciaralli e al gastronomo Riccardo Squillace.

Una delle bollicine di San Biagio Pizza e Bolle

Pur non ricca come quella dei locali fratelli, la cantina è infatti ben strutturata, e prevede altresì un Franciacorta vinificato appositamente da un produttore lombardo. Poi Trento Doc, rifermentati e cuvée internazionali, insieme a una selezione di cocktail classici come gin tonic e spritz. Niente male, per una pizzeria al taglio da visitare anche ‘fuori orario’ e senza bisogno ‘di portar via’.

San Biagio Pizza e Bolle - Eur

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento