Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Roma

Da New York a Roma. Il ristorante Scarpetta NYC a Via Veneto

E se per una volta non fossero i ristoranti italiani ad andare a New York ma il contrario? L’indirizzo che ci prova (con i suoi famosi spaghetti)

Non solo ristoranti italiani che vanno negli Stati Uniti (come annunciato anche da Roscioli) ma anche ristoranti italiani che da lì arrivano in Italia. E se la piazza da cui provengono è New York, una delle capitali gastronomiche più frenetiche a livello mondiale, la sfida si fa ancora più interessante.

Scarpetta NYC da New York a Roma

InterContinental Rome Ambasciatori Palace

È il caso di Scarpetta, celebre ristorante di cucina italiana contemporanea di New York, approdato a Roma all’interno dell’hotel InterContinental Ambasciatori Palace Rome di Via Veneto, a testimonianza che la ristorazione d’albergo è in una scia di rinnovamento che non conosce tregua. L’hotel è una vecchia conoscenza sul panorama romano, acquistato dal gruppo internazionale di hotel IHG Hotels & Resorts (suo anche il Six Senses di recente apertura in centro a Roma, ma anche i marchi Holiday Inn, Regent e Vignette Collection) ha riaperto proprio a maggio 2023 le sue 160 camere distribuite su sei piani in un palazzo del 1900.

Il rooftop Charlie dell'Amabasciatori Palace

Scarpetta si trova al piano terra e sarà operativo sia per il servizio del pranzo che della cena. Ad affiancarlo, per completare la proposta food and beverage, anche l’Anita’s bar nella lounge e una terrazza che ospita il Charlie’s Rooftop. Ma il pezzo forte saranno i piatti italiani del famoso marchio di New York: aperto nel 2008, il ristorante dal 2018 fa parte dell’hotel The James New York NoMad e appartiene al gruppo di ristorazione LDV Hospitality, guidato dal fondatore e presidente John Meadow, che ha portato Scarpetta e i suoi piatti già in giro per il mondo, per esempio a Londra, Tokyo, Philadelphia e Las Vegas.

L’arrivo su Roma e gli “Scarpetta Spaghetti”

I famosi Spaghetti Scarpetta

L’apertura sulla piazza romana era in cantiere da tempo e viene annunciata dal gruppo con orgoglio: “Siamo molto fieri di aver aperto Scarpetta nella grande città di Roma” si legge sul loro sito “è stato un sogno divenuto realtà. Il nostro nome, LDV Hospitality, strizza l'occhio alla dolce vita, uno stile di vita che ha trovato sede in Via Veneto, la strada in cui abbiamo avuto la fortuna di aprire”. Due i menu, uno per il pranzo e uno per la cena, con una carrellata dei classici di Scarpetta, tra cui i famosi “Scarpetta Spaghetti” con pomodoro, basilico e parmigiano, realizzati, come tutti i primi, con pasta fresca fatta in casa. E poi anche ravioli cacio e pepe, carpaccio, pollo arrosto e fragole con la panna.

Il menu di Scarpetta e i prezzi

Il menu della cena si compone di una trentina di piatti in cui sono frequenti le incursioni dalla gastronomia degli States (come nella New York Cheesecake, nella Caesar salad e nel pastrami) ma anche dal resto del mondo (vedi alla voce “Susci di tonno” e Wagyu). Le proposte si articolano in 5 piatti di crudi (tra i 20 e i 36€) anticipati dal plateau di mare a 80€ per due persone. Seguono poi i “primi”, che possono essere intesi come degli antipasti (tra i 18 e i 26€), le paste (tra i 22 e i 35€), i secondi (tra i 30 e i 57€), i tagli di carne, i contorni (tra i 9 e i 12€), infine i dessert (tra i 14 e i 16€). Una piccola chicca? La possibilità di scegliere tre salse in accompagnamento, la bernese, la peppercorn sauce a base di peperoni, e la firma della casa, la salsa della bistecca

Scarpetta NYC Rome

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento