Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Venerdì, 19 Luglio 2024
Torino

La miglior trattoria popolana di Palermo ora apre a Torino

Si chiama Buatta la trattoria siciliana di ricette popolane che sta per aprire all’interno del Mercato Centrale di Torino. Inaugurazione? Il 6 dicembre 2023, per provare i mitici anelletti al ragù, lo sfincione e altri piatti tipici palermitani

Un po’ di Sicilia a Torino grazie all'apertura di una delle trattorie più famose e apprezzate di Palermo. Si chiama Buatta e sta per aprire il 6 dicembre 2023 all’interno del Mercato Centrale di Torino, in Porta Palazzo. Una tipica trattoria già nota nella sua terra natale per la riscoperta delle ricette tradizionali siciliane: anelletti al ragù, sfincione, pasta con le sarde, e altri piatti tipici della cucina popolare palermitana. Un format aperto nel 2015 in Sicilia dal gruppo di ristorazione Virga&Milano, costituito dalla coppia Franco Virga e sua moglie Stefania Milano, giù proprietari di altri quattro locali. Oltre a Buatta, Gagini, Bocum, Libertà, Aja Mola e fuori città Stazione Vucciria.

Gli anelletti alla siciliana di Buatta nel piatto

Buatta: la trattoria tipica siciliana in chiave moderna

Buatta nasce a Palermo 7 anni fa dall’intuizione di Franco e Stefania, che scommettono sul centro storico della città ai tempi non propriamente ancora rigenerato e aprono questo locale tutto dedicato alle ricette popolari siciliane. Un format di trattoria tradizionale in chiave moderna, ricavato all’interno di quella che era una valigeria storica di cui mantengono le lettere dorate dell’insegna. In cucina lo chef Fabio Cardilio, uno dei migliori interpreti della cultura gastronomica palermitana: romano che ha scelto Palermo e la Sicilia a cui è legato da più di trent’anni. In carta tante ricette del territorio, costruite sugli anni di esperienza dello chef Cardilio che vanta anche nel suo curriculum una stella Michelin presa nel precedente ristorante a Porticello. Un lavoro premiato recentemente dalla più grandi guide gastronomiche d’Italia: 3 Gamberi per la Guida del Gambero Rosso, la chiocciola Slow Food, e il Bib Gourmand per la guida Michelin.

Buatta a Palermo

Cosa si mangia da Buatta: cucina popolare di Palermo in arrivo a Torino

Anche nella nuova apertura torinese lo chef Fabio Cardilio sarà l’Executive Chef mentre a gestire la cucina ci sarà chef Coulibaly Moussa. Ogni piatto fa tornare dunque con la mente in Sicilia, grazie alle materie prime territoriali e stagionali. Tra i piatti forte di Buatta a Palermo sicuramente lo sfincione, caposaldo della cucina palermitana e street food per eccellenza: composto da una base di pasta per pizza condita con salsa di pomodoro, cipolle, acciughe, origano e, per finire in bellezza, pezzetti di caciocavallo. Tra i migliori di Palermo, per molti. Ma anche panelle, caponata, quinto quarto come milza e animelle, e la mitica ricetta degli anelletti al ragù. Un piatto tipico palermitano, anti spreco, ricco, opulento, che parte dall’utilizzo di un formato di pasta secca abbastanza comune al sud quanto poco conosciuto al nord: l’anelletto che viene così condito con ragù, salumi e formaggi. Senza dimenticare i dolci: dai cannoli alla pasticceria tipica sicliana.

Fabio Cardilio executive chef e Coulibaly resident chef di Buatta Torino , ph Credit Fabio Florio

Il Mercato Centrale di Torino: chi sono gli altri artigiani presenti

Inaugurato nel 2019 il Mercato centrale di Torino è tra gli interventi di riqualificazione urbana della zona, all’interno del palazzo di vetro creato dall’architetto Massimiliano Fuksas. 29 botteghe, ristoranti, trattorie dove fermarsi da mattino a sera per scoprire prodotti e ricette che fanno il giro d’Italia. Troviamo così la pizza di Marco Quintili, casertano, i ramen e i gyoza di Akira Yoshida, che ha aperto il suo primo ramen bar a Roma nel 2016, il pesce fresco di Benito di Mola e Sebastiano Pipicella che hanno anche un banco pescheria a Porta Nuova. All’interno del Mercato Centrale di Torino c’è anche la torrefazione didattica di Franco Mondi, professionista che da anni fa educazione sul tema degli specialty coffee, e la celebre macelleria Favigni, che dalla Toscana sceglie sono i migliori tagli di carne. Ora anche Buatta, che prenderà lo spazio centrale, quello più grande, dove prima si trovava la Farmacia del Cambio e poi Davide Scabin.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento