Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Torino

Nuove aperture a Torino. Ristoranti, osterie e pizzerie appena aperti in città

In questa lista tutto ciò che c’è da sapere in fatto di ristoranti, pizzerie, pasticcerie ed osterie che hanno aperto a Torino negli ultimi mesi

La Torino della ristorazione è interessata da un ciclo di nuove aperture che nell’ultimo periodo hanno portato un po’ di freschezza nel settore. Tanti infatti i nuovi ristoranti, osterie, pizzerie e locali internazionali da provare per questo inizio di stagione, che si sono susseguiti nei primi mesi dell’anno fino ad adesso. Come sempre vi abbiamo selezionato le migliori, da tenere sott’occhio quando si ha voglia di qualcosa di nuovo e per essere sicuri di non perdervi niente.

Grano

Il forno Grano di Santena apre a Torino

Nel quartiere di San Salvario il Forno Grano di Santena ha aperto la sua seconda sede. Infatti Grano nasce come panificio nel 2018 a Santena da un’idea dei fratelli Mosso, quella di riproporre un concetto di panificazione all’antica, nel rispetto della tradizione ma innovando al tempo spesso. Ora anche il bis a Torino dove trovare pane fresco con farine macinate a pietra e lievito madre, ma anche prodotti per la colazione come viennoiserie, bombe, biscotti e dolci da forno. Via Madama Cristina 73bis, web

Maicol 

Maicol Vitellozzi e Francesca Corbo nella loro nuova insegna a Torino

Dopo un passato nelle cucine stellate d’Italia Maicol Vitellozzi ha deciso di aprire il suo primo locale torinese. Infatti Maicol, che porta il suo stesso nome, è una bakery contemporanea con una proposta ampia focalizzata sui lievitati, che siano da colazione o da ricorrenza. Insieme a lui nel progetto come co-fondatrice la pasticciera Francesca Corbo, conosciuta nelle cucine della Farmacia del Cambio. Oltre ai prodotti per la colazione come croissant, brioche e lievitati di diverso genere anche due tipi di pane e pizze alla pala. Maicol merita un passaggio anche per il famoso Crubik 20, il croissant a forma di cubo che Vitellozzi aveva introdotto da Farmacia del Cambio, ora in una veste totalmente nuova. Via San Tommaso 27/c web

Wemà

Wemà Pizza

Il nome di questa pizzeria è già inequivocabile, replicando l’espressione colloquiale tipica di Napoli. Infatti Wemà è una pizzeria in stile napoletano ed ha appena aperto un’altra sede proprio a Torino. Infatti dopo il ristorante in via Bogino 3, ora la nuova apertura in Via Fortunato mantenendo stile e menu: tante le pizze, dalle classiche a quelle più eclettiche, e una proposta di piatti da condividere. Come i fiori di zucca ripieni (5€), le patate gialle di Avezzano (8€), crocchette farcite con prosciutto (6€). Via Giustino Fortunato 4/e web

Fabrizio Racca

Il nuovo store di Racca a Torino

Il terzo negozio di Fabrizio Racca, noto pasticcere torinese, lo trovate nell’elegante quartiere di Crocetta. Una pasticceria che non smentisce la vena creativa e contemporanea di Racca, capace di sperimentare e portare novità in questo settore. Dopo il successo nel 2014 della sua prima pasticceria in Via San Marino 95, quattro anni più tardi inaugura un secondo punto vendita, dal design ispirato ai quadri di De Chirico, in Corso Vittorio Emanuele II 78. Ora il terzo locale in Corso De Gasperi dove trovare mignon, monoporzioni, torte e anche infusi dalla linea “estratti a freddo”, realizzata con il contributo di una cooperativa locale che impiega solo materie prime di origine biologica e a chilometro zero. Corso De Gasperi, 22 web

Forno Belfiore

Ben McEldowney al lavoro al Forno Belfiore, ph. Antonino di Maggio

Una storia interessante quella dell’ex professore di inglese Ben McEldowney, che vi abbiamo raccontato qui. Irlandese di Belfast, da sempre appassionato di panificazione e con il sogno di aprire un proprio locale in Italia. Idea resa realtà con Forno Belfiore, un micro panificio di soli 24mq nel quartiere di San Salvario, dove trova residenza fissa dopo aver girato per i forni d’Europa. Qui troverete pani di diverse pezzature e realizzati con farine di grani antichi, ma anche torte da forno e biscotti. Via Belfiore, 51 web

Tuttofabrodo 

I ravioli di Tuttofabrodo

Seconda apertura torinese per Tuttofabrodo, realtà nata dall’attività imprenditoriale di Elisa Neri che ha scommesso su un formato che unisce la precisione all’idea di replicabilità. Infatti Tuttofabrodo è un ristorante dedicato (quasi) esclusivamente ai ravioli cinesi che Elisa Neri studia e approfondisce dopo vari viaggi in Oriente. Troverete quindi dumpling, Gua Bao, Xia Long Bao e Shao Mai (tra i 6 e i 14€), realizzati tutti rigorosamente a mano e con diverse farciture. In carta c’è spazio anche per noodles e ramen. Via Maria Vittoria, 41 web

Felicin alla Consolata

Un piatto di Felicin alla Consolata

Felicin è un bistrot di autentica cucina piemontese (ve ne abbiamo parlato qui), dove troverete piatti e ricette dalla meravigliosa zona delle Langhe. Si tratta in realtà di una seconda sede, visto che Felicin in realtà è un albergo diffuso con ristorante a Monforte d’Alba. I proprietari dunque rilevano i locali di una storica erboristeria a Torino e aprono un boutique bistrot dove si mangia dalla mattina alla sera. Tra i piatti più iconici: tajarin, ravioli del plin, carne cruda, tartufo, torta di nocciole e zabaione. Piazza della Consolata, 5

Felice a Testaccio

Felice a Testaccio

Felice a Testaccio è uno dei nomi più conosciuti in Italia quando si parla di cucina romana. Nato a Roma nel 1936 in breve il ristorante che porta il nome del suo storico proprietario si è allargato coprendo aperture nella Capitale e a Milano. Ora anche a Torino, con un locale che ricorda nel menu e negli arredi gli altri ristoranti del marchio. Infatti Felice a Testaccio si può ben considerare ormai un format replicabile che fa della cucina della capitale la sua bandiera. Quindi oltre alla cacio e pepe, anche le polpette di bollito, gli spaghetti alla Felice (con pomodorini, basilico, menta, origano, timo, maggiorana e ricotta salata), i supplì e i saltimbocca. Via Pietro Micca, 17 web

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento