Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Torino

17 panettoni artigianali da comprare a Torino per Natale 2023

Dai classici con canditi e uvetta ai Piemontesi, più bassi e con le nocciole; poi interpretazioni creative con frutta esotica e farcitura di creme. I nostri consigli per scegliere i migliori lievitati del capoluogo 

Dove trovare i migliori panettoni artigianali prodotti nella città di Torino? Mancano poche settimane al Natale 2023, e in effetti è tempo di pensarci. Per questo abbiamo passato in rassegna i forni, le pasticcerie (nonché qualche storica cioccolateria) più affidabili, che li impastano con cura per ingredienti e tempi di lievitazione. Questi i nostri 17 consigli, per panettoni classici oppure interpretazioni creative. Non manca, naturalmente, il “Piemontese” che rispetto al cugino lombardo è di solito più basso e ricoperto da una glassa generosa di nocciole. 

Boella&Sorrisi

Una famiglia di cioccolatieri al lavoro dall’Ottocento, che sotto le feste si dedica anche ai grandi lievitati. Il panettone si prepara dal 1939 con una ricetta immutata, in moltissime versioni speciali: con frutti di bosco e cioccolato al latte, alla crema di pistacchio, al cioccolato bianco e lamponi, al caramello e cioccolato al latte, con maraschino e mirtilli, con fichi, noci e miele, allo zabaione, al gianduia, al limoncello e anche alla crema pasticciera (e sono solo alcuni). Prezzi: Dai 20€. Sito web

Boella&Sorrisi

Caffè San Carlo

I fratelli Christian e Manuel Costardi — dalla fine del 2022 a capo di quello che oggi è lo spazio ristorativo delle Gallerie d’Italia — hanno dato prova di grande creatività in fatto di croissant. Per Natale però il loro panettone si attiene alla tradizione, con una versione super classica con uvetta sultanina e frutta candita. Infine una glassa croccante con mandorle e nocciole. Prezzi: 42€. Sito web

Caffè San Carlo

Farina & Club Bakery

Ha tre sedi cittadine il locale di Paolo D’Errico, artigiano torinese che con il suo panettone ha conquistato già vari riconoscimenti. Il suo tradizionale piemontese, basso e con glassa, si fa con uvetta e pasta d’arancia, ed esclusivamente con lievito madre. È disponibile anche la versione in vasocottura ma anche quella al fondente; quella con amarene e cioccolato bianco e quella al caramello salato. Quasi tutti anche in pezzatura da mezzo kilo. Prezzi: 42€ al kilo. Sito web

Farina & Club Bakery

Farmacia Del Cambio

Alla pasticceria che ha preso il posto di un’antica farmacia, la squadra di chef Matteo Baronetto è pronta dal 30 novembre con i suoi panettoni classici. Che prevedono canditi e uvetta, e sono confezionati in un’elegante latta serigrafia. Come nel 2022, anche per queste festività ci sarà il Giandoro, un lievitato che è un tributo a Torino: a forma di grande gianduiotto, ha un impasto di pandoro e una fine spolverata di zucchero a velo. Prezzi: 44€ al kilo. Sito web

Farmacia Del Cambio

Gocce di cioccolato

Da Gocce di cioccolato, pasticceria e caffetteria in Via Stradella dal 2002, la responsabilità dei grandi lievitati è del pasticciere classe ’87 Roberto Morano. C’è il panettone classico con gli immancabili uvett&canditi e quello alle gocce di cioccolato. Poi ricette più creative, da scoprire nelle prossime settimane. Prezzi: 36€ al kilo. Sito web

Gocce di cioccolato

Grano - Fornai in fermento

Nato come panificio a Santena, a pochi chilometri da Torino, oggi Grano è anche bistrot per pasti veloci a base di panificati e preparazioni gastronomiche con base, recentissima, anche a Torino. Dal 2021 è arrivato Sergio Scovazzo, bravo lievitista con la passione anche per i dolci delle feste. I suoi panettoni puntano sulle farine di alta qualità e arrivano in versione tradizionale con uvetta e glassa alle mandorle, al pistacchio (con crema e granella) e ai tre cioccolati. Infine c’è lo Schiaccianoci, con mele, noci, cannella e cioccolato al caramello. Prezzi: 27 — 32€. Sito web

Grano, Fornai in fermento - Panettone Schiaccianoci

Iginio Massari

Pur non producendo in città, il maestro bresciano conta un punto vendita anche a Torino. Qui (oppure online) è possibile scegliere dal suo corposo repertorio di panettoni: dal classico con arancia, uvetta e glassa con un accenno di cacao a quello senza canditi oppure lattosio — le novità dell’anno —; dal panettone con pere e cioccolato all’edizione limitata “50esimo anniversario”, con pepite di cioccolato al caramello e cubetti di mandarino candito. E c’è anche una tiratura speciale accompagnata da creme spalmabili al pistacchio e alla nocciola. Prezzi: 24 — 85€. Sito web

Iginio Massari - Panettone 50esimo

I frutti del grano

La panetteria, pasticceria e caffetteria di Marco Voci ha sedi a Collegno e Rivoli, a breve distanza dal capoluogo. Il suo panettone tradizionale di scuola milanese, alto e con la glassa, è il cavallo di battaglia, ma ci sono anche versioni giù particolari con le gocce di cioccolato. Prezzi: 23€ al kilo. Sito web

I frutti del grano

La Perla Torino

La firma del cioccolato torinese dal 1992 propone anche i classici lievitati di Natale. La collezione di quest’anno prevede un panettone con crema di pistacchio, il Moro d’Alba con abbondanti nocciole, La Perla “esotica” con frutta candita, quello pere e cioccolato e una novità a base di marron glacé. Sono disponibili anche in pezzature “mini” e si trovano presso il negozio di Via Catania oppure online. Prezzi: 14 — 25€. Sito web

La Perla di Torino - Panettone al pistacchio

Luca Scarcella - Il Forno dell'Angolo

Il forno del panificatore Luca Scarcella oggi ha tre punti vendita in città, dove si sfornano quotidianamente tra i 30 e i 40 tipi di pane. Per le feste si aggiunge la linea dei panettoni. La proposta? Ovviamente quello classico con canditi e uvetta, nonché la versione con mele e zenzero, quella cioccolato e pere oppure soltanto al fondente. Infine il panettone al pistacchio Prezzi: 30 — 42€ al kilo. Sito web

Luca Scarcella

Maggiora

La caffetteria e gastronomia di Sergio Sechi in Borgo Crimea non si lascia sfuggire l’occasione di festeggiare il Natale con un buon repertorio di panettoni. Quest’anno, oltre al classico Milano e quello basso e glassato, c’è una novità: si chiama Bianco Maggiora, ed è un panettone interamente rivestito di crema al burro e zucchero a velo. Prezzi: 28 — 38€ al kilo. Sito web

Maggiora

Tellia Lab

Il giovane Enrico Murdocco ha all’attivo tre negozi, dove si è fatto conoscere per aver introdotto la pizza in teglia romana. Ma nemmeno il suo panettone delude, specie nelle ricette più creative. In questo 2023 le interpretazioni sono le seguenti: con albicocca e gocce di cioccolato, al caramello salato, al gianduia, e naturalmente in versione classica. Si trovano nei suoi punti vendita, in varie pezzature, oppure si ordinano online. Prezzi: 32 — 43€. Sito web

Tellia Lab - Panettone albicocca e cioccolato fondente

Aria

La gelateria di Davide Ferrero e Roberto Speranza — oltre a continuare a ideare gusti sorprendenti — per le feste ha unito le forze con Sergio Scovazzo per presentare un panettone insolito. Si chiama “Marino” ed è un ricordo delle vacanze estive: impastato con acqua di mare della Sardegna, mandarino candito e pistacchi. Pesa 750 grammi ed è disponibile dai primi di dicembre con tanto di box illustrata. Prezzi: 32€. Sito web

Aria - Panettone Marino

Orsucci

Alle pasticcerie Orsucci di Via Borgaro e Via Salbertrand Roberto Miranti ha già preso a sfornare i suoi panettoni artigianali in molte versioni. C’è il milanese classico e il mandorlato; quello al cioccolato fondente e al pistacchio e cioccolato bianco; quello agli agrumi di Sicilia e la versione ai marron glacé. Prezzi: 30 — 45€. Sito web

Orsucci

Pasticceria Dell’Agnese

La pasticceria e cioccolateria dei Dell’Agnese sta consegnando i suoi panettoni a pieno ritmo. Sugli scaffali del negozio di Corso Unione Sovietica si trova un assortimento di lievitati classici, oppure la versione Pinerolese, la Torinese con cioccolato alle nocciole e arancio. Poi proposte a base di mele, pere e cannella; marron glacé e cioccolato e infine il panettone farcito con crema al pistacchio o nocciola. Prezzi: 39 — 42€ al kilo. Sito web

Pasticceria Dell’Agnese

Perino Vesco

Tre punti vendita in città, oltre alla possibilità di farsi consegnare i prodotti in tutta Italia. Perino Vesco propone ottimo pane, i biscotti e sotto Natale anche i panettoni. La scelta è tra il tradizionale Milano con canditi e uvetta oppure una versione particolare, a base di orzo e arricchita con cioccolato. Da mezzo kilo e 900 grammi. Prezzi: 20 — 36€. Sito web

Perino Vesco

Pfatisch

Dal 1915 Pfatisch si occupa di cioccolato artigianale, come dimostra il piccolo museo sottostate il locale. Oggi ha anche un’ampia gamma di pasticceria — secca, fresca e anche salata — e per le feste non mancano nemmeno i panettoni. C’è la versione classica con uvetta e canditi e una variazione sul pandoro a base di gianduia e marroni, il Pandorato. Disponibili da mezzo kilo e anche più grandi. Prezzi: 34€ al kilo. Sito web

Pfatisch

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento