Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Torino

A Torino c’è un ristorante di autentica cucina ligure (pure 3 versioni di focaccia al formaggio)

Recina a Torino ha aperto qualche anno fa per iniziativa di alcuni soci liguri doc. Ecco come portano la Liguria anche in Piemonte

Per i recchellini la Focaccia di Recco col Formaggio IGP è una e una sola. In giro per il mondo, però, ne esistono varianti che meritano di essere provate. Sono senza il tradizionale marchio, ma pur sempre scrigni di sfoglia ripieni di stracchino realizzati da sapienti mani che sanno il fatto loro. Parte avvantaggiato lo chef Giorgio Cotti che nel suo ristorante Recina di Torino la ripropone in tre versioni differenti, ma lui di Recco è originario e qualche trucco del mestiere lo conosce già.

Plin ripieni di Prescinsêua di Recina

La Liguria sbarca in Piemonte: apre il ristorante Recina

La riviera ligure è da sempre la meta domenicale prediletta da coloro che durante la settimana non vedono altro che la pianura e le colline. Una gita per respirare aria buona e per mangiare i piatti di una cucina che coniuga l’utilizzo del pesce a quello della carne in modo magistrale. Dal 2020 i torinesi possono ritenersi fortunati ed è il mare ad andare da loro. Il ristorante Recina ha aperto i battenti come spin off del Gaudenzio Vino e Cucina. Il nome stesso lo collega alla città di Recco di cui era il suo corrispettivo latino, ma a rendere questo legame ancora più solido ci pensa la cucina dello chef Cotti che ci racconta i suoi primi passi: “ho iniziato con uno stage di 6 mesi al ristorante Casa Format di San Maurizio Canavese. 10 anni dopo eccomi ancora qui, ma stavolta a parlare anche della mia Liguria”.

La proposta di cucina ligure del ristorante Recina di Torino

Alcuni piatti del menu di Recina

Sessanta posti a sedere e una proposta interamente ligure dove la focaccia di Recco, qui chiamata Focaccia Recina così non si offende nessuno, viene proposta nella versione classica, in quella al pesto e pizzata con aggiunta di pomodoro, acciughe, olive, capperi e origano, “tutte rigorosamente espresse”. Gli ingredienti sono anche loro tipici del territorio come la prescinsêua, spesso complicata da trovare al di fuori dei confini regionali e qui diventa la base di una millefoglie di patate e acciughe. Gli antipasti pe comensâ partono da 2,50€ e sono l’emblema della gastronomia locale, con la panissa di ceci e le alici impanate, con i tocchi di estro tipici dello chef.

Il menu del ristorante Recina: la Liguria in ogni piatto

Sono un tripudio di liguritudine anche i primi piatti, in carta a partire da 10€. Le immancabili trofie al pesto fonte di gradi dibattiti tra Sori, Recco e Avegno, qui sono proposte nella versione di castagne. Vista la provenienza mista dei soci, anche il Ponente fa sentire la sua presenza con un piatto di gnocchi alla sardenaira. “Il condimento della classica focaccia sanremese diventa il sugo di un primo con capperi, pomodoro, olive e acciughe”. Il minestrone alla genovese rappresenta una degna alternativa vegetariana da accostarsi ai ravioli cu tuccu a base di carne bovina.

Trofie e trofietti (gnocchi) in stile ligure

Tra ricette dimenticate e viaggi nell’entroterra. Un po’ di Liguria a Torino

I secondi non potevano che essere all’insegna della riscoperta di alcune ricette liguri sulla via dell’abbandono (ne abbiamo parlato qui). Ne è un esempio la sbira, la zuppa di trippa nata nel 1479 e che oggi si vede raramente nei menu dei ristoranti genovesi nella sua versione originale brodosa e accompagnata da pane abbrustolito. Non solo pesce, ma anche coniglio, il classico dell’entroterra con patate, olive e pinoli. Dal polpo al cappon magro, “il nostro piatto più richiesto”, i secondi partono da 12€ e contano anche il pescato del giorno fresco in base alla disponibilità del mercato. E perché non concludere il pasto con altra focaccia e basilico? A soddisfare questa voglia ci pensano “la Colazione Genova a base di mousse tiramisù e focaccia e la panna cotta al basilico e pinoli”.

La focaccia con formaggio e il pomodoro di Recina a Torino

Sapori e profumi di Liguria da Recina

Andare da Recina è come essere catapultati sulla spiaggia dei Frati di Recco, un’eco di sapori e profumi che aleggiano nell’aria come l’odore del basilico appena raccolto per diventare pesto. “L’esperienza gastronomica è completata da una carta dei vini studiata per dare risalto ai produttori del territorio ligure e creare un vero viaggio in riviera dall’inizio alla fine del pasto”. Le conquiste del locale sono state molte fino ad ora e si prospetta un futuro ancora più roseo.

Recina Focaccia e Cucina

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento