Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Torino

Al Salone del Libro di Torino si parla di cibo, si presentano libri di cibo e si mangia. Tutti gli eventi

Dal 9 al 13 maggio torna la più grande rassegna di editoria del Paese: l’edizione 2024 del Salone del Libro. Gli espositori, le presentazioni e i dibattiti sul tema del cibo, dentro e fuori il Lingotto. Oltre alle possibilità per assaggi, pranzi e degustazioni

Sono già in molti, specie gli appassionati di lettura, a spostarsi in queste ore a Torino per il più grande evento sull’editoria del nostro Paese. Da giovedì 9 a lunedì 13 maggio 2024 torna infatti il Salone Internazionale del Libro di Torino, alla 36ma edizione con la nuova direzione di Annalena Benini e il tema della ‘Vita immaginaria’. Siccome il cibo, da sempre, trova sulla carta stampata uno dei principali veicoli di diffusione (chi non ha in libreria almeno un paio di ricettari?), la gastronomia è un tema ben presente. Sia nella proposta degli espositori, che nelle numerose presentazioni, incontri e dibattiti sul calendario collaterale Salone Off. Di seguito gli eventi più interessanti, senza trascurare le pause colazione, pranzo e merenda durante la visita al Lingotto, sede della rassegna.

Pubblico al Salone del Libro 2022

Dentro il salone: espositori e incontri

Un totale di 137mila metri quadri suddivisi tra oltre 800 stand, in 51 sale e 180 laboratori dedicati, che accoglierà quasi 2mila eventi, ai quali si aggiungono i 500 disseminati sul territorio torinese. Tra gli espositori più impegnanti sul versante gastronomico segnaliamo Giunti, con la compagine relativa a Slow Food, ben rappresentata e oggetto di diverse presentazioni. Chi si occupa di turismo, del quale l’enogastronomia è parte fondamentale, è invece il Touring Club, presente con la linea di ‘rivistelibro’ Mappe, un po’ magazine e un po’ volumi. 

Moltissime le occasioni di incontro: dalla presentazione dei lavori vincitori del concorso GugArt3 per celebrare i 60 anni del cioccolatiere Guido Gobino (il 9 maggio) al confronto tra ricercatori e storici gastronomici Marco Bolasco, Alberto Capatti e Luca Cesari intitolato ‘Un po’ di storia’ (il 10 maggio); da ‘La tavola dei racconti’, una rassegna delle ultime uscite della collana 'Leggere è un gusto’ dell’editore Il Leone Verde (10 maggio) a ‘Narrazioni in cucina’, col contributo di Tommaso Melilli, scrittore e cuoco, racconta (11 maggio). 

Visitatori tra gli stand del Salone del Libro

Si parlerà invece di pasticceria con Damiano Carrara e Fulvio Marino durante ‘Sweet Dreams’ (11 maggio) e di romanzi gialli con Robin Food, edito da Slow Food Editore e presentato da Oscar Farinetti il 12 maggio. Mentre i creator Ruben Bondi e Aurora Cavallo con la creator Saghar Setareh racconteranno ‘Le avventure del cibo’ nel mondo (12 maggio), lo chef comasco Davide Caranchini dirà la sua sulla gestione economica di un ristorante in ‘Cuochi o economisti?’ (13 maggio). Slow Food Editore, inoltre, gestirà il programma speciale ‘Gastronomica, parlare e leggere di cibo’, con 15 incontri dedicati all’editoria gastronomica.

Gli eventi sul cibo del circuito Salone Off

Mappa alla mano, gli eventi del Salone Off si ramificano in città. Particolarmente promettente l’incontro con Alberto Grandi e Daniele Soffiati, autori del podcast DOI - Di Origine Inventata, che presenteranno il loro La cucina italiana non esiste. Bugie e falsi miti sui prodotti e i piatti cosiddetti tipici il 10 maggio alla Casa del Quartiere Il Barrito. Si tengono invece al Mercato Centrale Torino il talk ‘Donne libere, artiste ribelli, con Takoua Ben Mohamed, scrittrice e illustratrice, e Sara El Debuçh, attrice e attivista (9 maggio), nonché ‘Le Caravelle dell'abbondanza: i viaggi del cibo dalle Americhe all’Italia e ritorno’, presentazione del saggio del professor Attilio A. Aleotti. Dalle parole ai fatti, in calendario anche momenti di assaggio e showcooking. Come quello dedicato ai culurgiones, la pasta ripiena ogliastrina (10 maggio), il laboratorio del formaggio a latte crudo tra Piemonte e Sardegna (12 maggio) e l’aperitivo letterario con concerto a base di malloreddus, cannonau, musica e balli sardi (12 maggio), tutti presso l’Associazione Sardi Gramsci.

La Centrale Nuvola Lavazza

Mangiare al Salone del Libro di Torino

Tra una visita e un incontro, la food court del Salone è ampia e diversificata, con possibilità per colazione, pranzo e aperitivo dagli stand, come quello di Esselunga. Per chi desidera un pasto più ‘organizzato’ c’è il ristorante del Lingotto La Pista, aperto in questa occasione anche a pranzo. Qui chef Alessandro Scardina ha composto un menù a base di classici piemontesi: vitello tonnato, plin ai tre arrosti e dessert omaggio al Monviso.

Un piatto del menu de La Pista al Lingotto

LievitaTO, il primo ‘Bakery Day’ torinese

Non direttamente collegata alle attività della rassegna, ma comunque una novità da tener presente è LievitaTO. Domenica 12 maggio, presso La Centrale Nuvola Lavazza, si terrà infatti il primo ‘bakery day’ torinese, una festa dedicata al mondo della panificazione, con grandi nomi torinesi e oltre. Pasticcieri e panificatori — Maicol Vitellozzi, Sergio Scovazzo, Enrico Murdocco, Luca Scarcella e Antonio Follador — si alterneranno per far assaggiare proposte dolci e salate, tra pizze, pani speciali, focacce, grissini, croissant e lievitati creativi. 

Per il programma completo: sito web

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento