Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Venerdì, 19 Luglio 2024
Venezia

Ecco perché il toast dell’Harry’s Bar di Venezia è una vera chicca in città

“Mettere nell’olio tanti sandwich quanti ce ne stanno nella padella” e altre dritte che dovete sapere per accompagnare il vostro Bellini

Li chiamano “caldi” (probabilmente per distinguerli dai tramezzini freddi, quelli più consueti a Venezia), ma anche croque monsieur e pierini: sono i mitici toast dell’Harry’s Bar di Venezia, il leggendario bar della famiglia Cipriani che ha dato il via a molte ricette che si trovano solo qui e nei ristoranti del marchio. Dal famoso Bellini, il cocktail con bollicine e pesca (lo abbiamo raccontato qui), all’altrettanto famoso carpaccio. Ma famosi sono anche i tagliolini gratinati al prosciutto, la sontuosa torta con meringa e vaniglia, il club sandwich che ha una leggera cupoletta sul dorso, diverso da tutti quelli che si vedono in giro, come il servizio al carrello che ne fanno un luogo senza tempo.

I pierini dell'Harry's Bar serviti per aperitivo

Come si fanno i pierini dell’Harry’s Bar

Come ci ricordano al bar e sottolineano ancora molti veneziani, qui le bevute si accompagnano ai “pierini”, dei piccoli toast dalla forma rettangolare la cui fama è salda nella mente di chi li ha assaggiati. Erano in realtà una ricetta che veniva offerta come aperitivo nel famoso Bar Americano, situato direttamente su Piazza San Marco, che nel tempo ha cambiato le sue gestioni e disperso questa godereccia abitudine.

I tramezzini veneziani di Cipriani

La ricetta poi si è diffusa anche altrove e all’Harry’s Bar ha trovato una sua collocazione perfetta e invidiabile. Tanto che troviamo i pierini anche nel ricettario di casa, Harry’s Bar Venezia, le ricette della tradizione, firmato da Arrigo Cipriani e pubblicato in Italia nel 2016 da Giunti. “Questa è la nostra versione del tradizionale sandwich francese tostato e al formaggio” spiega l’introduzione del croque monsieur alla veneziana, che molti hanno provato a replicare a casa come mostrano le tante ricette online “All’Harry’s Bar è un classico e lo friggiamo in olio d’oliva”. Ecco dunque la preparazione originale.

Per 15 sandwich:
250 gr di Emmenthal grattugiato
1 tuorlo d’uovo
1 cucchiaio di salsa Worcestershire
1 quarto di cucchiaino di senape
1 ottavo di cucchiaino di pepe di Cayenna
Un pizzico di sale
Mezza tazza di panna
2 fette di pane in cassetta lunghe 40 centimetri, larghe 15 centimetri, spesse 1 centimetro
110 gr di prosciutto cotto affumicato tagliato a fette sottili
Olio d’oliva per friggere

Procedimento:

Mettere il formaggio, il tuorlo d’uovo, la salsa Worcestershire, la senape e il pepe nel frullatore con la lama in acciaio e lavorare tutti gli ingredienti finché non saranno ben amalgamati. Assaggiare e condire con il sale. Se il composto risulta troppo denso per poterlo spalmare con facilità, diluirlo con un po’ di panna. Spalmare la preparazione al formaggio sulle due fette di pane. Disporre il prosciutto sul formaggio di una delle fette e ricoprire con quella rimanente. Premere bene su tutto il pane e tagliare 15 sandwich di 3 centimetri ciascuno, lasciando all’estremità la crosta.

Coprire con l’olio il fondo di una padella pesante e farlo scaldare su una fiamma abbastanza alta finché non sarà bollente. Mettere nell’olio tanti sandwich quanti ce ne stanno nella padella, girarli e lasciarli sul fuoco fino a quando non saranno di un bel colore d’oro e croccanti. Friggerli tutti aggiungendo, se necessario, di quando in quando, un po’ di olio nella padella. Servirli caldi, avvolti in una salviettina di carta.

Il Club Sandwich che fa solo Cipriani

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento