Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Venezia

A Venezia nasce una nuova rivista sul vino naturale. Ogni numero, una regione

Vino Vero, famosa enoteca di Cannaregio, sta per presentare Radical, il suo magazine pensato per raccontare il meglio del vino (e del cibo) in ciascuna regione italiana

La necessità di trovare un linguaggio condiviso e attuale sul vino è dimostrata dal proliferare di riviste indipendenti (qui una nostra selezione) che raccontano storie di cibo, di territorio e di persone. Sarà anche questo il caso di Radical, magazine che avrà il pregio di essere la prima rivista dedicata in modo esclusivo al vino naturale regionale, creata dai fondatori di Vino Vero, famoso wine bar veneziano, Matteo Bartoli e Mara Sartore.

Dal wine bar alla rivista sul vino

Negli anni l’indirizzo in Fondamenta de la Misericordia si è presentato come un porto capace di accogliere in laguna gli amanti del vino, turisti, veneziani, vignaioli e semplici curiosi, venuti qui per assaggiare un vino in mescita e scoprire storie nuove capaci di andare oltre la semplice ombra di vino. Dal 2014 ad oggi gli indirizzi che propongono vino naturale a Venezia, anche grazie all’opera di conoscenza di Vino Vero, si sono moltiplicati. Nel 2019 è stata aperta una seconda sede a Lisbona e oggi arriva anche una rivista che raccoglie e condensa gli anni di questa esperienza.

La presentazione di Radical, nuova rivista sul vino naturale

Radical a Gambellara, Az Agricola La Biancara, foto di Andrea Pugiotto

Radical, nome scelto dai fondatori che si affideranno all’agenzia Lightbox per le pubblicazioni, sarà presentata ufficialmente il 22 marzo a Venezia in occasione della festa dei 10 anni di Vino Vero, come numero zero, una sorta di prototipo che aprirà la strada a numerose altre pubblicazioni a venire. Nata dopo un lavoro di due anni, il magazine prende ispirazione dai Meridiani dell’Editoriale Domus, una rivista che negli anni ’80 e ’90 era un punto di riferimento per la letteratura di viaggio in Italia. Così la coppia Bartoli-Sartore non debutta oggi nell’editoria, ma è anche tra i creatori di My Art Guides, una serie di guide sugli eventi che riguardano l’arte contemporanea.

"L'idea a cui siamo ispirati è proprio quella di una guida" spiega Mara Sartore "dopo due anni di lavoro possiamo dire che non c'è nulla di simile in giro. Tutti i materiali sono originali, comprese le fotografie. Questo lavoro per me è senza tempo e allo stesso offre una fotografia di un momento specifico per il vino. Ci ha permesso di andare a visitare tutti i produttori che conosciamo da tempo". Il risultato si potrà acquistare sia online che presso alcuni locali menzionati anche all'interno del testo. 

Il vino regionale viene raccontato in una nuova rivista

Nella rivista troveremo, già dal primo numero, una sorta di racconto e di mappatura del vino naturale di ciascuna regione italiana. Non si poteva che partire dal Veneto, regione che ha ospitato Vino Vero sin dalla sua nascita, con 288 pagine d’immagini e parole per 42 interviste a vignaioli e osti, 116 cantine listate e divise per provincia, 128 locali in cui si mangia, ma soprattutto si beve naturale, il tutto completato da tre testi introduttivi per contestualizzare e mettere a proprio agio anche i lettori non esperti in materia e enologica. Il lavoro editoriale è stato svolto da Esmeralda Spitaleri e da Stella Croci, che ha curato gli assaggi di tutte le cantine interpellate, entrambe anime di Vino Vero in ruoli diversi. 

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento