Giovedì, 18 Luglio 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Carnevale si frigge! Il video con la ricetta delle fritole veneziane

Le fritole sono uno dei dolci simbolo del Carnevale veneziano, solo con farina, latte, uvetta e pinoli. Simili a delle castagnole si consumano ancora calde e cosparse di zucchero. Ecco come realizzarle

Il Carnevale si sta avvicinando con la sua miriade di prodotti dolciari che fanno capolino nelle vetrine di forni e pasticcerie. In tutta Italia e soprattutto a Venezia, patria del Carnevale che quest’anno si festeggerà il 12 febbraio 2024, nonché capitale dei dolci fritti. Se infatti in questo periodo dell’anno ci si abbandona po’ ovunque a eccessi zuccherini in vista delle restrizioni quaresimali, qui a Venezia sembra che friggere i dolci sia una costante. Come le fritole, delle piccole frittelle dolci realizzate con farina, latte, zucchero, uvetta e pinoli. In questo video la loro storia e come realizzarle secondo tradizione.

Le fritole: la storia del dolce del Carnevale veneziano

Molto simili ad altri dolci del Carnevale, come le castagnole, le fritole si consumano soprattutto a Venezia. Una ricetta di origini molto antiche che ha a che fare con il periodo della Serenissima, tanto che nel 1700 vennero dichiarate dolce eletto della Repubblica. Una preparazione che originariamente prevedeva la cottura nel burro e non nell’olio, aggiungendo poi lo zucchero, che negli anni ha subito pochissime modifiche. Un dolce così importante per la Serenissima che venne addirittura istituita una corporazione nel ‘600, quella dei fritoleri. I fritoleri erano addetti alla frittura del dolcetto veneziano, mestiere tramandato di padre in figlio e grande motivo di orgoglio. Un vero e proprio cibo da strada, le fritole si cuocevano agli angoli della calle veneziane nei tipici baracchini di legno. Un mestiere che ovviamente oggi è sparito, ma il cui fascino viene ricordato con la gara dei fritoleri: una sfida all’ultima fritola che coinvolge appassionati e professionisti.

Si parla di

Video popolari

CiboToday è in caricamento