Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Dove Mangiare

Mangiare bene ai Castelli Romani in 26 indirizzi

Tante realtà che stanno rinnovando l’enogastronomia dei Castelli Romani, dal ristorante creativo alla gelateria contemporanea, la cantina e la trattoria storica e il cocktail bar. Le mete più interessanti

Dici Castelli Romani, dici un concentrato di borghi, cittadine e piccoli centri disseminati su un ampio raggio geografico ai piedi dei Colli Albani. La guida di quest’area, Visit Castelli Romani, di comuni ne conta ben 17: da Albano Laziale a Velletri, passando per i più noti Frascati e Genzano e arrivando a quelli un po’ più defilati come Lanuvio e Colonna. Un territorio multiforme dal punto di vista enogastronomico, fatto di vigneti e cantine, produttori e ristoranti. Negli ultimi anni produzioni che sotto il profilo alimentare o enologico non venivano considerate particolarmente pregiate, hanno dimostrato un potenziale enorme. E così la destinazione di trattorie alla buona, gite della domenica e fraschette senza pretese, si è trasformata in un territorio che è una vera e propria destinazione da tenere d’occhio.

Tra produttori di vino, fraschette che si sono evolute in osterie moderne, pasticcerie degne di una grande città e cocktail bar, ormai c’è moltissimo tra cui selezionare, sia per i residenti che per i romani, sempre legati al concetto di “fuga dalla città” che possono venire qui a trascorrere le serate estive, a sposarsi, a mangiare con gli amici, a fare l’aperitivo in un vigneto e perfino a pernottare in posti interessanti. Molti meriti di questa nuova ondata di qualità vanno attribuiti a una generazione di giovani e giovanissimi che ha puntato su questo territorio anche quando scommetterci sembrava un azzardo. Ecco una selezione di 26 indirizzi dove mangiare ai Castelli Romani tra osterie, ristoranti e cocktail bar.

DLR (Dopo Lavoro Ricreativo)
Enoteca Primo
Koru Caffè
Contatto
Le Vie dei Canti
Trattoria Zarazà
Il Torchio Frascati
Gelateria Greed Frascati
Cantina Bucciarelli
Casa Maggiolina
Combo Baretto
Pomme Pasticceria Creativa
Altro Cucina e Cocktail
Prato di Sopra
Nando in Pizzeria
Meraky
La Galleria di Sopra
Decore Gelato Creativo
Cantina Bonasera
La Camera da Pranzo
Hosteria Amedeo
Epos Bistrot
Sintesi
Portale 21
Fortini Lab
Tinello Bistrot
Ristorante

DLR (Dopo Lavoro Ricreativo)

Il Dopo Lavoro Ricreativo (DLR è l’acronimo) è la destinazione dello chef Jacopo Ricci che, abbandonata la città e i suoi ristoranti (La Tradizione, Il Pagliaccio, Jacopa) è ritornato nella sua zona d’origine, i Castelli. L’ambiente è quello di una trattoria degli anni ’70, semplice e informale, la cucina invece è ben più elaborata. Alla base ci sono prodotti stagionali, ingredienti laziali o più spesso castellani, ricette della cucina italiana ma anche cose che non sono nulla di tutto questo, tecniche e modalità di preparazione che si incontrano spesso nei ristoranti gourmet in cui Ricci ha lavorato. Gli antipasti stanno tra i 12 e i 15€, i primi a 17€, i secondi tra i 20 e i 26€. Di solito la domenica c’è il pranzo con menu fisso.

DLR Dopo Lavoro Ricreativo a Frascati

Ristorante

Enoteca Primo

Sono oltre 150 le etichette di bottiglie di vino, dichiaratamente naturale, che Enoteca Primo offre ai suoi clienti, organizzate per bollicine, bianchi, macerati, rosati, rossi e dolci, non solo Italia ma anche Francia, Germania e Spagna, in una fascia di prezzo che va da poco più di 20€ a poco meno di 100. Il menu è quello che ci aspettiamo in un’enoteca: taglieri di formaggi e salumi sì, ma anche piatti golosi per accompagnare le bevute, come la tartare, il tris ti tacos e il toast al formaggio con burro al tartufo.

Enoteca Primo Frascati

Bar

Koru Caffè

Per una colazione con un buon caffè a Frascati c’è Koru, caffetteria e bistrot in una viuzza un po’ defilata del centro storico della cittadina. Aperto dalle 8 di mattina alle 8 di sera, è il posto giusto per amanti dei chicchi e per chi cerca colazione, pranzo e aperitivo. È possibili bere caffè specialty presentati con diversi metodi di estrazione, ma anche ricette di bevande golose a base di caffè, come il Noccio con caffè, crema di nocciole e cacao bio e nocciole intere. Da mangiare oltre ai dolci ci sono panini e bagel, taglieri, piatti italiani e internazionali, insalate e zuppe.

Koru Caffè

Ristorante

Contatto

È il 2022 quando Luca Ludovici e Lorena Cavana, coppia professionale e nella vita privata, decidono di aprire Contatto a Frascati. Lodovici ha militato per diversi anni in importanti cucine italiane ed estere, per poi tornare a Frascati con il progetto di un ristorante in proprio. Così Contatto è un luogo frutto delle passate esperienze, con un’aspirazione verso l’alta cucina e i prodotti del territorio intorno al quale opera. Ai piani inferiori c’è un sotterraneo sorprendente per sperimentazioni gastronomiche, al ristorante si possono assaggiare piatti alla carta (antipasti 18€, primi tra i 18 e i 22€, secondi tra i 26 e i 28€) oppure in due agevoli percorsi, quello da 5 portate a 65€, quello da 7 a 80€.

Contatto Ristorante a Frascati

Ristorante

Le Vie dei Canti

Questa enoteca storica ha riaperto nel 2022 dopo un prolungato stop e si è riproposta con una cucina semplice, fatta di prodotto, e una bella selezione di vini. Ci sono molte etichette dai Catelli, parecchi riferimenti naturali e bottiglie che riescono ad accontentare un po’ tutti gli amanti del buon bere. Ampia la selezione di salumi e formaggi, sia freschi che stagionati, dal menu (tra i 12 e i 16€), mentre dalla cucina arrivano piatti essenziali come il coccio con la zuppa di legumi o i crostoni con combinazioni di verdure, formaggi e affettati.

Le Vie dei Canti

Ristorante

Trattoria Zarazà

L’abbacchio al tegame con i carciofi, la pasta cacio e pepe, lo spiedino con i saltimbocca alla romana, l’involtino al sugo di nonna oppure le mezzemaniche alla norcina, con panna, salsiccia, parmigiano, pecorino e pepe: sono solo alcuni dei piatti, le specialità della casa, che si possono assaggiare da Trattoria Zarazà, attività a gestione famigliare aperto verso la fine degli anni ’50 che è anche un’evoluzione di qualità delle tradizionali fraschette. I piatti sono quelli della tradizione romanesca ma in un contesto più accogliente. C’è anche una terrazza esterna da godersi in estate.

Trattoria Zarazà
 

Ristorante

Il Torchio Frascati

Nella sala a pietre e tavoli in legno domina va in scena una cucina di territorio, frascatana ma pulita, come dicono i proprietari “senza effetti speciali e ostentazioni superficiali”. Qui si viene per le polpette di lesso, i tortelloni con i carciofi e la porchetta di agnello, in un menu veramente stagionale dove i piatti cambiano spesso. Nella carta, gli antipasti stanno tra gli 8 e i 13€, i primi sui 13€, i secondi tra i 13 e i 16€. Dalla cantina, tante bottiglie dei castelli romani per completare l’esaltazione della zona.

Il torchio Frascati

Gelateria

Gelateria Greed Frascati

Aperto nel 2004 a Frascati, Greed è l’ambizioso progetto sul gelato del gelatiere Dario Rossi. Ambizioso perché si tratta di un gelato che nasce da prodotti stagionali, talvolta anche gastronomico (da usare per esempio per preparazioni salate) e realizzato con ingredienti scelti, alcuni provenienti direttamente dai terreni di Rossi a Zagarolo, altri dal contesto agricolo dei Castelli Romani. A conferma della bontà del prodotto, nel 2022 è stata aperta una seconda sede anche a Roma in Via dei Colli Portuensi.

greed avidi di gelato-2

Ristorante

Cantina Bucciarelli

Tra il caos dei ristoranti turistici di Frascati, si distingue questo indirizzo con vista verace per cucina e cantina. In menu largo spazio ai classici, ben eseguiti, come il tris di rigatoni con amatriciana, gricia o carbonara, i tonnarelli cacio e pepe, l’abbacchio alla cacciatora, le polpette al sugo e lo stinco di maiale tra i secondi. Vini naturali del territorio a innaffiare pranzi e cene, oltre alla possibilità di mangiare all’esterno nelle sere estive.

Cantina Bucciarelli

Ristorante

Casa Maggiolina

All’arrivo si viene subito colpiti dalla bellezza del luogo: una grande casa immersa nel verde, Villa di Maggio, a ridosso di Grottaferrata con uno spazio esterno arredato con un tocco vintage. Dentro c’è una sala con il camino, l’esterno è composto di più aree che spesso accolgono ricevimenti. La cucina però non è di quelle polverose o stantie, ma un insieme di ricette abbastanza semplici, con qualche guizzo (antipasti tra i 7 e i 16€, primi tra i 10 e i 17€, secondi piatti tra i 10 e i 18€). Ci sono le polpette al sugo, la carne alla griglia, ma magari anche una pasta con il pesce. La sera si sfornano pizze, fritti e focacce.

Casa Maggiolina

Cocktail bar

Combo Baretto

Sono stati loro a darsela la definizione di “baretto” che ha qui un’accezione squisitamente positiva, quella di un luogo semplice e informale, all’angolo di una strada dove fermarsi per un drink o un aperitivo. Piuttosto piccolo lo spazio interno, dà il massimo durante la bella stagione quando si può beneficiare delle sedute del dehors. C’è una carta di cocktail e di snacks da mangiare per accompagnare le bevute.

Combo Baretto-2

Pasticceria-Panificio

Pomme Pasticceria Creativa

Athina Patsis è la pasticciera dietro ai dolci di Pomme, pasticceria di ispirazione francese aperta nel 2020 a Grottaferrata. Sul banco sfilano burrosi lievitati per la colazione, tra cui croissant, pain au chocolat, veneziane, maritozzi e bombe farcite. Ci sono anche le torte, sia monoporzioni che intere da portare a casa. Oltre alla caffetteria si può venire qui anche per l’aperitivo nel tardo pomeriggio, per assaggiare le proposte salate. Dentro è piuttosto piccolo ma c’è anche uno spazio esterno.

Pommes Pasticceria Creativa

Ristorante

Altro Cucina e Cocktail

Aperto nel 2018, Altro è un ristorante e cocktail bar che si allunga su un’intera piazzetta, Piazza Mazzini, dove è particolarmente piacevole mangiare d’estate. Il menu è stato studiato in collaborazione con lo chef Davide Mazza e ha preso poi il via mischiando ingredienti italiani a ricette e prodotti internazionali, includendo gyoza ripieni e fettuccine, pad thai e risotto, samosa di maiale e galletto in due consistenze (piatti tra i 14 e i 30€). C’è anche uno spazio interno per l’inverno e una carta dei drink con long drinks, cocktail in coppa o on the rocks, infine analcolici (tra gli 8 e i 12€).

Altro Cucina e Cocktail a Grottaferrata

Ristorante

Prato di Sopra

I Castelli Romani possono nascondere delle piccole, grandi chicche. Come Prato di Sopra, ristorante vegetariano e vegano aperto in una zona di Grottaferrata che anticamente gli abitanti chiamavano “prato di sopra”. In menu troviamo tanti piatti tra antipasti (tra i 7 e gli 11€), primi (tra i 10 e 12€), secondi (sempre tra 10 e 12€) e dolci (si parte, volendo, con una degustazione vegetariana o vegana a richiesta). Tra i cavalli di battaglia, gli spaghetti “scacio e pepe” con cremoso di noci di Macadamia e pepe muntok, presentata in tante versioni diverse. C’è anche uno spazietto esterno.

Prato di Sopra

Pizzeria

Nando in Pizzeria

Da uno storico locale di Grottaferrata, Peppa e Nando, ne sono nati due: Peppa Dolceria (per brunch e colazioni) e Nando in Pizzeria, per la cena. Proprio grazie a Nando in pizzeria si può assaggiare l’impasto della pizza romana basso e croccante collaudato dal pizzaiolo Mirko Rizzo. Si comincia con le bruschette e i fritti per arrivare alla pizza al padellino, le pizze classiche (tra i 6,50 e i 10€) e le pizze di Nando, le speciali della casa a 14€. Posto sia all’interno che nel grazioso giardinetto esterno.

Nando in Pizzeria

Pasticceria-Panificio

Meraky

Arrivato a gennaio 2023, questo localino ad Albano Laziale è il giusto pit-stop per chi vuole fare una colazione con un buon caffè (le miscele sono quelle di Caffè Rinaldi), mangiare un cornetto o un lievitato preparato nel piccolo ma funzionale laboratorio interno. Ci sono anche le sedute che lo rendono un bar un po’ meno all’italiana e un po’ più una caffetteria contemporanea, con diversi metodi di estrazione del caffè. Dalla pasticceria arrivano anche dolcetti e torte.

Meraki Albano Laziale

Ristorante

La Galleria di Sopra

A questo indirizzo il compito, non scontato, di portare la cucina di pesce ad Albano Laziale con i prodotti del porto di Anzio. Ma c’è anche carne in un menu che punta a presentazioni e pietanze raffinate. Per chi si siede a tavola, c’è anche la possibilità di scegliere tra tre percorsi: quello da 3 portate a 39€, quello da 5 portate a 55€, quello da 7 portate a 67€. La lista dei vini, piuttosto ampia, segue questo filone permettendo di stappare anche bottiglie importanti.

La Galleria di Sopra

Gelateria

Decore Gelato Creativo

Aperto nel 2021 da Antonio Scarfone, pasticciere e gelatiere originario di Genzano, Decore è un nuovo riferimento per il gelato nei castelli romani. Il locale si presenta fresco e contemporaneo, con neon e piastrelle rosa, qualche tavolino all’interno per gustare il gelato dalle vaschette che affollano il banco. Tra i gusti più invitanti sicuramente Pane, burro e marmellata con pane di Genzano Igp, Bacio di Dama con cremino nocciola e vaniglia, variegato con mandorle tostate e salate con salsa gianduia, oppure Pistacchio con sale rosa dell’Himalaya. C’è anche la possibilità di ordinare monoporzioni e torte di pasticceria moderna, oltre ai grandi lievitati durante le festività.

Decore Gelato-2
 

Enoteca-Winebar

Cantina Bonasera

Inaugurata a giugno 2023 da Antonio Benedetti, cuoco e cameriere esperto il cui background familiare ha radici nel mondo vinicolo da generazioni, Cantina Bonasera è un posto sul vino che mancava. Prende lo stesso nome del "vini e oli" gestito dal trisnonno di Antonio a Frascati, non molto distante da dove si trova oggi. Si viene qui soprattutto per bere vino e mangiare: spazio esterno a parte, gli interni sono rappresentati da un'unica sala con cimeli di famiglia e mobili vintage. Vini alla mescita (qualcosa di Cantine Santa Benedetta, la cantina di famiglia) e poi tante bottiglie della storia di Antonio. Da mangiare piatti da enoteca e anche qualcosa di più elaborato. La cucina si evolverà col tempo. 

Cantina Bonasera esterno

Ristorante

La Camera da Pranzo

Prima solo location per eventi, dal 2021 anche ristorante aperto agli ospiti all’interno delle vigne e della tenuta delle Cantine Santa Benedetta, la Camera da Pranzo prende il nome proprio dalla sala interna per l’ospitalità, un salotto arredato con gusto classico ma anche eccentrico, ricco di tovaglie e porcellane della nonna. In tavola arriva un menu che non nega la sua romanità o lazialità, con piatti semplici ma ben presentati (antipasti 8€, primi 12€, secondi 16€). Non si possono perdere i dolci, una delle fisse di questa cucina. Tenere d'occhio le giornate d'apertura per rimanere aggiornati. All’esterno d’estate il ristorante si allarga sull’ampio patio che guarda le vigne, tra gatti che passeggiano, cespugli e un piccolo orto.

La Camera da Pranzo

Ristorante

Hosteria Amedeo

Verso la fine degli anni ’60 nonno Amedeo cominciava a servire vino in questa fraschetta di Monte Porzio Catone. Da quell’epoca le cose si sono evolute, la fraschetta è diventata un ristorante, le generazioni si sono passate il testimone, ma mangiare fuori sotto il pergolato fatto con l’uva pizzutello è ancora un piacere. Ad oggi la cucina rimane fedele alle ricette laziali, tra paste romane (i primi stanno tra i 6 e gli 8€) e quinto quarto (i secondi spaziano dagli 8 ai 16€), ma si arricchisce di una maggiore cura nel servizio, nelle presentazioni e nella fusione degli ingredienti.

Hosteria Amedeo-2
 

Ristorante

Epos Bistrot

Non è solo la denominazione di un vino, ma anche il nome del bistrot della Cantina Poggio Le Volpi. Ad accogliere gli ospiti a Monte Porzio Catone ci pensa una bellissima vista sulle vigne, mentre il bistrot poggia proprio sulla grande barricaia di famiglia. Qui la cucina è fortemente incentrata sulla carne, con la possibilità di scegliere vari tagli cotti alla griglia con il prezzo al peso e i piatti curati dallo chef Dino De Bellis. Ci sono poi gli antipasti (tra i 15 e i 17€) i primi (tra i 15 e i 16€) e anche una lista di secondi di carne o pesce (oltre alla griglia) che si muove tra i 18 e i 22€. Ad accompagnare i piatti ci pensano ovviamente i vini Poggio Le Volpi, che riempiono le pareti oltre che la carta dei vini.

Epos Bistrot

Ristorante

Sintesi

Dal giorno della loro apertura, poco prima che scoppiasse la pandemia a febbraio 2020, Sara Scarsella e Matteo Compagnucci hanno ri-acceso i riflettori su Ariccia con il loro ristorante, che si inserisce in quel movimento di trasformazione dei castelli romani che sta dando ottimi frutti. Qui i due chef, coppia nel lavoro e anche nel privato, hanno portato una sintesi delle loro esperienze italiane ed estere, già molto significative sebbene la giovane età. C’è l’Australia, la Danimarca, c’è anche l’Italia e ci sono anche i castelli. Per affinare ancora di più l’offerta i due hanno cominciato a coltivare un orto nell’estate del 2022 per cominciare a portare un po’ di prodotti dalla terra alla tavola. Il menu offre la possibilità di spaziare sia sui piatti in lista, sia sulla degustazione, da 7 portate (95€) o 9 portate (120€).

Sintesi Ariccia

Ristorante

Portale 21

Dopo aver trovato un bel locale, parecchio ampio e con una vista su Roma, la chef Valentina Pacifici (classe ’96) decide di aprire Portale 21 a Marino, suo territorio d’origine. Lo fa con un menu che mette in campo sia le sue esperienze professionali nel mondo dei ristoranti di alta fascia, sia una certa concretezza che rende omaggio al territorio e al suo pubblico. Il menu si apra con una carta di tapas stagionali, che stanno tra i 7 e i 12€. Seguono poi i primi (tra i 13 e i 18) e i secondi (tra i 18 e i 25). Durante le belle giornate si gode dello spazio esterno aggiungendo al cibo anche i cocktail della carta dei drink o la selezione dei vini.

Portale 21

Pasticceria-Panificio

Fortini Lab

Mario e Faustina Fortini - rispettivamente gelatiere e pasticcera - aprirono una latteria e cremeria ad Albano Laziale addirittura negli anni '40. I loro nipoti hanno deciso di seguirne le orme con un progetto personale a partire dal 2014, inaugurando il nuovo Fortini Lab con una proposta inizialmente virata verso le proposte vegane e crudiste. Oggi il loro è un locale raffinato e dal design contemporaneo, con un lungo bancone sul quale si trova molto altro: dai lievitati per la colazione alle monoporzioni, passando per le torte moderne. Insieme a loro, da qualche mese, c'è il giovane pasticcere Gabriel Gianforchetti, forte di esperienze con grandi maestri d'oltralpe, che si ispira alla tecnica francese a partire da ingredienti locali. Non solo colazione e merenda, ma anche un light lunch a cura di uno chef dedicato (piatti del giorno a 5-10€), possibilità di brunch (4 portate tra uova, sandwich, bagel e insalate a 25€) e pure aperitivo (degustazione di 3 tapas, 15€). Per il prossimo settembre, infine, c'è in ballo una grande novità: Riforma, una proposta di ristorante di soli dessert con un menu degustazione di 4 portate (naturalmente bilanciate e riviste negli zuccheri).

I mignon di Fortini Lab, ph. Alberto Blasetti

Osteria-Bistrot

Tinello Bistrot

A Castel Gandolfo (lo abbiamo anticipato qui) gli stessi ristoratori di Sintesi, i cuochi Sara Scarsella, Matteo Compagnucci, insieme con la sommelier Carla Scarsella e con Andrea Cingolani, hanno aperto un bistrot “da condividere”. In un vecchio Tinello oggi c’è un locale con un’unica carta dei piatti, un menu vivace che cambia spesso, con portate più italiane che si mischiano a ingredienti internazionali. Si accompagna a tutto una carta dei vini e una bella mescita, nonché una proposta di cocktail e sake.

Tinello_Fusilli con crema ai crostacei e triglia marinata_ph. Andrea Di Lorenzo

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento