Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Guide

12 idee per fare la spesa a Torino coi consigli di uno chef

Le 12 dritte dello chef del Magorabin Marcello Trentini sulle sue botteghe, banchi di mercato ed enoteche preferite. Vi sveliamo quelli che sono secondo lui le migliori della città

Marcello Trentini, fino a non troppo tempo fa, lo riconoscevi per i dreadlock e gli immancabili RayBan neri. La capigliatura oggi è più ordinaria, ma lo spirito un po’ anarchico e irriverente dello chef torinese, quello no, non è cambiato (e nemmeno gli occhiali).

Marcello Trentini

Nato a Torino nel 1971, Trentini è un sabaudo atipico, che cresce in Accademia di Belle Arti e arriva in cucina senza passare dall’alberghiero. Fa gavetta in locali in giro per il mondo e nel 1998 rientra nella sua città, dove lavora all’enoteca Sorij e poi, nel 2003, proprio vent’anni fa, apre la sua insegna. E la chiama Magorabin, come l’“uomo nero” dei racconti piemontesi, che spaventa i bambini ma resta più spesso innocuo. Il suo approccio virato al punk alla cucina tradizionale — con inserzioni internazionali, e molti colpi di scena — guadagna nel 2012 una stella Michelin. L’anno seguente raddoppia con Casa Mago, un focus sulla combinazione cocktail - pasticceria e oggi invece di taglio cave à manger, con un menu gastronomico che non disdegna lo street food. A lui, che fa la spesa soprattutto in città senza però lasciarsi limitare da localismi, abbiamo chiesto quali sono i suoi punti di riferimento: ve ne raccontiamo 12.

Carne: Mercato Coperto di Porta Palazzo

“Per la carne piemontese vado al banco del signor Donato al Mercato di Porta Palazzo, il più grande d’Europa. La salsiccia di vitello è ottima. Per Casa Mago, dove lavoro molto quinto quarto, il riferimento è uno stand al centro del mercato. Hanno di tutto: zampetti, animelle, trippe, fegatini… Sono molto frequentati anche dalle comunità straniere di Torino, che li usano parecchio”.

Macelleria

Piazza della Repubblica — Torino

0115216242

Fb: Mercato di Porta Palazzo

Pesce: Benito Di Mola e Sebastiano Pipicella

“Al nuovo Mercato Centrale, Benito e socio fanno arrivare il pescato soprattutto da Liguria e sud Italia. In entrambi i locali mi diverto soprattutto con il pesce povero, che per me è molto più interessante. Altro che filetti nobili, cucino palamite, polpi e baccalà”.

Il banco di Benito Di Mola e Sebastiano Pipicella

Mercato Centrale

Piazza della Repubblica, 25 — Torino

0110898040

www.mercatocentrale.it

Frutta e verdura: Mercato Coperto di Porta Palazzo, la Tettoia dei Contadini

“A seconda di quel che mi serve, faccio la spesa alla Tettoia dei Contadini, dove trovo prodotti un po’ più ‘mainstream’ e da tutta Italia, oppure ai banchi all’aperto. Lì ci sono sempre primizie meravigliose. Non sono mai tassativo sul chilometro zero, mi interessa soprattutto che le filiere siano corte e che ci siano meno passaggi possibili tra me e il produttore”.

Mercato agricolo di Porta Palazzo, Ph. Michele D'Ottavio

Piazza della Repubblica — Torino

0115216242

Fb: Mercato di Porta Palazzo

Formaggi: Mercato Coperto di Porta Palazzo

“I prodotti di ‘base’ — come ricotte, mozzarelle e Parmigiano — li prendo al banco di Anna e Claudio. Che sono colonne del Mercato di Porta Palazzo da tanti anni. Sempre lì, c’è anche un bravo casaro che porta i suoi formaggi d’alpeggio dall’Abbazia di Novalesa, in Val di Susa. Alleva capre e pecore e fa Seirass e tome eccellenti”.

Piazza della Repubblica — Torino

0115216242

Fb: Mercato di Porta Palazzo

Formaggi: Amaury Fromager

“Amaury è un ragazzo per metà lionese e per metà basco che, prima di trasferirsi a Torino per amore, aveva un negozio di formaggi a Lione. Ha continuato a lavorare qui e importa freschi e stagionati direttamente dalla Francia. Da lui prendo le selezioni per il carrello di Magorabin, che vengono solo dal sud della Borgogna e nord della Savoi. Sul menu c’è anche la sua firma”.

I formaggi di Amaury Fromager

Via G. Bogino 19d — Torino

01119708033

Ig: amaury.fromager

Pane: Tellia

Enrico Murdocco è un bravo artigiano che ha iniziato con la pizza in teglia e ora fa anche un ottimo pane. Da Magorabin lo prepariamo noi, mentre per Casa Mago mi rifornisco da lui; ora ha ben tre negozi. Mi piace stimolare i miei fornitori e gli ho chiesto di lavorare su un pane di segale per gli smørrebrød. Ci mette cinque tipi di semi, anche il finocchietto, ed è pazzesco. Poi prendo anche i bun per i nostri miniburger, sempre un po’ inusuali. In questi momenti sono a base di cotechino e chimichurri, oppure polpette di gamberi e salsa siracha”.

Il pane di Tellia

Via S. Tommaso, 27c — Torino

0114506032

Ig: telliatorino

Salumi: AgriSalumeria Luiset

“Il cotechino di cui sopra lo compro da Luiset, un’azienda che alleva e trasforma i suoi suini in provincia di Asti. Ora hanno un negozio anche a Torino. Buonissimi anche i loro salamini e le salsicce secche”.

I cotechini di Luiset

Via Po, 39 — Torino

0118170652

Ig: agriluiset

Caffè: Caffè San Domenico

“San Domenico è un piccolo torrefattore che lavora in Val di Susa. Io prendo 5 o 6 dei suoi monorigine tostati a legna di betulla; poi hanno caffè in grani, macinato e pure capsule e cialde da usare a casa. E si può comprare tutto anche online”.

Caffè San Domenico

Via Moncenisio, 10 — Sant’Antonino di Susa (Torino)

0119631223

Ig: caffesandomenico

Caffè: Maradeiboschi

“A due passi da casa c’è la bottega di Maradeiboschi, con gelato, cioccolato e caffè. Io ci vado spesso per bere quello di Ialty, la torrefazione di Oliviero Alotto e Riccardo Ronchi a Barolo”.

Caffè Ialty da Maradeiboschi

Piazza C. Emanuele II 21 — Torino

0110266159

Ig: maradeiboschi

Gelato: Alberto Marchetti

“Alberto è un amico fraterno. Abbiamo collaborato quando ancora il gelato gastronomico lo facevano in pochissimi. Il mondo della gelateria mi appassiona e già vent’anni fa mi divertivo a prepararlo ai carciofi alla brace, al foie gras, con la polvere di acciughe…”.

Il gelato di Alberto Marchetti

Piazza C.L.N., 248 — Torino

011544383

Ig: alberto_marchetti_gelaterie

Cioccolato: La Perla di Torino

Anche con Filippo Novelli, responsabile di produzione de La Perla, facciamo tante cose insieme. Quando io ho preso la stella Michelin nel 2012, lui è diventato Campione del Mondo di Gelateria al Sigep di Rimini. È un grande artigiano”. 

Tartufi de La Perla di Torino

Via Catania, 9 — Torino

0112482149

Ig: laperladitorino

Vino: Luogo Divino

La mia enoteca preferita è Luogo Divino. Vini naturali in una piccola bottega con cucina, con un menu giusto per accompagnare i calici. Un altro pregio? È molto vicina a casa, e a me piace andare dappertutto a piedi!”.

Enoteca luogo Divino

Via S. Massimo, 13 — Torino

011 1932 3530

Ig: luogodivino

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento