Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Guide

Ristoranti dove mangiare giapponese a Milano suggeriti da una giapponese

Ristoranti, trattorie, concept store e supermercati: insieme all’imprenditrice Alice Yamada ecco un piccolo viaggio tra gli indirizzi più autentici della città per scoprire la cultura nipponica

Alice Yamada è una giovane imprenditrice e ideatrice a Milano insieme allo chef Yoji Tokuyoshi del locale di street food giapponese Katsusanderia e ora anche di Pan, bakery kitchen e wine bar. Metà giapponese e metà francese, dopo un percorso di studi in finanza decide di cambiare vita e buttarsi nella ristorazione, sua passione da sempre. Lavora così da Big Mamma in Spagna, la catena francese dedicata alla cucina di ispirazione italiana che sta per sbarcare a Milano in Brera, per poi tornare a Milano e dedicarsi ai suoi progetti. Qui grazie alla fitta rete di giapponesi che vivono in città, conosce lo chef di Bentoteca Yoji Tokuyoshi che crede nelle sue idee tanto da aprire insieme i due locali. Il primo dedicato al katsu sando, il panino giapponese ripieno di carne fritta, al primo anno di attività. E ora anche Pan, una bakery dove fermarsi per provare prodotti di lievitazione di stampo orientale e vini naturali, in zona Dateo. In questa guida abbiamo chiesto ad Alice quali sono i posti dove vivere una vera esperienza giapponese a Milano: tra ristoranti, supermarket, store dove capire meglio questa cultura millenaria in maniera autentica. Ecco i suoi consigli.

Alice Yamada e Yoji Tokuyoshi di fronte a Katsusanderia a Milano

Sumire

A pranzo consiglierei di andare da Sumire, un ristorante di cucina autentica e casalinga qui a Milano. Un luogo che amo, posso dire il mio preferito e gestito da una coppia di Osaka. Fanno questi set menu che mi ricordano la vera cucina tradizionale e casalinga giapponese. Buonissimo il curry con la lonza e si spende tra i 15/16€”. Si trova in via Varese ed è una piccola trattoria giapponese dove provare piatti dello street food locale come i kishikatsu (spiedini fritti) anche vegetariani, il tonkastu (la cotoletta di maiale e riso) e il sushi che comunque non prevale mai sul resto del menu.

Sumire a Milano

Osaka

Non si può prescindere da un buon ramen quando si parla di cucina giapponese. E secondo me il migliore è quello di Osaka nel cuore di Milano. Un indirizzo storico che ancora tira la pasta a mano. Lo amo perché incarna il mio ideale di cucina intima e familiare”. Nato infatti nel 1999, Osaka ha uno stile essenziale e molto sobrio, ottimo anche per l’esperienza omakase ovvero la degustazione in pieno stile nipponico.

Osaka a Milano, il bancone

Omacase Sushiteca

Un altro ristorante dove vado a cena è Omacase Sushiteca, in zona Corso Genova. Penso che sia adatto per ogni occasione, non c’è un momento che in particolare che consiglierei perché è veramente un posto poliedrico e dove si sta bene. Menu non scontato e prezzi onesti”. Ricorda molto una tipica trattoria nipponica, Omacase Sushiteca è un altro indirizzo da segnare che unisce insieme piatti tradizionali e prezzi competitivi (scontrino medio 30€).

Omacase Sushiteca a Milano

Ichikawa

Il miglior sushi di Milano è proprio quello del maestro Ichikawa, non ci sono storie. Se si cerca la vera esperienza giapponese bisogna venire qui. Si può fare anche l’esperienza dell’omakase, al bancone, da mangiare con le mani”. Tra i migliori interpreti di cucina giapponese a Milano, aggiungiamo noi, Ichikawa è tra i primi ad avere portato la cultura del sushi in città.

Ichikawa a Milano

Tenoha

Tra i locali preferiti di Alice dove immergersi nello spirito giapponese a 360° c’è Tenoha: “Un concept store dove fermarsi a mangiare e dove comprare oggettistica di matrice giapponese”. Infatti questo store che si trova in zona Navigli si può definire come spazio multifunzionale di oltre 2500mq che comprende il negozio di prodotti giapponesi, un ristorante e bar con giardino. Dagli oggetti pop a quelli più minimali, un giro da Tenoha è imprescindibile se si vuole fare il pieno del Giappone.

Tenoha a Milano

Kathay

Tra i migliori market dove fare un’autentica spesa giapponese c’è Kathay, la catena dedicata al cibo proveniente da altri paesi nel mondo. Tra questi un’ottima selezione di prodotti giapponesi”. La storia di questo store ha inizio nel 1989 con Luigi e Nina Sun, marito e moglie, che insieme aprono una piccola bottega a conduzione familiare, nel cuore di Paolo Sarpi. Poi negli anni crescono e diventano il punto di riferimento che sono oggi, con un servizio di e-commerce che permette di acquistare anche online.

Kathay a Milano

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento