Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Hotel

Cosa si mangia nel nuovissimo Bulgari Hotel di Roma (e c’è pure un caffè non costoso!)

Un viaggio dentro i ristoranti e i caffè di questo nuovo tempio dell’ospitalità e del lusso. O forse non del tutto?

La data dell’inaugurazione è arrivata: come avevamo anticipato, il 9 giugno 2023 l’hotel Bulgari di Roma ha ufficialmente aperto le sue (numerose) porte al pubblico. Rimane ancora qualche lavoro da ultimare, oltre al cantiere del Mausoleo di Augusto che guarda l’imponente struttura e la sistemazione del resto della piazza, ma lì è affare del Comune. Ad anticipare l’apertura una grande festa la sera dell’8 giugno con ospiti internazionali, istituzioni e volo di droni nella notte romana. Ma diamo uno sguardo alle faccende relative al cibo.

Cosa si mangia da Bulgari Roma

Il Bar del Bulgari Roma

L’offerta del nuovo Hotel Bulgari si caratterizza per una multiformità di indirizzi, destinati sia agli ospiti interni della struttura che agli esterni, con chiavi di lettura, prezzi, proposte e accessi diverse. A imprimere un’unica mano però, c’è lo chef Niko Romito, che da anni ormai lavora per le strutture di ospitalità della maison di gioielli e curerà anche le nuove aperture previste nel 2025 a Miami, Los Angeles e alle Maldive. Intanto Roma sarà un imponente banco di prova per un nuovo formato ristorativo in mano a chef Romito: il Caffè, un bistrot all’italiana con un’ampia proposta pensata per tutti i momenti della giornata. Vi si accede direttamente dal lato piazza (civico 18) e gode anche dello spazio sotto i portici, che è stato arredato con piante e ombrelloni.

Il Caffè di Niko Romito nel nuovo Bulgari Hotel

Il Caffè dell'Hotel Bulgari di Roma

Un posto del lusso? Non in modo assoluto a quanto pare, nonostante gli avvisi dell’AD di Bulgari Jean-Christophe Babin, che aveva parlato proprio in merito all’hotel di “tempio dell’ospitalità di lusso”. Questo angolo del centro di Roma, soprattutto se confrontato con la media, la qualità e l’accessibilità dei prezzi delle altre strutture nel centro della Capitale, ma anche delle vicine trattorie e caffè, è sicuramente il luogo più inclusivo dell’intero edificio. Si mangia sia con il menu delle colazioni alla carta (particolarmente invitante, con estratti, caffetteria, una carta delle uova e un intero menu degustazione per la colazione all’italiana con tè o caffè, spremute di frutta fresca, selezione di brioches al cioccolato, alla crema pasticcera o alla confettura, pandolce classico, pane Niko Romito, burro di manteca, confetture biologiche, crema al cioccolato vegana e miele, tagliata di frutta di stagione e yogurt per finire che esce al prezzo di 45€).

Niko Romito e la democratizzazione della gastronomia di qualità 

La bomba salata di Niko Romito

E poi i piatti, dove spunta l’ormai celebre Bomba ripiena. Si parte con gli sfizi (tra gli 8 e i 10€) tra cui i supplì, le bruschette, i toast, le focacce e le insalate. E poi si arriva al sodo, ma sempre lavorando sul concetto di menu italiano contemporaneo, capace di conquistare tutti, dagli italiani agli arabi, dai francesi agli americani, con antipasti (tra i 12 e i 16€), primi (tra i 16 e i 20€), e secondi piatti (tra i 22 e i 28€). C’è il tonnarello cacio e pepe, gli spaghetti alle vongole, il club sandwich, l’hamburger e la parmigiana di melanzane. Una proposta che non è solo per Roma, ma per tutti i luoghi in cui arriverà il caffè, stando sicuri di mangiare all’italiana con un cuoco che lavora da decenni su pulizia del gusto, degli ingredienti e dei piatti. All’interno lo spazio si sviluppa in lungo, è luminoso, con soffitti altri e dettagli preziosi. Ma si può stare anche con il computer acceso a fare il brunch. Insomma ci si può sfamare con una selezione di salumi (10€) e una porzione di calamaretti fritti (8€) per un totale di 18€; le focacce costano 12€, le Bombe 14€, il mitico toast di Romito 16€ e la stessa cifra costano le insalate. Ma del resto parliamo di uno dei cuochi più influenti d’Europa che nel suo ristorante principale, in Abruzzo a Castel di Sangro, propone il grande menu degustazione a 190€ a persona, forse la metà o un terzo di quanto si può trovare in luoghi paragonabili a Copenaghen, Londra o Parigi. Romito, perfino con Bulgari, prosegue per certi versi nella sua visione della democratizzazione della cucina di qualità. 

Il Ristorante Niko Romito al Bulgari di Roma

Per il resto dell’offerta, si ritrovano elementi presenti negli altri Bulgari. In primis il ristorante: anche questo, un luogo elegante ma senza forzature, più raccolto rispetto al caffè, con il menu in condivisione della grande cucina italiana a 120€ e poi i piatti alla carta. A colpire non è solo il numero dei ristoranti (o l’oro che domina pareti, dettagli e arredamento), ma anche l’abbondanza delle proposte, veramente pensate per ogni gusto: nel Ristorante Niko Romito leggiamo in menu praticamente 30 piatti, al Caffè sono una quarantina.

L'interno del Caffè Bulgari

Il ristorante affaccia anche su una terrazza piuttosto appartata, quasi dal sapore domestico e a fianco c’è il cocktail bar. “Questa per me è cucina italiana contemporanea” ha spiegato Niko Romito a CiboToday “tutto nasce dal Reale come luogo di ricerca e si declina in vari modi”. La sua sfida, sebbene la grande quantità di progetti a cui lavora ogni anno, non è solo quella di tenere alta la qualità, ma anche di non fare sempre la stessa cosa, non copiare sé stesso, sebbene la proposta Bulgari sia volutamente identica in ogni luogo nel mondo.

Cosa manca dunque? Ancora molte cose. La cioccolateria, lo champagne bar, la lounge e infine la terrazza con incredibile vista panoramica. Chiaramente se si escludono suite, spa e altri servizi. Insomma, c’è da divertirsi, una sorta di vero Luna Park di prestigio da cui ammirare Roma con occhi privilegiati. Ma a quanto pare, ci sarà spazio anche per altro.

La Terrazza dell'Hotel Bulgari di Roma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa si mangia nel nuovissimo Bulgari Hotel di Roma (e c’è pure un caffè non costoso!)

CiboToday è in caricamento