Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Venerdì, 12 Luglio 2024
Dove Mangiare

Ristoranti, pizzerie, street-food. Le nuove aperture a Roma a ottobre 2023

La nostra agenda mensile con le novità della ristorazione romana è giunta ad ottobre. Se il caldo non molla, non lo faranno nemmeno i nuovi ristoranti, pronti a servire le loro fresche aperture in città

Si apre ufficialmente la stagione calda delle aperture, una lunga corsa fino a Natale che porterà diverse novità in città. Se da una parte l’apertura del nuovo Hotel Romeo con Alain Ducasse sembra rimandata a un generico “fine 2023”, come si legge sul sito (prima la proprietà aveva espressamente parlato di ottobre di quest’anno) sono diverse le insegne piccole e grandi che arrivano su piazza. Tra street-food, che va per la maggiore, ristoranti e pizzerie, ecco alcuni indirizzi inaugurati o aperti di recente per la città di Roma.

Mo Lab

Aperto il 12 settembre, questo locale è arrivato in zona San Giovanni, precisamente in Via Appia poco dopo Re di Roma, dove prima c’era stata per diversi anni una piadineria. Al centro dell’offerta ci sono i ravioli, presentati in quasi 20 (17 per l’esattezza) varianti diverse, dalle verdure, al pesce alla carne (prezzi tra i 5 e i 5,90€). Potrebbe essere anche il primo a portare il MO a Roma, il panino cinese lievitato e farcito che a Milano la Ravioleria Sarpi ha fatto conoscere a tanti avventori. Qui si presenta con ripieno di manzo oppure di maiale. Ci sono anche antipasti e noodles, principalmente in delivery o take away.

Il Panino Mo di Mo Lab a Roma

Via Appia Nuova, 224, 00183 Roma RM
3451755035

LBH Hotel Caravita

Aperto alla fine di settembre 2023, l’Hotel Caravita è la nuova struttura di ospitalità in via del Caravita, una traversa di Via del Corso, in pieno centro storico. Frutto del restauro di un palazzo dell’800, la nuova attività è un boutique hotel con camere con stili diversi. Oltre alla Spa e ai servizi aggiuntivi dell’albergo, c’è anche una nuova terrazza con ristorante ai piani 5 e 6 della struttura. Da Terrazza Caravita, come è immaginabile, si gode di un panorama fenomenale sui tetti e i monumenti del centro di Roma. Sia in Terrazza che nelle sale interne, circondati da piante, si può mangiare una cucina italiana semplice ma curata negli impiattamenti che spazia dalle paste ai piatti vegetariani, dalle carni ai dessert.

Un piatto della Terrazza Caravita all'Hotel Caravita

Via del Caravita, 5, 00186 Roma RM
0632092802

Dotcampus Rooftop

Forse non sono ancora in tanti a conoscerlo ma in zona San Giovanni, a Roma, c’è un campus per studenti, lavoratori e professionisti. Dotcampus è un intero palazzo dedicato a coworking, camere, spazi studio, palestre e tanto altro, per vivere, lavorare e studiare. Da poco si è aggiunto anche un rooftop con bar aperto dalle 7:30 alle 23. Caffetteria per colazione, pranzo e aperitivi con vista sono a disposizione dei nuovi avventori.

Il rooftop di Dotcampus

Via Faleria, 21, 00183 Roma RM
345 296 0600

Pannonia

Aperto all’inizio di settembre, questo locale è il nuovo cocktail bar in zona Appio Latino, che prende il nome dal vicino Largo Pannonia (anche se si trova in via Taurasia). Aperto dalle 18 di sera alle 2 di notte, concentra la sua proposta soprattutto sui cocktail, senza dimenticare il cibo. In carta 8 cocktail signature, tutti a 11€, tra cui il Fine dell’estate, con pisco, aperol infuso al cardamomo, succo di lime e ananas, oppure il Pannonia special con vodka, liquore zenzero, succo di limone e lamponi. Ai drink della casa si accompagnano anche gin tonic, classici, analcolici, birre e vini. Da mangiare, una decina di piatti tra tartare, taglieri e bruschette e altrettante pinse in diversi gusti.

Un cocktail del nuovo cocktail bar Pannonia

Via Taurasia, 1, 00183 Roma RM
0698874344

Classico Bistrot

Questa novità la porta il duo composto da Gianrico Sivori e Georgiana lacramioara Tudorache. La nuova apertura si trova in Via della Giuliana, precisamente vicino San Pietro, con apertura dalle 6 del mattino alle 23 di sera, fatta eccezione per la domenica, giorno di chiusura. La proposta quindi è organizzata per tutto il giorno: colazione, pranzo, aperitivo, cena e tutto quello che c’è nel mezzo. La cucina è affidata allo chef Roberto Micali.

L'interno di Classico Bistrot a Prati

Via della Giuliana, 3, 00195 Roma RM
0686294982

Tramezzo

Aperto in realtà il 10 luglio, ma inaugurato solo nella prima settimana di ottobre, questo locale prova a lanciare la moda dei tramezzini a Roma, con la sua sede di Viale Libia. L’inaugurazione è stata comunicata con un simpatico video sul tema dei food blogger (che in realtà sarebbe più opportuno chiamare “food influencer” o “content creator”) pubblicato dal duo comico Minimad, composto da Claudio Colica e Alessandro Meta, solo quest'ultimo tra i proprietari della nuova attività. Singolare che praticamente 10 anni fa, aprì un altro locale, con lo stesso nome e gli stessi intenti, adesso chiuso. Nel menu di Tramezzo, Urban Picnic (è il nome completo) troviamo tramezzini in tutte le salse. In versione dolce, con le ricette italiane o con ricette internazionali, oltre a una piccola sezione vegan. 

I tramezzini di Tramezzo a Roma

Viale Libia, 174, 00199 Roma RM
0645435905

Il Pescatorio Street Food

Aperto a luglio ma lanciato ufficialmente solo ora, Il Pescatorio Street Food è la declinazione sul cibo di strada del Pescatorio. Le due sedi sono distinte: la prima, bottega di pesce, poi allargatasi a bottega con cucina, apre nel 2014 e diventa un riferimento a Roma per la cucina di mare e per il pesce. La seconda invece, su Via Portuense, porta un format ormai molto apprezzato ovunque: quello del pesce in chiave street-food. Nel menu del nuovo locale, che ha anche qualche tavolino interno, si possono assaggiare o portare via diversi piatti. Dai panini con il pesce ai fritti in versione golosa, fino alle insalate di mare. Qualche esempio: strips di orata, ovvero straccetti di orata fritti in panatura panko e serviti con salsa ranch, arancina con ragù di gamberi, guanciale croccante, stracciatella di bufala campana e salsa al pistacchio, ma anche Tuna Spicy Burger, un panino artigianale con doppio smash burger di tonno, salsa cheddar, maionese al chipotle e pomodoro, oppure hot-dog con salsiccia di tonno e orata alla piastra, jalapeno, cetriolini, cheddar e bacon.

Un panino del Pescatorio Street Food

Via Portuense, 456, 00149 Roma RM
0621707804

La casa del supplì

Terza apertura per il negozio storico di supplì e pizza al taglio che ha aperto a Roma nel 1979. Questo nuovo punto vendita aprirà a Viale Regina Margherita 214 in data prossima. Arriva dopo la sede di Piazza Re di Roma, che nel tempo si è ampliata, e quella di Furio Camillo, aperta nel 2021. Dietro c’è la famiglia Sisini, che ha fatto amare il supplì romano fatto con una ricetta classica a migliaia di avventori. Questa in arrivo si può considerare la terza o la quarta sede. Infatti la casa del supplì è spesso associata anche alla pizzeria a taglio di Via di San Francesco a Ripa, conosciuta con il nome di Venanzio (anche se il nome di uno dei due fondatori era Venanzo, senza la i), oppure Supplì Roma. Nel nuovo negozio che testimonia il desiderio di crescita di un marchio con una sua forza e una storia importante, ritroveremo il supplì, vero marchio di riconoscibilità, e la pizza in teglia.

I supplì de La Casa del Supplì

Viale Regina Margherita, 214, 00198 Roma RM

Pantera

È la pizzeria a taglio in stile romanesco dei fratelli Trecastelli, già proprietari di Trecca Osteria e Circoletto a Circo Massimo. Questo terzo negozio (ve lo abbiamo raccontato qui) è arrivato il 24 settembre con un’inaugurazione che ha fatto il tutto esaurito. Pizze in teglia, gusti semplici (patate, crostino, marinara) e fritti compongono la proposta. Per uno spezzafame veloce, oppure da portare via. Si trova in zona Garbatella.

La pizza fiori e alici di Pantera

Circonvallazione Ostiense, 153, 00154 Roma RM
0695008710

Love Specialty Croissant

Dovrebbe aprire a fine ottobre, in via Tunisi 51 (tra Cipro e Ottaviano), un nuovo progetto su caffè e lievitati di qualità. Vede protagonisti i due proprietari Pier Antonio Siragusa e Marco Cappuccio supportati da Dario Fociani, di Faro, per la parte che riguarda in modo specifico il caffè. La pasticceria, che spazia tra l’Italia e la Francia, la firma invece Gabriele Marziali. Aprirà dal martedì al sabato, dalle 7:30 del mattino alle 15:30 del primo pomeriggio.

Via Tunisi, 51, 00192 Roma RM

Slice of Capanno

Ci spingiamo fuori dal raccordo per rimanere sempre dentro ai confini romani. A Ostia infatti i proprietari del Capanno, Cristiano Giacometti e Valerio Mazziotti, hanno aperto Slice of Capanno, dopo la precedente esperienza in ambito pizza sul mare di Ostia. In questa nuova avventura la pizza è affidata a David Boncompagni (scuola Seu Pizza Illuminati), che ha portato un menu fatto di pizze tonde in stile romano da abbinare ai cocktail del bar. Vi abbiamo anticipato tutto qui.

Fetta di romana farcita di Slice, ph. Nicole Bigi e Luciano Marinelli

Lungomare Paolo Toscanelli, 10, 00122 Lido di Ostia RM
3283448317

Ai Piani Sottobanco

Aperto per la prima volta nel 1982, Ai Piani è stato sempre uno degli indirizzi di punta per la cucina di pesce e tra i ristoranti più conosciuti del quartiere Parioli. A gestirlo è Marco Damu che ha affidato la cucina allo chef Matteo Nava. Oggi c’è una nuova avventura: Ai Piani Sottobanco, la gastronomia e vineria a pochissimi passi dal ristorante storico. Piatti, crudi di pesce, ostriche e bottiglie si possono gustare sia seduti ai tavoli che nel bel bancone del nuovo indirizzo.

La vetrina e il bancone di Sottobanco Ai Piani

Via Paolo Frisi, 1 Roma
0685857447 

Le Levain

Tre vetrine su Via Piave accoglieranno presto il nuovo Le Levain di Giuseppe Solfrizzi. In questa nuova apertura, più articolata del negozio ormai storico (ha aperto nel 2014) di Trastevere, ci sarà molto più spazio per il caffè di qualità, vista la presenza in società di Emanuele Bernabei, della torrefazione romana Picapau. L’apertura è prevista per la fine di ottobre (prima annunciata a fine settembre) quando le vetrine del locale mostreranno la nuova proposta: non solo dolci e caffè al banco, ma anche una trentina di coperti dove fare colazione, spuntini e pranzo seduti.

Giuseppe Solfrizzi ed Emanuele Bernabei

Via Piave, 8, 00187 Roma RM

SmashTag a Ponte Milvio 

Tra i luoghi a Roma dove mangiare lo smashtag (li abbiamo segnalati qui) si aggiunge anche una nuova sede di questo marchio. Smashtag apre infatti a Ponte Milvio, precisamente a Via Flaminia 485 il 15 ottobre. Sarà un'inaugurazione col botto, durante la quale sono messi in palio alcuni premi per i partecipanti. Questo negozio si aggiunge a quelli di Prati e Piazza Bologna. In arrivo anche altre aperture per mangiare burger e patate fritte. 

I burger di Smashtag

Via Flaminia, 485, 00191 Roma RM
0672273824

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento