Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Ristoranti

Uno dei locali più amati di Copenaghen sta su un molo e ha solo vini naturali italiani

Si chiama La Banchina il ristorante e wine bar che affaccia su un piccolo porticciolo della capitale danese. La Banchina serve cibo bio proveniente da produttori locali insieme a una cantina che parla italiano

La Banchina è uno degli indirizzi più interessanti quando si parla di ristorazione organica a Copenaghen. Il nome indica molto di questo piccolo locale che si trova in una posizione particolare, direttamente a ridosso del mare del nord guardando il porto della capitale danese. Infatti La Banchina è il posto preferito dei giovani della città che qui arrivano per godersi le ultime ore di sole prima del tramonto sul pontile che si getta nell’acqua. Ci si arriva con soli 10 minuti di bicicletta dal centro della città, meta perfetta per condividere cibo biologico, di provenienza locale e sorseggiando un calice di vino italiano. Perché La Banchina serve solo ed esclusivamente etichette naturali selezionate dall’Italia.

La banchina il ristorante sul porticciolo di Copenaghen

La Banchina: il locale nel porticciolo che guarda Copenaghen

La Banchina, aperta nel 2017, fa parte del gruppo Il Buco una società di ristorazione costruita dal visionario Christer Bredgaard, che comprende il ristorante Il Buco e anche Il Buco Bakery. Tutti locali dove l’impronta italiana è forte e presente, ibridata con prodotti esclusivamente locali e biologici. A La Banchina si viene soprattutto per godere delle belle giornate danesi, grazie alla sua posizione unica. Siamo nel quartiere di Refshaleøen, un ex sito industriale nel porto di Copenaghen originariamente su un'isola separata ma ora annessa all'isola più grande di Amager. Una zona ora riqualificata dove trovare caffè, ristoranti e soprattutto il mercato di Reffen con oltre 50 start up tra stand gastronomici, boutique creative e nuove realtà che cercano visibilità.

Solo 14 posti a La banchina

La Banchina si trova proprio in questo contesto (siamo anche vicinissimi al Noma oltretutto). Un locale piccolissimo, un baracchino con accesso diretto sul mare e dove le persone si siedono direttamente sul molo del suo porticciolo. E nei giorni più caldi non è raro vedere anche chi fa il bagno e attracca direttamente con la barca. La Banchina è aperta dalla mattina fino alla sera e prepara colazioni, pranzi, aperitivi e ovviamente cena. In più c’è una sauna all’aperto solo per 8 persone, usanza tipica di questo territorio. Non è raro vedere gruppi di avventori che si spogliano e si infilano in sauna (meno di 2 ore di sessione per circa 100 euro, dunque meglio essere davvero in 8!) che – a differenza dei pochi tavolini interni dove vige la regola del walk-in, ovvero chi prima arriva meglio alloggia – si può prenotare sul sito.

La sauna de la Banchina

La cucina e i vini italiani di La Banchina

La Banchina fa della filosofia green e della sostenibilità la sua bandiera. Soprattutto in cucina. Quindi aspettatevi prodotti a km 0, niente carne, solo pesce, ottimo caffè e prodotti da forno, bevande, snack e vini naturali a basso intervento oltre che qualche sidro e kombucha. Un ristorante e wine bar con soli 14 posti per trovare un menu dove tutto è naturale, biologico, biodinamico e di provenienza locale. In primis i prodotti da forno, che provengono dall’altra realtà del gruppo ovvero Il Buco Bakery, un laboratorio di panificazione e pasticceria che produce pane, focacce, croissant, pasticcini e diverse torte stagionali. Per poi spostarsi sul pranzo e la cena con un menu da condividere fatto del 99% di materie prime di provenienza danese e da piccoli produttori locali.

Le ostriche de La Banchina

Sandwich di merluzzo in tempura con maionese all’aglio e cipolle rosse in agrodolce (115 kr), hummus di piselli con calamari e verdure croccanti (130 kr), una buona selezione di ostriche condite in diversa maniera (1 pz 30 kr, 5 pz 135 kr) e immancabile il tiramisù de Il Buco (55 kr), ristorante d’ispirazione italiana del gruppo. Infatti è proprio l’Italia a fare da traino anche in cantina. La Banchina è un wine bar dove trovare bottiglie italiane di vignaioli indipendenti e biologici che lavorano in maniera naturale. Uno tra i locali più amati di Copenaghen che sottolinea ancora una volta l’impegno di questo paese verso una ristorazione sostenibile e locale. E l’interesse sempre attento verso ciò che avviene in Italia. Sempre tenendo conto che progetti creativi di questo tipo (cucina collocata in un capanno nel giardino, normative di sicurezza, servizi igienici, materiali) sarebbero purtroppo burocraticamente impossibili (addirittura impensabili) in Italia, quanto meno in un contesto urbano...

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento