Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Ristoranti

La carrozza del Treno Reale di cent’anni fa in cui si può cenare

L’autentica carrozza d’epoca ha ripreso vita dopo essere stata abbandonata per decenni. Ora è un piccolo museo esperienziale e una location perfetta per una cena: il capotreno è anche il maître

Tra mezzi di trasporto sempre più veloci e all’avanguardia, aerei di ultima generazione e macchine che si guidano da sole, c’è solo un viaggio in grado di conservare il fascino antico della scoperta: il treno. Con il suo andamento lento e costante, le grandi finestre che danno sul paesaggio e l’eleganza di una cappelliera in legno, tornano di moda i vagoni, che diventano parte fondamentale dell’esperienza e non più un mezzo per raggiungere la destinazione. Un esempio è il treno Orient Express Dolce Vita, lanciato nel 2022 dal Gruppo Accor, con liste per i “viaggiatori prioritari” e biglietti che partono da un minimo di 2.000€ a persona per notte. A suscitare non poco interesse c’è anche il Treno Reale, che non offre propriamente un itinerario e neanche uno spostamento geografico, ma è piuttosto un viaggio esperienziale che si svolge all’interno di un’autentica carrozza d’epoca del 1921. Il vagone che si trasforma in un ristorante d’altri tempi, questa è la proposta che arriva direttamente dal Palazzo di Varignana, un resort tra le mura di una villa del ‘700 immersa nei colli bolognesi.

Com’è la Carrozza Reale

Appena si sente il fischio che annuncia la partenza, si sale sul vagone mentre il capotreno, che in realtà è anche maître, accoglie gli ospiti. Seta, bottoni e velluto sulle tende e sui sedili, dettagli con decorazioni a foglia, stemmi che rappresentano le tappe di un viaggio e l’arredamento curato dall’interior artist Giovanni Bressana avvolgono gli ospiti-viaggiatori. Il vagone è stato recuperato e messo a restauro con un lavoro durato diversi mesi, che ha visto la partecipazione di artigiani, scenografi ed esperti di storia.

Cosa si mangia sul Treno Reale di Palazzo Varignana

La cucina dell’Executive Chef di Palazzo di Varignana, Davide Rialti, vuole rispecchiare e continuare quello che è il percorso già iniziato con gli occhi. A un arredamento elegante corrisponde infatti un menu raffinato che celebra i percorsi compiuti dal Treno Reale e li racconta attraverso tante materie prime ricercate. Si può scegliere tra un menu a degustazione al prezzo di 110€ a persona, che diventano 158€ con l’abbinamento di vini proposto dal sommelier. Calamari arrostiti su crema di piselli verdi, petali di cipolla di Tropea in agrodolce e menta, crumble di mandorle come antipasto; a seguire un risotto allo zafferano, mantecato con olio EVO, zucchine e capesante laccate al miele. Come secondo tentacoli di polpo alla plancia, su soffice di patate e spinaci, e per concludere il crème caramel di pesche noci caramellate al Grand Marnier. È possibile cenare nella Carrozza Reale dal giovedì al sabato (pranzi e cene private su richiesta) prenotando per telefono o via email.

Treno Reale Carrozza Ristorante

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento