Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Street food

L’Antico Vinaio si espande nelle stazioni: dopo Milano e Firenze aprirà a Roma Termini

Da semplice bottega fiorentina a colosso della schiacciata con locali in Italia e all’estero. All’Antico Vinaio, brand creato da Tommaso Mazzanti, dopo le aperture nelle stazioni di Milano e Firenze arriva anche a Roma Termini. Con un piano d’espansione che punta sui più grandi snodi

Un successo notevole che è partito dai social, grazie anche a un motto che è diventato virale: “Bada come la fuma” mostrando focacce extra large appena sfornate. È la storia dell’Antico Vinaio e del suo proprietario Tommaso Mazzanti, che da semplice garzone ha trasformato una focacceria in un fenomeno internazionale. E ovviamente un business milionario, partendo semplicemente da una bottega in Via de’ Neri a Firenze, a pochi passi dalla Galleria degli Uffizi. Ora Mazzanti si trova per le mani un impero della schiacciata, street food che ha esportato anche all’estero grazie alla partnership con l’imprenditore italo americano Joe Bastianich e in mezza Italia grazie alla partnership col gruppo Percassi. Da Firenze dunque alla conquista del mondo: e dopo l’apertura all’interno della Stazione Centrale di Milano nel 2022, Santa Maria Novella a Firenze nel marzo 2024, ora anche la notizia (ufficiosa) di un terzo negozio ferroviario a Roma dentro Stazione Termini.

Il locale dell'Antico Vinaio a Firenze

La storia dell’Anrico Vinaio: la focacceria che da Firenze è diventata fenomeno globale

Tutto è nato nel 1986 quando la famiglia di Tommaso Mazzanti prende in gestione una piccola rosticceria in via de’ Neri. Una bottega alimentare di dimensioni modeste che nel 2006 viene rivoluzionata proprio dall’intuizione di Mazzanti che la trasforma in schiacchiateria, inaugurando il brand All’Antico Vinaio. E poco dopo il successo, che arriva anche grazie alla comunicazione virale del suo proprietario sui canali social del brand che oggi contano 530mila follower su Instagram, 300mila su TikTok e 420mila su Facebook. Anche se tutto è partito da TripAdvisor che, grazie ai numerosi utenti, ha consacrato ad un certo punto l’Antico Vinaio come il locale più recensito al mondo. Un caso studiato anche all’Università Bocconi, modello di business che ha ben calibrato un’offerta gastronomica allettante e goduriosa a una comunicazione divertente e vernacolare. Da un lato infatti ci sono le famose schiacciate: oltre 40 farciture dai salumi toscani, formaggi, creme e verdure sott’olio con un prezzo che in Italia va dai 9 agli 11€; dall’altro la strategia social di mostrare sempre e comunque il dna toscano del suo proprietario.

All'Antico Vinaio anche a Milano

Le aperture in Italia e nel resto del mondo: presto anche a Roma Termini

Ora All’Antico Vinaio conta 250 dipendenti e 28 punti vendita in giro per il mondo: tra Firenze, Napoli, Torino, Bergamo, Milano, Roma, ma anche New York, Los Angeles e presto Las Vegas. Una rapida espansione partita anche grazie alla collaborazione con la famiglia Bastianich, partner delle aperture negli Stati Uniti, e con il gruppo Percassi, per esportare il brand in Italia e Europa. Infatti l’accordo con il gruppo dell’imprenditore bergamasco (licenziatario in Italia anche del colosso Starbucks e di altri importanti brand internazionali) è quello di portare il brand di Mazzanti anche nei più importanti snodi e punti commerciali d’Italia, come appunto stazioni e aeroporti. Lo testimonia l’apertura in Stazione Centrale a Milano, nel settembre 2022, come quella recentissima a fine marzo 2024 a Santa Maria Novella a Firenze. E ora il nuovo locale a Roma all’interno della Stazione Termini per cui già si sta ricercando personale qualificato.

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CiboToday è in caricamento